20min/Marco Zangger
SVIZZERA
05.08.2021 - 13:030
Aggiornamento : 17:53

Su 203'423 contagiati, 460 erano completamente vaccinati

Si tratta dello 0,23% dei casi registrati in Svizzera dallo scorso 27 gennaio 2021

Sulla base di dati pubblicati oggi, l'UFSP sottolinea che i preparati impiegati nel nostro paese «sono efficaci»

BERNA - Dallo scorso 27 gennaio 2021 in Svizzera sono stati complessivamente accertati 203'423 nuovi contagi di Covid-19. In 460 casi si trattava di persone completamente vaccinate (lo 0,23% del totale). Di questi, 96 hanno dovuto essere ricoverati e 19 sono deceduti. È quanto fa sapere l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nell'odierno rapporto settimanale, che ora comprende anche i dati relativi alla protezione del vaccino.

Gli over 80 i più colpiti - I vaccinati che si sono ammalati di Covid-19 si contano soprattutto tra gli over 80 (136 casi). Nella stessa fascia d'età si registra anche il maggior numero di ricoveri (50) e decessi (18). Tra gli under 80 vaccinati, dallo scorso 27 gennaio è stato accertato un solo decesso (una persona tra i 50 e i 59 anni). I ricoveri sono invece stati 46 (zero tra gli under 30).

Per quanto riguarda invece soltanto la settimana in rassegna (26 luglio-1. agosto 2021) e quella precedente, le persone completamente vaccinate che hanno contratto il virus sono state 124.


UFSP

La vaccinazione «è efficace» - Questi dati - precisa l'UFSP - riguardano soltanto i casi che al momento della diagnosi (ossia del test positivo) erano già stati vaccinati con due dosi da almeno quattordici giorni. Trattandosi di segnalazioni del medico curante, «è probabile che un numero notevole di casi vaccinati per i quali non si è reso necessario un trattamento (test in centri di test e farmacie) sia sfuggito al rilevamento».

Fatto sta che, il numero dei contagi tra le persone completamente vaccinate risulta essere «molto basso». Lo ricordiamo, attualmente in Svizzera quasi il 49% della popolazione ha ricevuto due dosi (si tratta di quasi 4,2 milioni di persone). «Anche tenendo conto di un numero elevato di casi sfuggiti al rilevamento, la quota di persone ammalatesi nonostante la vaccinazione dovrebbe rientrare nell’intervallo atteso secondo gli studi per l’omologazione». La vaccinazione con i preparati disponibili in Svizzera - la cui efficacia dichiarata è compresa tra il 94 e il 95% - è pertanto da considerarsi efficace.

Lo studio vodese - Anche nel Canton Vaud sono stati resi pubblici numeri relativi ai contagi tra i vaccinati: nelle ultime due settimane di luglio, su 1'030 persone che hanno contratto il virus, 1'021 non erano vaccinate o avevano ricevuto soltanto la prima dose. Il medico Olivier Duperrex dell'Unisanté di Losanna ritiene, sulla base di questi dati, che i preparati «siano più efficaci di quanto previsto dagli studi» come riferisce l'emittente SRF.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 03:44:22 | 91.208.130.87