SOLETTA«I piccoli urlavano, il postino era sotto shock»

04.12.22 - 08:18
Due bambini sono stati investiti dal motorino di un postino. Professione troppo stressante? La Posta: «Speculazioni»
20minuten
«I piccoli urlavano, il postino era sotto shock»
Due bambini sono stati investiti dal motorino di un postino. Professione troppo stressante? La Posta: «Speculazioni»

SOLETTA - Giovedì nel primo pomeriggio, a Däniken (SO), un postino in motorino ha investito due bambini nell'area di un passaggio pedonale. I piccoli hanno riportato gravi ferite, tali da richiedere il trasporto in ospedale con un elicottero.

A.M.* - riporta 20 Minuten - ha sentito le grida attorno alle 13. «Sono subito corsa in strada». Lì ha riconosciuto due donne, sconvolte per l'accaduto. «Probabilmente erano intente a conversare, quando i piccoli sono corsi in strada», sospetta M. Il postino, invece, era in stato di shock. «Ma era anche arrabbiato con le due per non essersi prese più cura dei loro piccoli», racconta la testimone. I bambini, purtroppo, avevano riportato gravi ferite al volto: «Urlavano forte ed erano sotto shock. Ma erano entrambi ancora reattivi», prosegue ancora la donna.

È stato un automobilista di passaggio a fermarsi e a chiamare l'ambulanza. Anche un altro automobilista si è fermato e, tirate fuori dall'auto delle coperte, ha messo al caldo i due bambini. Poco dopo è arrivato l'elicottero che ha trasferito i feriti a Zurigo.

«Troppo stress» - Renny Bühlmann (oggi 70enne), ha lavorato per le Poste la bellezza di 27 anni. «La quantità di pacchi che i nostri postini devono trasportare oggi è semplicemente sproporzionata», afferma. «Soprattutto quando sono in discesa, con tutto quel peso, fanno fatica a frenare», sottolinea. Da gennaio, in quella zona, sono in servizio solo due postini invece di quattro.

Interpellata da 20 Minuten, La Posta parla di «tragico incidente». Nell'augurarsi una pronta guarigione per i due bambini, e assicurando che sarà fatta chiarezza sull'accaduto, non ritiene corretto attribuire al sovraccarico di lavoro quanto accaduto. «È pure speculazione» sottolinea. Quindi aggiunge: «Per noi è importante che sia fatta chiarezza. Solo allora potremo considerare eventuali misure».

