Immobili
Veicoli

BASILEAVacanze estive, tre ore d'attesa per effettuare un tampone

04.07.21 - 22:03
Fuori dall'Ospedale Universitario di Basilea si è formata una lunga coda per farsi testare
20min/Seline Bietenhard
Fonte S. Bietenhard / 20 Minuten
Vacanze estive, tre ore d'attesa per effettuare un tampone
Fuori dall'Ospedale Universitario di Basilea si è formata una lunga coda per farsi testare
I luoghi dove fare i tamponi sono stati presi d'assalto nelle ultime settimane: impazza la voglia di partire

BASILEA - Il periodo delle vacanze estive è ormai arrivato, e numerosi svizzeri quest'anno non vogliono proprio rinunciarvi. Uno dei problemi che sta affliggendo i vacanzieri, però, è la mancanza di luoghi dove effettuare il tampone per potersi recare all'estero in tranquillità.

Davanti all'Ospedale Universitario di Basilea, nel corso del weekend, la situazione è degenerata. Si è infatti formata una lunga fila di persone in attesa di effettuare il tanto desiderato tampone per adempiere ai requisiti necessari per partire.

A quanto comunica il quotidiano elvetico 20 Minuten, l'attesa è arrivata a durare fino a tre ore, per poter effettuare il test. Tuttavia, in molti non potevano rinunciare, in quanto il certificato è obbligatorio, e le altre possibilità di effettuare i test, studi medici e farmacie, hanno registrato il tutto esaurito: niente più spazio per gli appuntamenti (un problema che ha colpito anche coloro che, durante il weekend, volevano recarsi in discoteca).

La particolarità dell'Unispital, che è anche la causa dell'immensa coda, è che rispetto ad altri centri non è previsto il dover fissare un appuntamento per poter effettuare il tampone. Un'altra possibilità in extremis è concessa all'Euro Airport, sempre di Basilea, dove la capacità è stata recentemente aumentata a 1'000 test al giorno. Però, anche qui è consigliato effettuare una riservazione (è possibile che non ci sia più disponibilità) e il tampone effettuato qui - dove l'attesa è di soli 10-15 minuti - è a pagamento.

Intanto, fuori dall'Ospedale universitario, l'interminabile coda formatasi all'aperto e lungo i marciapiedi ha provocato molti malumori tra i presenti. In particolare, uno dei lamenti più frequenti riguardava la mancanza di posti dove sedersi per i più anziani, mentre molti giovani si accomodavano al suolo o su muretti improvvisati, in paziente attesa per diverse ore alla mercé delle condizioni meteorologiche.

Una portavoce dell'Ospedale basilese ha dichiarato che si aspettavano effettivamente un grande carico di persone in arrivo, con centinaia di test effettuati nella giornata di sabato. Per questo, hanno assunto un maggior numero di collaboratori per l'effettuazione dei tamponi, allungando anche l'orario di lavoro dalle 13 (orario di chiusura previsto) fino alle 15.30, sia sabato che domenica.

COMMENTI
 
pillola rossa 1 anno fa su tio
...che nessuno controlla 😁
aquila bianca 1 anno fa su tio
Io e mio marito, abbiamo fatto il tampone nei tempi giusti, compilato formulari vari per due Nazioni, meta; Corsica. Né in Italia, né in Francia, nessuno ci ha chiesto NULLA;))))) L'anno scorso, almeno la febbre, in Italia ce l'hanno controllata, quest'anno NIET !!! Ecco, questa é l'organizzazione sui controlli......;((((
Gus 1 anno fa su tio
Spero che per chi va in vacanza i test siano a pagamento e non vadano a carico dei normali cittadini che non possono andare in vacanza. Sarebbe veramente un mondo alla rovescia
Elisa_S 1 anno fa su tio
Scelta individual...ma salvo sia un viaggio per "motivi familiari" non imporrei mai ai miei figli di fare ore di colonna e partire per un viaggio dove sussiste il rischio di dovere farsi una quarantena in loco e avere in seguito difficoltà a tornare con l'aereo. No grazie. Svizzera... o eventualmente paesi limitrofi (raggiungibili con l'automobile). Ma ognuno è grande abbastanza per scegliere quello che vuole
GreenPick 1 anno fa su tio
se vado in spagna attualmente non ho bisogno di nessun tampone... quindi non imponi nulla a nessuno... basta informarsi su dove vuoi andare... bah... non capisco questi ragionamenti....
Boh! 1 anno fa su tio
…e chi paga il tampone per le vacanze?
Güglielmo 1 anno fa su tio
appunto
Viperus 1 anno fa su tio
Statevene a casa vostra.
NOTIZIE PIÙ LETTE