Cerca e trova immobili

GRIGIONI«C’è abbastanza spazio per i turisti, ma non per noi»

01.04.23 - 00:01
La casa della famiglia Weber, residente in una località turistica grigionese, è stata messa in vendita.
Imago
Churwalden
Churwalden
«C’è abbastanza spazio per i turisti, ma non per noi»
La casa della famiglia Weber, residente in una località turistica grigionese, è stata messa in vendita.
E, in mezzo a una quantità sproporzionata di case secondarie, i Weber si dicono disperati.

CHURWALDEN - La famiglia Weber vive a Parpan (GR), una piccola località turistica vicina a Lenzerheide, ormai da 12 anni. Ma presto, riporta il Blick, potrebbe essere costretta ad andarsene. La loro casa è infatti stata messa in vendita e, in mezzo a un mare di case secondarie e appartamenti di vacanza, i Weber sono da mesi alla disperata ricerca di una nuova sistemazione.

Per la famiglia è un incubo che si ripete: nel 2015 avevano perso la loro precedente abitazione nello stesso modo.

La gente del posto sta perdendo i propri alloggi perché vengono continuamente convertiti dai proprietari in case secondarie, spiegano i Weber al quotidiano zurighese. La costruzione di nuove case vacanza, superata la soglia massima prevista per legge, non è infatti più possibile a Parpan. E mentre in affitto non si trova praticamente nulla, i prezzi di quel poco che è in vendita sono sempre più da capogiro: per un appartamento da 4,5 locali, adatto alla loro famiglia, ci vogliono 2,2 milioni di franchi.

Per i Weber è però particolarmente importante restare in zona: il padre lavora per il Comune di Churwalden, del quale fa parte Parpan, e i loro tre figli vanno a scuola lì. Per due dei tre bambini abitare in alta quota è inoltre di grande beneficio a livello di salute: uno di loro ha problemi ai polmoni, mentre l’altro soffre di gravi allergie.

«Il problema riguarda sostanzialmente tutte le località turistiche montane», riferisce al Blick Norbert Hörburger, professore all'Università di scienze applicate dei Grigioni. Le conversioni da prime a seconde case si accumulano nel corso degli anni e tolgono le residenze principali dal mercato.

«La pressione sulla conversione delle prime case in seconde case aumenta quanto più un luogo è turistico», ammette Karin Niederberger-Schwitter, sindaco di Churwalden. Secondo la prima cittadina il Comune è però già intervenuto per contrastare il fenomeno, e non sono previste nuove misure: «Dieci anni fa sono state introdotte nuove norme sulla disponibilità di terreni edificabili e negli ultimi tre anni sono state realizzate 54 prime case». Durante questo lasso di tempo, tuttavia, il numero di residenti a Churwalden è cresciuto di oltre 100 persone.

«Siamo delusi», replica Tanja Weber. «C'è abbastanza spazio per i turisti, ma non per noi».

COMMENTI
 

Trombo 11 mesi fa su tio
Che bello, località mezze deserte se non durante un paio di mesi all'anno. Ristoranti e boutique locali byebye, ma un limite percentuale da dover dare obbligatoriamente ai residenti non esiste ?

marlow 11 mesi fa su tio
Provo a fare un discorso casa, in maniera diversa,... in CH NON puoi abitare in un campeggio dal momento che ce`una legge che ne vieta l`uso stabile, ... ovvero non piu di 6 mesi. Cio per il discorso della residenza. Ammettiamo che, vedi in altri paesi, le case - mobili , ci si sposta qua e la. In CH e` permesso solo ai nomadi o zingari ( con rispetto detto ) . Domanda ,...Ma nella stragande maggioranza della gente e almeno in Europa, prenderebbe in considerazione di andare ad abitare ad esempio in un container? Gia i container-abitazione modulabili, che in internet, te li propongono tra i 30.000 e 50.000 dollari completi di tutto. Tranne i mobili. Ben diversi dai 2 o 3 milioni di fr/ ch . Con un ma,... questa soluzione abitativa ferrosa non va giu alle autorita` dal momento che rovina il bel paesaggio, se non abbellire esternamente con una copertura.

Meiroslnaschebiancarlengua 11 mesi fa su tio
Risposta a marlow
Tutto questo per dire cosa?

Tracy 11 mesi fa su tio
Risposta a marlow
Marlow, ci sono tanti campeggi che ti permettono di viverci tutto l'anno. Ho conoscenti che vivono da 6 anni in un campeggio nel vallese e il rapporto qualità/prezzo è molto buono. Così come se hai una casa, puoi affittare una parte per i turisti. Ti piace spostarti qua e la, ti prendi un Van, te lo sistemi con l'indispensabile e vai. Sono possibilità che ti permettono una certa libertà senza spendere troppo

marlow 11 mesi fa su tio
Risposta a Meiroslnaschebiancarlengua
Spenderesti 50.000 o 2 milioni ?

Bandito976 11 mesi fa su tio
quello che succede in Ticino é che i Ticinesi non trovando lavoro devono lasciare la propria terra. con il sistema attuale si impoverisce sempre più l'economia, conseguenze: desertificazione

Subie22 11 mesi fa su tio
Money money money..Vergogna..Svizzera si vendi! Trovare qua una casa e potere pagare é un incubo!

dan007 11 mesi fa su tio
La Gestione delle costruzioni in generale e mal gestita non si da la priorità hai nostri sono case perlopiu per stranieri in più si vuole dare vita hai centri abitati con case vuote come in tutte le stazioni e inconcepibile

Dex 11 mesi fa su tio
Risposta a dan007
Spero tu sia straniero. Altrimenti non mi spiego gli errori ortografici

Subie22 11 mesi fa su tio
Risposta a Dex
Anche io sono straniero. Abito a Graubunden, parlo e provo a scrivere italiano anche se la Lingua qua ufficiale é il Tedesco! Sbagli ci sono però non ho vergogna di provare😉..Svizzeri o stranieri abiamo tutti lostesso problema in questo caso, e abiamo tutti una parola da dire! Ma tu invece hai visto solo il errori ortografici👏👏

Dex 11 mesi fa su tio
Risposta a Subie22
Visto che si dà la colpa agli stranieri, bisognerebbe perlomeno scrivere giusto. In Ticino la lingua ufficiale non è il tedesco. Non ancora…😂

Subie22 11 mesi fa su tio
Risposta a Dex
É facile parlare e scrivere la nostra lingua Madre😉

Busca 11 mesi fa su tio
… alla faccia della legge federale sulle residenza secondarie.

HSF 11 mesi fa su tio
Risposta a Busca
La legge lo permette, quello che importa sono le nuove costruzioni.

Brissago 11 mesi fa su tio
Il dio denaro vince sempre! a discapito sempre dei più deboli.
NOTIZIE PIÙ LETTE