Cerca e trova immobili
Pornografia, il video per sensibilizzare i giovani? «Altamente problematico»

SVIZZERAPornografia, il video per sensibilizzare i giovani? «Altamente problematico»

29.04.23 - 19:14
È il parere dell'esperta in violenza sessuale e assistenza alle vittime, Agota Lavoyer
Skppsc
Pornografia, il video per sensibilizzare i giovani? «Altamente problematico»
È il parere dell'esperta in violenza sessuale e assistenza alle vittime, Agota Lavoyer

BERNA - Giovedì la polizia Cantonale vodese ha pubblicato, in collaborazione con la Prevenzione svizzera della criminalità (Skppsc), un video della durata di circa tre minuti, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani sui pericoli legati alla pornografia e al sexting. Il video iniziava con la frase: «Hey, tu! So cosa hai fatto ieri. Hai guardato un porno. Accidenti, non va bene». Tuttavia, non è stato ben accolto dal pubblico e dagli esperti, che hanno definito il video «problematico» e un «spreco di denaro pubblico».

Agota Lavoyer, esperta in violenza sessuale e assistenza alle vittime, ha definito il video «spaventoso e altamente problematico su molteplici livelli» in un post su LinkedIn. Lavoyer sostiene che è necessario parlare con i giovani della pornografia e non lasciarli soli con il tema. Ha anche suggerito che i giovani dovrebbero sapere che è normale essere curiosi del sesso e della nudità, ma che i film porno non rappresentano la realtà sessuale. Inoltre, i contenuti pornografici non tengono conto del consenso e del rispetto reciproco, che sono fondamentali nelle relazioni sessuali reali.

Online, il video non ha ricevuto critiche positive. La maggior parte dei commenti lo definisce come «intimidatorio» e «traumatizzante», anziché preventivo. Una madre ha dichiarato di preferire spiegare al proprio figlio i motivi per cui i film porno possono essere un problema, invece di spaventarlo con le minacce della polizia. 

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Pocahontas 11 mesi fa su tio
Che monumentale ca.....ata!!! Ma gente, siamo nel 2023!!! Il punto non è che "non si fa perché si viene puniti"!! Ma che roba è?!? Insegnamo ai giovani il rispetto del loro corpo, della loro unicità e degli altri, così non diventeranno magari dipendenti e non sentiranno il bisogno di denigrare a guardare certe cose. Il punto, secondo me, è che l'essere umano é molto più di quello che questi video possono far vedere e veicolare! Su questo bisognerebbe mettere l'accento! Poi ai ragazzi, più gli dici che è vietato e più lo vanno a cercare...non bisogna aver fatto chissà quali studi accademici per saperlo!! Soldi ben spesi, BRAVI!!

Marco2023 11 mesi fa su tio
il/la psicologo cosa dice? da cestinare subito questo " horror"...

Pledoc 11 mesi fa su tio
più traumatico della peggiore po…grafia!! Ma che chi l’ha partorito?

Don Quijote 11 mesi fa su tio
Demenziale. Uno dei miei figli mentre all'età di 4 anni guardava la scena dove Alien ricorreva sott'acqua le prede umane spiegava alla madre di "non aver paura perché quel coso era finto e nella realtà non esiste". Mi chiedo che risata avrebbe fatto sentendo questo monito. Quante paturnie che si fanno questi bacchettoni.

leopold 11 mesi fa su tio
Dovrebbero arrestare chi lo ha prodotto!! Sicuramente un malato..

Ala 11 mesi fa su tio
E qualcuno è pure stato pagato per questa spazzatura

UnoQualunque1 11 mesi fa su tio
Ma che roba ho appena visto? Ahahahahahah. Come disse il caro Povia... lasciate che i bambini vengano e che facciano ohh

Frankeat 11 mesi fa su tio
Visto qualche giorno fa. Una delle cose peggiori mai visionate in vita mia.
NOTIZIE PIÙ LETTE