Cerca e trova immobili

SVIZZERAMulta se acquisti il biglietto con secondi di ritardo: «Le Ffs sono nel torto»

21.12.23 - 23:59
A dirlo è l'Ufficio federale dei trasporti secondo cui qualche minuto di tolleranza deve essere lasciato.
Ti Press archivio
Fonte Tages Anzeiger
Multa se acquisti il biglietto con secondi di ritardo: «Le Ffs sono nel torto»
A dirlo è l'Ufficio federale dei trasporti secondo cui qualche minuto di tolleranza deve essere lasciato.

ZURIGO - Acquistare tramite l'app FFS può essere a volte controproducente. Soprattutto quando il telefono non prende o quando si è di fretta. Chi è in ritardo e acquista un biglietto sull'app durante la partenza o qualche secondo prima della partenza è considerato in evasione e dunque, il controllore, potrebbe chiedere di pagare un sovrapprezzo di 90 franchi.

Se infatti il biglietto viene finalizzato qualche secondo dopo la partenza, non è considerato valido. Una prassi seguita non solo dalle FFS, ma dalla maggior parte delle aziende di trasporto pubblico, poiché è sancito dal regolamento tariffario T600 di Alliance Swiss Pass, associazione mantello che riunisce tutte le aziende di trasporto svizzere e le associazioni tariffarie.

Una situazione in cui si sono ritrovati anche diversi ticinesi. Stando al sondaggio di Tio, infatti, delle 1378 persone che hanno partecipato la maggior parte (67%) ha acquistato un biglietto in ritardo tramite l'applicazione mobile, ma solo il 17% di loro ha pagato un sovrapprezzo.

Pratica non compatibile per l'UFT

Il Tages Anzeiger rivela che secondo l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) questa pratica non è compatibile con la legge sul trasporto dei passeggeri. Insomma, le FFS e le altre aziende di trasporto pubblico, scrive il quotidiano zurighese, stanno attuando una pratica illegale, etichettando erroneamente molti viaggiatori come evasori tariffari.

«Se la conferma sullo smartphone avviene poco dopo la partenza a causa di un ritardo - afferma Marcel Hepp, vicecapo della sezione giuridica dell'UFT al Tages Anzeiger - questa persona non deve subire alcuno sovrapprezzo».

Questo perché non è più una sua responsabilità. Dalle informazioni raccolte, inoltre, anche la scarsa ricezione del cellulare non fa di una persona un evasore. Le norme di Alliance Swiss Pass attualmente vigenti, tuttavia, impediscono di salire sul treno e iniziare il viaggio se la scarsa ricezione impedisce di acquistare il biglietto.

L'UFT, dal canto suo, sostiene invece che è consentito acquistare un biglietto anche poco dopo la partenza. È chiaro: i passeggeri sono chiamati ad acquistarlo in tempi rapidi, dando priorità a questo passaggio. Ma il fatto che il treno abbia già iniziato a viaggiare - sostiene Hepp - «non è determinante». Mentre è illegale acquistare il biglietto nel momento in cui si presente un controllore.

Una sentenza del 2012

Questa vicenda ne ricorda una analoga. Nel 2012, l'UFT aveva emesso una sentenza che ordinava alle FFS di allentare l'allora in vigore regime di controllo. Prima di allora, infatti, chi acquistava un biglietto sullo smartphone pochi istanti prima della partenza su un treno in ritardo viaggiava in nero. La sentenza che metteva nero su bianco che nel momento in cui un passeggero acquista un biglietto sul treno e il controllore sale a bordo in un secondo momento «la riscossione di un supplemento è inammissibile», «poiché in questo caso l'azienda di trasporto non subisce alcuna perdita di entrate». E ancora: «In un sistema di trasporto pubblico con una sequenza ciclabile generalmente fitta, non ci si può aspettare che un mezzo di trasporto venga abbandonato solo perché un regolamento corrispondente ne impedisce l'uso regolare».

Insomma, oltre dieci anni fa la sentenza contraddiceva persino l'attuale regolamento di Alliance Swiss Pass, nonostante l'associazione mantello in una precedente dichiarazione abbia insistito sul fatto che la prassi attuale è in linea con la sentenza dell'Ufficio federale dei trasporti.

Marcel Hepp aggiunge poi che presto «Alliance Swiss Pass riceverà presto una lettera» da parte dell'UFT «per garantire che questi casi non si verifichino più». L'associazione mantello risponde che quando arriverà la lettera, solo allora, si pronuncerà su come procedere.

Per Hepp, dunque, le FFS non dovrebbero autorizzare a speculare su una perdita di entrata, qualora un cliente acquisti il biglietto in ritardo di qualche minuto. «A rigore - conclude - in una situazione come questa, il personale addetto al controllo dei biglietti dovrebbe augurare al cliente solo buon viaggio».

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

MaryOne89 3 mesi fa su tio
LADRerie federali Svizzere

Voilà 3 mesi fa su tio
Con Easyride hai risolto il problema, la attivi quando esci di casa e la disattivi quando arrivi a destinazione, anche se devi fare più cambi, calcola automaticamente il costo del viaggio e te lo addebita sulla carta di credito

Il Ferroviere 3 mesi fa su tio
Prima di salire su un aereo, hai bisogno il biglietto. Prima di entrare al cinema, hai bisogno un biglietto. Quando prendi una nave, devi acquistare prima il biglietto. Secondo quale principio invece sui treni, dove tra l'altro il controllo del possesso di un biglietto è pure più difficile, il biglietto dovrebbe poter essere comprato sul treno?

