ETH
+7
GRIGIONI
22.06.2021 - 12:200
Aggiornamento : 16:16

Il salvataggio di Mulegns passa da una torre stampata in 3D

Il villaggio che conta solo sedici abitanti, cerca il rilancio con un originale progetto

MULEGNS - Nel 2022 Mulegns nella Val Surses (GR) avrà una "Torre Bianca" stampata in 3D. Il progetto della Fundaziun Origen, in collaborazione con il Politecnico di Zurigo (ETH), è stato presentato oggi alla presenza del presidente della Confederazione Guy Parmelin.

Lo comunica oggi la Nova Fundaziun Origen e spiega che la "Torre Bianca" rappresenta un'opera digitale unica al mondo, realizzata in una valle di montagna dei Grigioni e sviluppata in stretta collaborazione con il Politecnico di Zurigo (ETH).

Il progetto è stato presentato oggi nel villaggio montano di Mulegns. Hanno partecipato all'evento anche il presidente del Governo retico Mario Cavigelli, il vicepresidente per la ricerca dell'ETH, Detlef Günther, gli architetti Benjamin Dillenburger e Michael Hansmeyer e i sindaci delle regioni Albula e Maloja.

A Mulegns, nel piccolo villaggio lungo la strada dello Julier sarà costruita la "Torre Bianca", un struttura completamente stampata in digitale, all'interno della quale si racconterà, come spiega il comunicato, «di viaggi letterari celesti, della nostalgia degli emigranti grigionesi e, non da ultimo, del gusto audace dei pasticcieri di Mulegns».

La "Torre Bianca" - La "Torre Bianca" offrirà spazi anche per installazioni artistiche e per spettacoli teatrali. Questa costruzione dimostrerà l'impressionante ricchezza di forme rese possibili dalla tecnologia digitale. Secondo gli ideatori dell'ETH, il progetto fissa nuovi standard nell'uso sostenibile del calcestruzzo e porta una preziosa competenza digitale in un cantone di montagna. Ciò anche per dare un contributo tangibile al salvataggio di un villaggio in gravi difficoltà di esistenza.

La "Torre Bianca" ha un costo di circa 3,5 milioni di franchi e sarà stampata in digitale nell'estate 2022.

Salvare Mulegns - Con soli sedici abitanti, il villaggio alpino di Mulegns rischia di scomparire. La Nova Fundaziun Origen, vincitrice nel 2018 del prestigioso premio Wakker, sta cercando di salvare il magnifico patrimonio storico-culturale del paesino della Val Surses e allo stesso tempo rivitalizzare lo storico luogo lungo la strada del Giulia. Sono numerose le azioni portate aventi negli ultimi anni: la "Villa Bianca" è stata posta sotto protezione della Confederazione, dopo il suo spostamento spettacolare di alcuni metri nell'agosto del 2020, mentre lo storico Post Hotel Löwe ha subito una prima e importante fase di ristrutturazione nello scorso inverno.

ETH
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 10:36:40 | 91.208.130.89