Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
24.01.2022 - 17:330

Il Covid-19 non ferma il processo a Vincenz

Da domani l'ex presidente di Raiffeisen sarà alla sbarra per i reati (tra gli altri) di truffa e appropriazione indebita

Lui e l'ex numero uno di Aduno hanno già passato 106 giorni in detenzione preventiva. Entrambi respingono ogni addebito.

BERNA - Uno dei coimputati nel processo contro l'ex numero uno della banca Raiffeisen Pierin Vincenz è positivo al Covid e si trova in isolamento. Il processo può comunque iniziare come previsto domani.

L'interrogatorio del coimputato è stato posticipato al 9 febbraio, ha detto a Keystone-ATS il Tribunale distrettuale di Zurigo confermando una notizia dell'emittente regionale "TeleZüri".

L'uomo positivo al Covid è accusato di complicità nei controversi rilevamenti di società, poi passati sotto il controllo di Raiffeisen e della società di carte di credito Aduno. Per lui, la pubblica accusa chiede una condanna a due anni di detenzione con la condizionale.

Il processo dovrebbe quindi aprirsi domani in presenza dei due imputati principali, ossia Pierin Vincenz e il suo collega in affari ed ex numero uno di Aduno Beat Stocker, e altri quattro coimputati.

I due imputati principali, che respingono gli addebiti ed hanno passato 106 giorni in detenzione preventiva, devono rispondere di truffa per mestiere, appropriazione indebita, falsità in documenti, amministrazione infedele e corruzione passiva.

Per loro, il Ministero pubblico chiede una condanna a sei anni da scontare. Secondo l'accusa, Pierin Vincenz avrebbe intascato illecitamente 9 milioni di franchi e Stocker 16 milioni attraverso le partecipazioni in società poi rilevate da Raiffeisen e Aduno. Vincenz è anche accusato di aver accollato a Raiffeisen più di mezzo milione di franchi di spese per visite in locali a luci rosse e viaggi privati.

A causa dell'alto numero di partecipanti previsto e del grande interesse dei media, il processo non si tiene nell'aula del Tribunale distrettuale di Zurigo, ma nella vicina sala concerti del Volkshaus.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-25 03:22:07 | 91.208.130.86