tipress
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SAN GALLO
27 sec
Il villaggio (bis) di Heidi non si farà
Il progetto a Quarten, nel canton San Gallo, è stato affossato dalla pandemia
GINEVRA
17 min
Vladimir Putin è atterrato a Ginevra
Il Presidente russo incontrerà nel pomeriggio il suo omologo statunitense, 36 anni dopo l'incontro Regan-Gorbaciov.
LOSANNA
1 ora
Prendi parte al Red Bull Flugtag iscrivendoti nel team di 20 minuti
Il Red Bull Flugtag 2021 si svolgerà a Losanna il 19 settembre.
FOTO
GRIGIONI
1 ora
Schianto a Bivio, ecco chi sono le cinque vittime
Sono state ufficialmente identificate le cinque persone che hanno perso la vita nell'incidente di sabato scorso.
SVIZZERA
2 ore
Sostegno ai media: il pacchetto è pronto per il voto finale
Anche il Consiglio nazionale ha approvato, oggi, la proposta della Conferenza di conciliazione
SVIZZERA
2 ore
Il Parlamento elegge due giudici federali (snobbando l'UDC)
I democentristi erano contrari alla nomina di Marianne Ryter (area PS) ma la loro mozione è stata respinta.
SVIZZERA
2 ore
Il cocktail di anticorpi funziona
Secondo nuovi dati, la terapia riduce del 20% il rischio di morte nei pazienti ospedalizzati
RUSSIA / SVIZZERA
2 ore
Putin è in volo verso Ginevra
Il velivolo presidenziale russo arriverà allo scalo di Cointrin verso mezzogiorno
SVIZZERA
3 ore
Tensioni USA-Russia: i riflettori sono ora puntati su Ginevra
Il rapporto tra le due superpotenze ha raggiunto «il punto più basso da anni». Dal vertice si aspetta «un miracolo»
FOTO
BASILEA
3 ore
Due cuccioli di ghepardo allo zoo di Basilea
Sono nati lo scorso 28 aprile e ora sono usciti allo scoperto. Dal 1993 ne sono nati circa trenta
BERNA
11.06.2021 - 15:150
Aggiornamento : 17:17

Covid, previsti allentamenti alle frontiere

Niente quarantena per chi entra dallo spazio Schengen.

Restrizioni in arrivo, invece, per chi arriva da Paesi in cui si stanno diffondendo varianti pericolose. Gli allentamenti dovrebbero entrare in vigore il 28 di questo mese.

BERNA  - Grazie all'evoluzione epidemiologica positiva e in ragione dell’imminente periodo delle vacanze, il Consiglio federale ha deciso di agevolare l'entrata in Svizzera di viaggiatori, soprattutto per le persone vaccinate provenienti dallo spazio Schengen, che non dovranno più sottostare alla quarantena. Previste restrizioni invece per chi proveniente da Paesi dove serpeggia una variante pericolosa del coronavirus.

Sulle proposte inviate in consultazione fino al 16 giugno, il governo deciderà il 23 di giugno. Gli allentamenti dovrebbero entrare in vigore il 28 di questo mese.

Spazio Schengen, basta quarantena - Grazie anche al buon andamento della campagna di vaccinazione, per chi entra dallo spazio Schengen sarà abrogato l’obbligo di quarantena. Un obbligo di test rimarrà soltanto per le persone che non sono né vaccinate né guarite dall’infezione. In futuro i dati di contatto saranno richiesti soltanto a chi giunge in aereo (esonerati coloro che viaggiano in treno o automobile).

Quale attestato di vaccinazione, di guarigione dall’infezione o di risultato negativo del test potrà essere utilizzato anche il certificato Covid. Il certificato Covid emesso dalla Confederazione sarà introdotto in modo da garantirne la compatibilità con il certificato Covid digitale dell'UE.

Paesi a rischio - L’attuale elenco di Paesi a rischio dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sarà ridotto e conterrà soltanto gli Stati o le regioni nei quali circolano varianti del virus preoccupanti per la Svizzera. Di conseguenza, i provvedimenti sanitari di confine si concentreranno sulle persone che entrano da uno di questi Stati o da una di queste regioni.

Le persone vaccinate o guarite potranno tuttavia entrare in Svizzera senza sottoporsi al test o mettersi in quarantena. Le persone che non sono né vaccinate né guarite dovranno invece esibire un test PCR o un test antigenico rapido con risultato negativo e mettersi in quarantena dopo l’arrivo nel nostro Paese.

Tutte le persone che entreranno in Svizzera in aereo dovranno fornire i propri dati di contatto. Se compariranno nuove mutazioni del virus contro le quali non si è più protetti con la vaccinazione, l’obbligo di test e di quarantena potrà essere esteso anche alle persone vaccinate e guarite. Con questa misura il Consiglio federale intende disporre di uno strumento per contenere tempestivamente la diffusione di nuove varianti preoccupanti del virus in Svizzera.

Stati terzi no Schengen - Dal 19 giugno 2020, le persone provenienti da Stati terzi al di fuori dello spazio Schengen soggiacciono a restrizioni di entrata particolari volte a frenare la diffusione del coronavirus. Da allora, queste restrizioni sono state gradualmente allentate dal Consiglio federale.

L’UE intende ora abrogare le limitazioni di entrata ancora vigenti nello spazio Schengen per i cittadini di Stati terzi provvisti di attestato di vaccinazione. In qualità di Stato associato a Schengen, dall’inizio della pandemia la Svizzera coordina con l'Ue, per quanto possibile, le proprie limitazioni di viaggio. La Svizzera prevede a sua volta di allentare dal 28 giugno 2021, per i cittadini di Stati terzi muniti di attestato di vaccinazione, le restrizioni di entrata ancora vigenti.

Al momento, tra gli Stati Schengen non vigono limitazioni di viaggio. Inoltre, le persone che beneficiano della libera circolazione godono di questo diritto a prescindere dallo Stato dal quale provengono quando entrano in Svizzera.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-16 12:55:20 | 91.208.130.85