Cerca e trova immobili

SVIZZERARitardi FFS: «In Svizzera i viaggiatori sono dei bambini viziati»

13.02.23 - 11:18
Parla un macchinista: «Quando un viaggiatore è abituato bene è meno tollerante rispetto a ritardi o disservizi».
Tipress
Ritardi FFS: «In Svizzera i viaggiatori sono dei bambini viziati»
Parla un macchinista: «Quando un viaggiatore è abituato bene è meno tollerante rispetto a ritardi o disservizi».

BERNA - Ritardi, treni sovraffollati e prezzi troppo alti. Sono moltissimi, in Ticino e in tutto il Paese, i viaggiatori che giornalmente si lamentano del servizio offerto da FFS. «Credo che in Svizzera l’utente dei trasporti pubblici, in generale, sia un bambino viziato», replica però un macchinista intervistato da Watson.ch.

«È l’altra faccia della medaglia dell’avere una rete efficiente: quando un viaggiatore è abituato a non incontrare alcun intoppo, è meno tollerante rispetto a ritardi o disservizi», spiega. E, «basta viaggiare un po’ per rendersi conto che altrove è un'altra storia. Qui abbiamo treni ovunque, a tutte le ore, è una follia».

I ritardi non sono poi da imputare unicamente a chi conduce i treni, specifica il macchinista: «Di solito un ritardo è un accumulo di tante piccole cose che si bloccano. La rete è sovraccarica, i treni si susseguono a due minuti di distanza l’uno dall’altro. Il più piccolo granello di sabbia ne porta altri e questo provoca i ritardi».

Interrogato rispetto all’odio che spesso riceve FFS, il macchinista si dice però positivo. «La vivo piuttosto bene perché non credo che siamo così odiati. Al contrario, sono convinto che la maggior parte degli svizzeri apprezzi i trasporti pubblici. Certo si sente dire che “le FFS sono uno scandalo, non sono più quello che erano una volta”, ma non credo che gli scontenti siano la maggioranza».

È però vero, ammette il macchinista, «che a volte rimango scioccato dalla violenza delle lamentele che si trovano tra i commenti degli articoli che riferiscono di ritardi o disservizi. Ricordo, una volta, di essermi soffermato su un articolo che informava su dei disagi emersi in seguito a un incidente di persona (un suicidio ndr.). I commenti mi hanno fatto venire voglia di vomitare». «Personalmente», chiarisce il macchinista, «trovo scandaloso lamentarsi di essere rimasto fermo in stazione per un'ora perché qualcuno si è suicidato. Alcuni hanno persino osato suggerire che il macchinista avrebbe dovuto continuare per la sua strada passando sopra il cadavere».

Scarsa puntualità, prezzi elevati, o vagoni strapieni: qual è la più valida tra le critiche frequentemente mosse dai viaggiatori? Chiede infine Watson al macchinista. «In buona fede voglio rispondere "sì, ma" a ogni critica. I prezzi non sono fissati dalle FFS, è soprattutto una decisione politica. I vagoni sono più affollati nelle ore di punta, vero, ma quando tutto va bene c'è posto per tutti. Ci vuole un problema sulla linea perché l'affollamento diventi improvvisamente ingestibile».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

One72 1 anno fa su tio
Un po' di storia....fino alla fine degli anni 80' i treni Svizzeri erano annoverati in tutto il mondo per la sua efficienza e puntualità e questo sotto regia federale. Dagli anni 90' da quando sì è semi privatizzata perché a dire dei soliti mangia mangia sarebbe stata più concorrenziale ed efficiente le cose sono molto cambiate e in peggio! Come mai quando non c' era tutta questa tecnologia le cose funzionavano bene e ora non più? Le ipotesi sono...i dirigenti non hanno le competenze necessarie per una gestione professionale o perché si vogliono fare profitti a discapito di un servizio eccellente. Poi con quello che costano i biglietti i più cari al mondo senza contare i sussidi miliardari che ricevono ogni anno dalla confederazione il minimo dovrebbe essere un super servizio, ed inoltre scandaloso che un macchinista si permette di dare dei bambini viziati a chi paga fior di quattrini. Ormai oggi giorno è diventata moda sputare nel piatto dove si mangia e stigmatizzare chi colpa non ha gli utenti! invece di trovare soluzioni.

Lapp 1 anno fa su tio
Risposta a One72
Concordo pienamente!

Elisa_S 1 anno fa su tio
C e ritardo e ritardo. Quando si parla di 45 minuti di ritardo su una tratta da 100 minuti...allora e quasi più una soppressione del treno...io mi ritengo cmq soddisfatta dei servizi SBB..salvo il treno EC che e sempre in ritardo e non di poco...

Grego 1 anno fa su tio
Viziati? Non penso. Esigenti si. E non facciamo paragoni con chi é peggio! Siamo in Svizzera e noi amiamo la puntualità. Ricevete puntualmente ogni mese lo stipendio? O in ritardo? Gli imprevisti sono comprensibili, la mal organizzazione o comunicazione no. Pagare e non avere un posto a sedere va bene per una piccola tratta ma non é accettabile per un viaggio lungo. Saluti.

