Cerca e trova immobili

SVIZZERATikTok, da Berna nessun divieto (per ora)

24.02.23 - 10:21
I dipendenti della Confederazione potranno continuare a installare l'app sui propri dispositivi. A breve un confronto con Bruxelles
KEYSTONE/DPA/MARIJAN MURAT (MARIJAN MURAT)
Fonte ats
TikTok, da Berna nessun divieto (per ora)
I dipendenti della Confederazione potranno continuare a installare l'app sui propri dispositivi. A breve un confronto con Bruxelles

BERNA - Non c'è nessun divieto per i dipendenti della Confederazione di installare la controversa app cinese TikTok. L'Amministrazione federale vuole però analizzare la situazione, alla luce delle restrizioni emesse da Stati Uniti e Unione europea.

Ieri TikTok era stata messa al bando sui telefonini dei dipendenti della Commissione europea e del Consiglio a causa di problemi legati alla cyber-security. Bruxelles si è così allineata alle misure già annunciate negli Stati Uniti, dove una legge del Senato a dicembre ha vietato l'app sui cellulari dei dipendenti statali e federali.

Sollecitata da Keystone-ATS, la Cancelleria federale ha comunicato che «l'Amministrazione può vietare singole app in qualsiasi momento, se lo ritiene necessario per motivi di sicurezza». La Confederazione intende ora contattare le autorità comunitarie per chiedere cosa le spinte a decretare il blocco.

Il Centro nazionale per la cibersicurezza (NCSC) segue da vicino gli sviluppi in tutti i settori e può reagire rapidamente se necessario, precisa la Cancelleria. I dipendenti dell'Amministrazione federale utilizzano applicazioni speciali sui loro telefonini per accedere a e-mail, calendari, contatti e piattaforme intranet. Ciò significa che i dati aziendali rimangono in un ambiente isolato e sicuro tramite una cosiddetta Sandbox.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE