Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINABerset ha reso omaggio alle vittime del massacro di Bucha

25.11.23 - 10:15
Il presidente della Confederazione ha ricordato anche i morti della carestia del 1933
keystone-sda.ch / STF (ANTHONY ANEX)
Fonte Ats
Berset ha reso omaggio alle vittime del massacro di Bucha
Il presidente della Confederazione ha ricordato anche i morti della carestia del 1933

KIEV - Sabato mattina, durante la sua visita a sorpresa in Ucraina, il presidente della Confederazione Alain Berset ha reso omaggio alle vittime del massacro russo nel sobborgo di Bucha, avvenuto nella primavera del 2022. 

Subito dopo il suo arrivo in Ucraina il consigliere federale ha visitato la più grande fossa comune della città, a circa 25 chilometri a nord-ovest della capitale Kiev, come ha riferito un giornalista dell'agenzia di stampa Keystone-SDA. Al suo interno, dopo la liberazione del territorio da parte delle truppe ucraine, furono ritrovati i resti di decine di civili. La Russia nega ogni responsabilità e sostiene che il massacro è stato compiuto dopo il ritiro delle sue truppe.

Berset ha avuto modo di visitare il resto della città, oggi in gran parte ripopolata (conta circa 40mila abitanti).

Berset ha deposto una corona di fiori sul luogo di quello che probabilmente è stato il peggior massacro di civili avvenuto nelle prime settimane dopo l'inizio dell'invasione russa. Insieme a lui erano presenti il sindaco di Bucha, Rusland Kravchenko, e il procuratore generale ucraino Andriy Kostin.

Commemorazione della carestia

Berset ha poi commemorato la carestia dell’Holodomor, che fece diversi milioni di vittime nell’allora Ucraina sovietica dal 1931 al 1933. Davanti al monumento a Kiev ha acceso una candela insieme al presidente ucraino Volodymyr Zelensky e alla moglie. Quest’anno ricorre il novantesimo anniversario della carestia. Nel 2008 il Parlamento europeo ha classificato l'evento come genocidio.

COMMENTI
 

RV50 3 mesi fa su tio
Da quando una carestia viene considerata un genocidio ? e verso chi? anche in quel caso colpa dei Russi? allora in Africa é un genocidio continuo visto che in quel paese la carestia é di casa ma nessuno accusa i paesi Europei che hanno sfruttato e messo il popolo in quelle condizioni.

Keope1963 3 mesi fa su tio
Risposta a RV50
Se studi la storia capirai che non si è trattato solo di carestia ma della confisca dei raccolti da parte del governo centrale dell’ex Unione Sovietica di ordine di Stalin.

Keope1963 3 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Su ordine di Stalin. … forse chi ha scritto l’articolo poteva specificare qualcosina in più 🤷‍♂️

RV50 3 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Keope se l'articolista non é stato in grado di gestire il commento ,la redazione come censura certi nostri commenti non trasmetti un articolo equivoco , ma purtroppo ora va di moda colpevolizzare la Russia in qualsiasi momento senza guardare dalla finestra e vedere il resto che " succede che é successo per colpa di altri stati Europa compresa ..... ma la fobia e la mancanza di conoscenza e purtroppo una mancanza di intelligenza da quei fanatici che quì commentano.

Keope1963 3 mesi fa su tio
Risposta a RV50
Comunque ciò che è successo negli anni 30 in Ucraina è stato indotto dal caro Josif Stalin.. ecco perché quando i tedeschi hanno invaso una buona parte degli Ucraini li ha accolti come liberatori e alcuni hanno anche combattuto per la Germania.. non pochi!

Robi57 3 mesi fa su tio
Dopo quanto si è visto in Israele e Palestina, a Putin mi sentirei di proporre il Nobel per la pace.

Marco2023 3 mesi fa su tio
aiutare i nostri poveri...niente?

curiuus 3 mesi fa su tio
E quanti soldi (dei nostri) ha promesso al Clown ? 🤔🤔

Arcadia7494 3 mesi fa su tio
Risposta a curiuus
Pensate alla gente che muore sia per le guerre sia per la fame nel mondo e non pensate sempre alle vostre tasche, solo perché non avete più i soldi per andare al cinema.

curiuus 3 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Forse sarebbe meglio se tu pensassi alle tue tasche, piuttosto a quelle degli altri...

Arcadia7494 3 mesi fa su tio
Risposta a curiuus
Nella mia vita ho fatto sacrifici di varia natura, sia di denaro , ma anche per gestire persone problematiche, ho lavorato molti anni facendo ore straordinarie, sacrificando tempo alla famiglia, ma non mi sono mai pianto addosso. E non lo faccio nemmeno oggi. Qui vedo un sacco di mezze calzette che piange sempre miseria.

Keope1963 3 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Ti appoggio pienamente👍
NOTIZIE PIÙ LETTE