Markinoooo 1 anno fa su tio
Risposta a Grego
Vai in macchina

Dex 1 anno fa su tio
Risposta a Markinoooo
Conviene

Grego 1 anno fa su tio
Risposta a Markinoooo
Grazie. Ma non serve a migliorare un servizio di trasporto pubblico. É sicuramente sbagliato arrabbiarsi con il personale che si adopera per gestire al meglio i problemi. 🤔 Cosa non funziona? Manca personale? Manca manutenzione? Troppa pressione sul personale? Mancano i soldi per gestire meglio l’azienda? Chi ci lavora deve dirlo… e.. chi sta sopra deve ascoltare e apportare i correttivi necessari. ❤️🚂❤️

Duca72 1 anno fa su tio
Concordo con l’articolo, non siamo abituati ad accettare che qualche volta le pose possono non funzionare nonostante si paghino.

Scigu 1 anno fa su tio
1997: andata e ritorno giornaliera a Zurigo. Posti sempre disponibili e puntualità perfetta. 2017: in prima classe (!) treni strapieni (a meno di pagare ANCHE prenotazione del posto) con gente seduta per terra.

B.P.66 1 anno fa su tio
La maggior parte delle volte i ritardi sono dovuti a guasti tecnici del treno, più sono elettronici più hanno problemi, il macchinista gentile che aspetta il vecchietto o il bambino 2 secondi, accumula ritardo ( dato che hanno a disposizione solo 15 secondi a fermata ! Calcoliamo anche coloro che restano appiccicati alle porte per impedirne la chiusura o chi deve finire la sigaretta e tiene premuto il bottone . Empatia per chi lavora seriamente?

Markinoooo 1 anno fa su tio
Risposta a B.P.66
Bravo concordo

Pensopositivo 1 anno fa su tio
Ha ragione. Bambini viziati e suscettibili...il prezzo del biglietto é proporzionale a quello che si guadagna in questo paese ed il servizio rimane comunque di buon livello. Ma certo lagnarsi sempre per tutto é sport nazionale per alcuni...

Pati 1 anno fa su tio
È il minimo visto i prezzi carissimi dei biglietti!

Paolo-Basilea 1 anno fa su tio
Licenziare quel macchinista sarebbe il minimo. Con tutto quel che costa il biglietto io esigo quello che pago! Se le SBB non sono in grado di mantenere il servizio ai normali livelli, che prendano provvedimenti anche disciplinari ove necessario. Fatevi un giro in Giappone per capire il modello da seguire.

Markinoooo 1 anno fa su tio
Risposta a Paolo-Basilea
Difatti fanno una bella vita in Giappone vacci poi vediamo quanto rimani

UtenteTio 1 anno fa su tio
Stamane un conoscente che prende regolarmente il treno ha postato per l'ennesima volta su facebook un ritardo, peccato che era di 1 ora e più, ma non chiamatelo ritardo, forse è dovuto alla coda trovata al distributore di benzina? Mi piacerebbe vedere il macchinista come la penserebbe se domani mattina deve recarsi a Lucerna, Zurigo, Ginevra per un colloquio ed il treno arriva alle 10:30 invece delle 09:15, come mi giustifico "cara azienda la colpa è del macchinista che si è fermato a fare colazione"?

Se7en 1 anno fa su tio
… al macchinista dovrebbero ricordargli che in altri paesi è peggio perché 1) non pagano quello che paghiamo noi il biglietto o l’abbonamento 2) non hanno di certo l’organizzazione e l’infrastrutture che abbiamo in Svizzera 3) altri paesi sono 10 volte più grandi della Svizzera, quindi …!

tulliusdetritus 1 anno fa su tio
Viziati da quello che le stesse FFS erano in grado di fare benissimo fino a qualche anno fa. E a prezzi minori.

Luca 68 1 anno fa su tio
i mezzi pubblici costano troppo, se si pensa che per esempio andare a Parigi in treno costa di più che andare in aereo, e in aereo ci metti più o meno 1 ora mentre che in treno c'è né vogliono 8. saremo anche bambini vizziatti, ma sarebbe ora che i prezzi dei servizi pubblici diminuiscono

Dex 1 anno fa su tio
I macchinisti sono dei bambini viziati. Un test antidroga a questo macchinista andrebbe fatto.

Urca che roba 1 anno fa su tio
Vero.. ha ragione il macchinista .. Io da autista di bus, dico la stessa cosa

Se7en 1 anno fa su tio
Risposta a Urca che roba
… si certo con quello che il cittadino paga per il trasporto, il minimo è la puntualità. Facile proclamare l’utilizzo dei mezzi pubblici e poi non avere almeno il diretto di pretendere la puntualità. Oltretutto su un territorio estremamente piccolo come il Ticino

Dex 1 anno fa su tio
Risposta a Urca che roba
Bambini viziati…ma come ti permetti?

Se7en 1 anno fa su tio
Risposta a Urca che roba
… per non contare che spesso chi prende un mezzo pubblico, l’orario é importante per le coincidenze, bus-treno, treno-aereo, prendere un altro mezzo pubblico per la tratta che il bus precedente non fa … etc

MaryOne89 1 anno fa su tio
Risposta a Se7en
vero, stamattina, da me il treno era in ritardo e poi dovevo prendere il bus, ho dovuto correre e l'ho preso per un pelo e molti lo hanno perso.

MaryOne89 1 anno fa su tio
ma siamo seri ? Bambini viziati? Cioè con l'aumento dei prezzi che c'è non dovrebbero esserci ritardi. Mi sembra che con l'aumento dei prezzi aumentano pure i problemi.
NOTIZIE PIÙ LETTE