Cerca e trova immobili

CONSIGLIO FEDERALEDue giorni da turisti per i consiglieri federali

29.06.23 - 16:25
Nella tradizionale gita che anticipa le vacanze estive il governo ha fatto visita al cantone d'origine del presidente Alain Berset.
keystone-sda.ch (ALESSANDRO DELLA VALLE)
Fonte ats
Due giorni da turisti per i consiglieri federali
Nella tradizionale gita che anticipa le vacanze estive il governo ha fatto visita al cantone d'origine del presidente Alain Berset.

FRIBURGO - Il giorno dopo l'ultima seduta governativa prima delle vacanze estive, il Consiglio federale è partito per una gita di due giorni nel Canton Friburgo, luogo di origine del presidente della Confederazione, Alain Berset.

Dopo una tappa stamane nel distretto della Singine per ammirare il suggestivo Lac Noir, il Governo si è spostato a Morat dove, oltre a di incontrare le autorità locali, ha consumato un aperitivo con la popolazione.

Concessosi ai media davanti alla chiesa del borgo medievale, affacciato sull'omonimo lago, Berset - che lascerà il governo a fine anno - ha sottolineato l'importanza di questo momento «senza stress» per lui e i suoi colleghi, aggiungendo anche quanto sia fondamentale l'incontro con la popolazione.

«Non si può fare politica senza contatto», ha spiegato il capo del Dipartimento federale dell'Interno che la settimana scorsa, un po' a sorpresa, ha annunciato le sue dimissioni al termine del suo terzo mandato in Consiglio federale.

Ciò vale anche per gli incontri con le autorità locali, come quello avvenuto stamane con l'esecutivo di Plaffeien, nella Singine, a un tiro di schioppo dal Lac Noir situato nelle prealpi friburghesi a poco più di mille metri d'altitudine, un luogo apprezzato per il clima salubre e la possibilità di fare lunghe escursioni in estate e discese sugli sci in inverno.

A Morat, dopo il momento di svago con la popolazione, il Consiglio federale ha visitato il museo locale dedicato in particolare alla battaglia combattuta in quel luogo nel 1476 che segnò la fine delle grandi ambizioni di Carlo il Temerario, duca di Borgogna.

Oltre che di storia, si è parlato anche di un progetto innovativo: lo storico Daniel Jacquet ha illustrato come il laboratorio di museologia sperimentale del Politecnico federale di Losanna intenda digitalizzare l'affresco panoramico di 10 metri per 100 della battaglia di Morat. L'intenzione è quella di realizzare entro il 2026, per il 550° anniversario della battaglia, l'immagine digitalizzata più grande al mondo.

Domani, il Consiglio federale si recherà invece a Friburgo, dove oltre alle autorità della città e del cantone, incontrerà la popolazione per l'aperitivo di rito.

Ogni anno, il giorno dopo l'ultima riunione prima della pausa estiva, i sette saggi fanno un'escursione col Cancelliere della Confederazione e i due Vice Cancellieri. L'esercizio si ripete dal 1957 e, dal 1961, si svolge generalmente nel Cantone di residenza del Presidente della Confederazione.

COMMENTI
 

LaLussy 7 mesi fa su tio
Non chiamateli "sette saggi" 🤬
NOTIZIE PIÙ LETTE