Cerca e trova immobili

VALLESE«La terza correzione del Rodano? Progetto da rivedere»

25.06.24 - 14:28
Le associazioni criticano duramente la perizia del Governo sul fiume.
Deposit Photos
Fonte ATS
«La terza correzione del Rodano? Progetto da rivedere»
Le associazioni criticano duramente la perizia del Governo sul fiume.

SION - Le associazioni ambientaliste WWF, Pro Natura dell'Alto Vallese e l'Associazione vallesana dei pescatori sportivi hanno criticato aspramente una perizia e una decisione del Consiglio di Stato sulla terza correzione del Rodano. Il rapporto è giunto alla conclusione che il progetto di protezione contro le piene è sovradimensionato e, di conseguenza, l'Esecutivo vallesano ha deciso di rivederlo.

In un comunicato stampa congiunto diramato oggi, le organizzazioni hanno denunciato che la decisione delle autorità è stata presa «in totale mancanza di trasparenza». Questo nonostante il fatto che la terza correzione del Rodano abbia previsto la partecipazione di diversi attori, come organizzazioni ambientaliste, pescatori e numerose altre parti interessate, sin dal suo lancio negli anni 2000.

WWF, Pro Natura e l'associazione di pescatori sono rimasti estremamente sorpresi dalle conclusioni della perizia condotta a Losanna, che hanno rivalutato interamente il progetto iniziale. Inoltre, continua la nota, la valutazione è stata condotta da un ufficio specializzato nel settore immobiliare che non ha alcuna referenza nell'ambito di progetti relativi alla protezione dalle piene o delle acque.

La decisione del Consiglio di Stato rivela una latente mancanza di leadership per quanto riguarda la realizzazione di un grande progetto che la popolazione vallesana desidera dal 2015. Un'eventuale rivalutazione del dossier causerebbe notevoli ritardi, comporterebbe una minore sicurezza e metterebbe a rischio i finanziamenti federali. I volumi d'acqua piovana dello scorso fine settimana hanno dimostrato chiaramente che il Vallese non può permettersi questo, fanno notare le organizzazioni.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE