Cerca e trova immobili

SVIZZERAExport di CO2 e stoccaggio sui fondali marini: dal 2024 si potrà

22.11.23 - 15:04
Il Consiglio federale crea le basi legali ratificando un emendamento del 2009
Foto Deposit
Fonte Consiglio federale
Export di CO2 e stoccaggio sui fondali marini: dal 2024 si potrà
Il Consiglio federale crea le basi legali ratificando un emendamento del 2009

BERNA - Esportare CO2 e stoccarlo sui fondali marini: dal 2024 lo si potrà fare. Nella sua seduta di oggi (22 novembre) il Consiglio federale ha infatti deciso di ratificare l’emendamento del 2009 al Protocollo di Londra.

«La cattura e lo stoccaggio permanente di CO2 sono fondamentali per raggiungere gli obiettivi climatici nazionali e internazionali - si legge in una nota - ma per riuscire a centrare, a lungo termine, l’obiettivo di emissioni nette pari a zero, la Svizzera deve essere in grado di accedere a strutture di stoccaggio all’estero».

Una possibilità è costituita dai fondali marini. Oggi, immagazzinare CO2 sul fondo dei mari «è consentito ai sensi del Protocollo del 1996 alla Convenzione del 1972 sulla prevenzione dell’inquinamento marino causato dallo scarico di rifiuti ed altre materie (Protocollo di Londra)» si legge in una nota diramata dal Consiglio federale.

«Tuttavia, nella sua forma attuale questo documento proibisce tutte le esportazioni di rifiuti per lo smaltimento in mare» si spiega. Le esportazioni di CO2 destinate allo stoccaggio sono state però esentate da questo divieto generale con un emendamento del 2009.

«Tramite la ratifica dell’emendamento, dal 2024 il Consiglio federale rende possibile esportare CO2 a tale scopo, eliminando così un importante ostacolo sulla strada verso la neutralità climatica» conclude la nota.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

W.Bernasconi 4 mesi fa su tio
Futura sciagura in arrivo dai fondali marini..

Sciguetto 4 mesi fa su tio
Ma come, non si risolveva tutto con solo le auto elettriche? 🤡🤡🤡🤡

FVF 4 mesi fa su tio
No comment, immagazzinare rifiuti nel mare… nessuno controllerà la qualità dei contenitori, faranno appalti, e dopo decenni saranno obbligati a riemergerli siccome non saranno stagni…
NOTIZIE PIÙ LETTE