Cerca e trova immobili

SVIZZERA Ecco come gli Svizzeri celebrano l'Epifania

06.01.24 - 10:21
Una panoramica delle manifestazioni del 6 gennaio in tutto il Paese.
Tipress
Fonte Ats ans
Ecco come gli Svizzeri celebrano l'Epifania
Una panoramica delle manifestazioni del 6 gennaio in tutto il Paese.

BERNA - Il giorno dell'Epifania segna il ritorno in molte regioni delle sfilate in costume e di altre usanze ancestrali. Da Brissago a Evolène, un breve tour delle manifestazioni.

Oggi, Svitto è teatro della "Priis-Chlepfä", una competizione nella piazza principale della città in cui i branditori di frusta schioccano il loro oggetto sotto l'occhio vigile di una giuria che ne testa la forza e l'abilità. La frusta vola così velocemente che il suono dello schiocco si sente in lungo e in largo in questa tradizione che ha più di 50 anni.

Nel porto di Brissago si tiene l'abituale "Nodada de la Befana": gli amanti dell'adrenalina e del bagno ghiacciato si tuffano nelle acque del Lago Maggiore indossando solo un costume da bagno. I partecipanti percorrono una distanza di 80 metri a nuoto, sotto gli occhi di centinaia di spettatori.

Sempre in Ticino, come da tradizione, la Befana si reca nelle case portando ai bambini "buoni" leccornie e ai bambini "cattivi" carbone. Secondo la leggenda, una strega era in viaggio verso il luogo di nascita di Gesù Cristo. Tuttavia, essendo partita troppo tardi e avendo mancato la stella di Betlemme, si perse.

Per i cattolici, l'Epifania commemora l'apparizione di Gesù Bambino ai Re Magi venuti ad adorarlo.

Nel villaggio montano di Evolène (VS) l'Epifania coincide con l'inizio del carnevale. Figure vestite di pelliccia e paglia si aggirano per il villaggio per scacciare gli spiriti maligni dell'inverno.

Sulle rive del Lago di Costanza, a Überlingen (Germania), centinaia di subacquei partono alla ricerca di tesori sepolti in uno dei più grandi eventi del genere in Europa.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE