Keystone (archivio)
L'allarme è scattato questa mattina attorno alle 9.40.
VAUD
24.01.2020 - 16:000

«C'è una bomba», falso allarme all'ospedale di Payerne

Un uomo non identificato ha fatto scattare un importante dispositivo di sicurezza. La polizia: «Nessuno è stato in pericolo»

PAYERNE - Un allarme bomba, rivelatosi poi privo di fondamento, ha scosso questa mattina la tranquillità dell’ospedale intercantonale della Broye, a Payerne. Lo riferisce la polizia cantonale vodese, spiegando che la situazione di emergenza è completamente rientrata nel primo pomeriggio.

La chiamata al 117 è arrivata alle 9.40 di questa mattina. Il personale dell’ospedale ha raccontato di aver sorpreso un uomo nel seminterrato, che prima di fuggire ha parlato della presenza di esplosivi. Dal suo comportamento, il soggetto - che non è ancora stato identificato - sembrava soffrire di un qualche disturbo psichico.

La telefonata ha fatto scattare immediatamente un importante dispositivo di sicurezza. Sul posto sono intervenute diverse pattuglie delle polizie cantonali vodesi e friburghesi, supportate da artificieri, reparti canini e dalla polizia giudiziaria.

L’ispezione approfondita condotta sul posto ha permesso di escludere la presenza di ordigni esplosivi. Le uscite dell’ospedale sono state temporaneamente chiuse nel corso dei sopralluoghi, ma non è stato necessario evacuare la struttura. La vita degli ospiti dell'ospedale - ha inoltre precisato la polizia cantonale - non è mai stata in pericolo.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-17 20:04:41 | 91.208.130.86