*nome noto alla redazione

COMMENTI
 
matias13 2 mesi fa su tio
Che i postini siano stressati è un dato di fatto....che una fatalità sia la conseguenza, tutto da verificare.
Johari 2 mesi fa su tio
leggendo sembra quasi che il postino sia il 70 enne che accusa La Posta di troppo stress.
centauro 2 mesi fa su tio
Ne so qualcosa io, sono un portalettere e confermo che ci sono situazioni in cui dobbiamo correre per consegnare posta, pacchi e raccomandate, diventa una corsa contro il tempo dove i rischi sono più che altro verso sé stessi utilizzando lo scooter.
Luganese 2 mesi fa su tio
Spero i due bambini guariscano presto. Si tratta di un incidente e va verificata l’esatta dinamica dell’accaduto prima di fare speculazioni. Osservo molti postini circolare con motorette elettriche e trasportare molti pacchi conseguenza dell’aumento del commercio online, e non mi risulta di aver letto o sentito di incidenti in cui sono coinvolti. Eventualmente la dinamica di quanto accaduto può portare a delle riflessioni e a dei miglioramenti. Ricordo ai lettori che la proprietà de La Posta Svizzera SA è al 100% nelle mani della Confederazione, in veste di azionista. Come già scritto tempo fa, sarebbe utile che facesse almeno due audit annuali per monitorare il servizio erogato e identificare attività di miglioramento.
Sogno 2 mesi fa su tio
Mi dispiace molto per i bimbi e auguro loro pronta guarigione. La nostra posta ultimamente fa schifo ....i poveri postini devono lavorare con l'orologio in mano per rispettare i tempi...e questo secondo voi non è stress????? e intanto i caporioni si prendono i bonus di milioni a due cifre...una vergogna...
Elisa_S 2 mesi fa su tio
Non eravamo lì per vedere come si e svolto l incidedenre. Non possiamo incolpare nessuno. Il postino probabilmente andava veloce. Non sappiamo se i bambini sono andati in strada di colpo quando ormai il postino era vicino . Dubito che era distante perché avrebbe avuto la prontezza per frenare o scansarsi. Però non essendo stato presente non si può giudicare. Io ogni volta che sono in auto e vedo bambini nei paraggi sono già lì pronta frenare perché non mi fido, sono troppo imprevedibili. Poco importa se nel rallentare l auto dietro di me mi insulta.
pardo54 2 mesi fa su tio
Giusto comportamento il tuo. Se poi quello dietro ti strombazza puoi far finta di niente o mandarlo a quel paese: in questo secondo caso ci sono diversi modi di espressione.
RobediK71 2 mesi fa su tio
Cosi: un postino ha investito 2 bambini con la sua motoretta
italo luigi 2 mesi fa su tio
,..o forse due bambini attraversano la strada e vengono investiti da un postino in scooter. risultato identico ma dinamica e responsabilità totalmente differente.
fama 2 mesi fa su tio
A Natale, al postino, lasciavamo in bucalettere un piccolo regalino, ci si conosceva e tutto era più umano. Da qualche anno i postini sono 3-4, ci si conosce ancora ma non hanno nemmeno più il tempo di dire buongiorno. La Posta in CH ha perso tutto quello che rimaneva di .. umano .. ha perso il riferimento che rappresentava per gli svizzeri. Puntualità, precisione e rapidità. Ho quindi deciso che per spedire, per le finanze e i trasporti mi rivolgo semplicemente altrove.
Geni986 2 mesi fa su tio
Tanta tristezza per i bimbi feriti, cui auguro una pronta guarigione, e per i "postini" in generale. Il problema di fondo è una società sempre più frenetica, dove chi non sta al passo è FUORI. I bimbi hanno un'agitazione interiore incredibile, che si tenta di far loro sfogare con attività extrascolastiche a gogò. Ma nessuno vuole capire che loro sono delle spugne, esposte alle preoccupazioni dei genitori per il lavoro, il matrimonio che va a ramengo, la difficoltà ad arrivare a fine mese. Questo disagio nei bimbi si esprime con l'essere sempre sul chi vive, con una competitività esagerata (il voler essere sempre il primo ad arrivare da qualche parte o a fare qualcosa), il doversi dimostrare più abile o più "bello" degli altri. Sono tutti provvedimenti "naturali" per assicurarsi la "sopravvivenza", in una società tesa che loro percepiscono eccome. Altro che disturbo della concentrazione e iperattività... Qua è la società che è allo sbando, perché troppo legata all'apparire e alla competitività.
Giorgio1 2 mesi fa su tio
Sindacalisti non continuate a dire castronerie
Boma 2 mesi fa su tio
La Posta oramai deve fare utili come una normale azienda, le cose sono parecchio cambiate, frutto della privatizzazione. Chi ha qualche parente che ci lavora ne sa qualcosa.
MissKirova 2 mesi fa su tio
E che ca💤o c entrerebbe?!?
PincoPalla 2 mesi fa su tio
Subito a brontolare per la discussione che il personale sia insufficiente, ma quanti di noi sono disposti a pagare il doppio una spedizione per consentire alla posta di aumentare il numero di collaboratori?
Redevils90 2 mesi fa su tio
concordo pienamente! D'altronde ora è un'azienda privata e giustamente guarda hai propri interessi. Bisogna anche capire la dinamica dell'incidente, molto probabilmente la colpa è delle madri concentrate a zebettare, starà alla scientifica chiarire i fatti.
Boh! 2 mesi fa su tio
Buona guarigione ai due bimbi… però dare la colpa ai tagli della Posta anche no…. Perché allora quasi il 100% degli incidenti lo si può in qualche modo collegare allo stress quotidiano….
Brissago 2 mesi fa su tio
Speculazione bella e buona si! ma Speculazione del gigante giallo per risparmiare ha tagliato centinaia di posti di lavoro affidando tante volte a terzi gran parte del loro lavoro, per non parlare della chiusura di tanti uffici postali! Cioè paesi senza più l'ufficio postale! per esempio uno a caso proprio a Brissago non esiste più l'ufficio postale! Una pronta guarigione ai due bimbi .
MissKirova 2 mesi fa su tio
Si parla di 2 bimbi investiti!!!! Ma c’è la fate???
NOTIZIE PIÙ LETTE