Elia1101 3 mesi fa su tio
Risposta a Il Ferroviere
I treni hanno orari prestabiliti su tutto l’anno nella maggior parte dei casi e c’è un treno ogni 5 minuti (per esempio a Zurigo). Il viaggio non viene pianificato come un viaggio in aereo o su nave, dove devi essere presente 2/3 ore prima. Al cinema oltretutto il controllo del biglietto avviene prima dell’inizio del film e non durante. Ognuno gestisce i controlli come meglio crede… le ffs non optano per un controllo pre partenza ed è la loro decisione.

Elia1101 3 mesi fa su tio
Risposta a Il Ferroviere
Aggiungo che purtroppo ci sono anche i “furbetti” che aspettano a fare il biglietto solo quando il controllore si presenta. Va notato però che il controllore, non effettua i controlli subito appena il treno è partito… in questo caso si parla di ritardi nell’acquisto di pochi secondi e non di minuti. Oltretutto capita spesso di fare un biglietto all ultimo istante perché nn si ha tempo a causa dei vari ritardi e quindi ci si ritrova a dove far tutto di fretta per non perdere una coincidenza alle 22 di sera magari… però per questo le FFS non vengono multate mai… eppure molti ritardi sono dovuti a scarsa organizzazione e/o macchinisti che fanno i propri comodi anziché rispettare l’orario di partenza…

mestesso 3 mesi fa su tio
Risposta a Il Ferroviere
Quelli da te elencati e molti altri, hanno il controllo del biglietto prima di entrare. Fa controllare i biglietti del treno prima di salire, o metti le porte che si aprono ad ogni singolo passeggero, inserendo il biglietto e ne riparliamo. Soprattutto negli orari di punta 🤣🤣🤣

Il Ferroviere 3 mesi fa su tio
Risposta a Elia1101
Te lo immagini un controllo pre partenza? Ci vorrebbe un controllore per ogni porta del treno. Si potrebbe anche fare, poi però le FFS avrebbero più costi e quindi il biglietto costerebbe di più. Oppure fai come in Giappone, dove non riesci neppure ad accedere al binario se non hai il biglietto.

Elia1101 3 mesi fa su tio
Risposta a Il Ferroviere
Appunto quello che dico… è infattibile proprio per la tipologia di trasporto diversa da aerei e navi… per questo il biglietto deve poter essere acquistato pochi secondi o minuti prima della partenza… a proprio rischio 🤷‍♂️

Maverik 3 mesi fa su tio
Non mi è mai capitato ma fino a quando è possibile fare il biglietto con l’App? Mi sono sempre chiesto quanti invece fanno i furbetti. E se aspettassero per vedere se gli va bene ? Non so però l’App fin quando ti da la possibilità di acquistare il biglietto.. durante la corsa

Rigel 3 mesi fa su tio
Risposta a Maverik
non per molto. a me è capitato che non "prendeva" e quando finalmente ho trovato campo erano passati 5 minuti dalla partenza. Risultava impossibile fare il biglietto per quella corsa. L'ho fatto per quella dopo. Non c'è ststo nessun controllo, non so come sarebbe andata a finire...

angelina 3 mesi fa su tio
flessibilità di un ton di no.

arminda armi 3 mesi fa su tio
In molte aziende di trasporti pubblici , flessibilità e tolleranza sono richieste a senso unico . Quindi : " care " ( in tutti i sensi ) FFS , hai da tempo perso il senso delle promesse fatte ogni qualvolta che batti cassa , mantienilo almeno per la clientela ed il personale impiegato . Un saluto da chi è stato vostro cliente .

Dositati 3 mesi fa su tio
Trovo sia vergognoso che se una persona faccia il biglietto sul treno, perché probabilmente ha dovuto correre per salire o non ha Euro per pagare, pertanto il controllore dovrebbe agevolare la situazione. A me è successo che tornando da Milano, con il Tilo. Appena partite mia figlia ed io non avevamo più euro, pertanto quando il controllore è passato, gli ho spiegato che non avevo euro e che avrei pagato il biglietto in franchi, mi ha risposto che avrei dovuto pagargli la multa, questa brutta persona ha voluto fregarmi, 108 franchi svizzeri, ma che cavolo. Gli ho ripetuto che volevo cmq pagare il biglietto, ma sapete cosa? L'ho denunciato ed adesso sono affari suoi.

Marecalmo 3 mesi fa su tio
Risposta a Dositati
E se per qualche motivo il controllore non fosse passato? Alla stazione di arrivo ti saresti preoccupata di andare in biglietteria per pagare il viaggio che avevate appena fatto? Dubito... Hai torto, non si può aspettare che passi il controllore per fare il biglietto. In questo caso la multa era lecita. L'hai denunciato? Mi sa che sono più affari tuoi che non suoi...

Rigel 3 mesi fa su tio
Risposta a Marecalmo
È possibile acquistare biglietti con carta di credito, col telefonino, si possono cambiare i franchi in euro all'ufficio cambi....

Brissago 3 mesi fa su tio
Nel cercare di Rubare legalmente non ci batte nessuno.

Se7en 3 mesi fa su tio
👏… meno male che l'Ufficio federale dei trasporti, usa il buonsenso ed evidenzia che è una procedura illegale andando contro le FFS e in particolare modo all’Alliance Swiss Pass, che di buonsenso e logica non sa nemmeno cosa sia…! Meriterebbero che più nessuno prendesse un mezzo pubblico …., altroché!

Dapat 3 mesi fa su tio
Soprattutto se qualcuno prende il biglietto sul treno sul quale si è riusciti a salire all’ultimo minuto perché il precedente mezzo di trasporto pubblico era in ritardo….

Renatino 3 mesi fa su tio
Purtroppo il nostro paese sta cadendo sempre più in basso. Che pena!

Rosso Blu 3 mesi fa su tio
Basta far cassa "cara FFS" hai torto e siate più flessibili e comprensivi
NOTIZIE PIÙ LETTE