Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Vaud
1 ora
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
ZURIGO
16 ore
Cocaina "liquida" nel bagaglio a mano
Un 46enne cittadino russo è stato intercettato allo scalo zurighese con la droga sciolta in due bottiglie di whisky
SONDAGGIO
SVIZZERA
16 ore
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
SVIZZERA
17 ore
Manifestazioni in diverse città svizzere
Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto
SVIZZERA
17 ore
La panne ha messo k.o. soprattutto i certificati esteri
Il guasto si è verificato durante alcuni lavori di manutenzione da parte dei tecnici dell'Ue
FOTO
LUCERNA
18 ore
Festa federale di tiro, spara anche Viola Amherd
La consigliera federale ha preso parte alla giornata conclusiva dell'evento a Lucerna
SVIZZERA
19 ore
I Verdi in Consiglio federale «per fare la differenza»
Il partito ribadisce la rivendicazione del seggio, a spese del PLR
SVIZZERA
20 ore
I Verdi liberali puntano al Governo federale
Lo ha affermato il presidente Jürg Grossen nell'ambito dell'odierna assemblea dei delegati
Svizzera
20 ore
Consenso presunto nella donazione degli organi, lanciato un referendum
La decisione è stata presa in Parlamento poche settimane fa. I referendari: «è necessario che la popolazione si esprima»
BERNA
20 ore
Rissa a Berna, un ferito grave
Sarebbe stato aggredito da uno sconosciuto, secondo la polizia
SVIZZERA
20 ore
La Svizzera esclusa (in parte) dal turismo asiatico
Swiss non può volare a Singapore. Il motivo: non ci sono ancora abbastanza cittadini con due dosi di vaccino
SAN GALLO
21 ore
Completamente ubriaco, si addormenta in auto... in mezzo alla strada
È successo questa mattina alle cinque a San Gallo. La sua patente straniera è stata annullata
SVIZZERA
22 ore
Carrozze a prova di tifosi
Le FFS ne stanno preparando 35. Saranno usate per il trasporto dei tifosi diretti alle partite in trasferta
Glarona
23 ore
Omicidio a Netstal: trovata morta in un parcheggio una 30enne
Il presunto autore si è consegnato alla polizia in seguito all'atto
SVIZZERA
23 ore
I malati di Long-Covid in campo per convincere i non vaccinati
L’UFSP si prepara per la sua offensiva di vaccinazione e cerca persone ancora affette dagli strascichi della malattia.
SVIZZERA
23 ore
«Mille franchi in regalo a chi mi porta un cuoco per il mio ristorante»
La forte carenza di personale preoccupa il mondo della ristorazione.
SVIZZERA
21.05.2021 - 16:510
Aggiornamento : 22.05.2021 - 08:50

Effetti collaterali dei vaccini: due notifiche su tre provengono dalle donne

Swissmedic ne ha esaminate 2'269. Tutti gli effetti indesiderati individuati erano noti al momento dell'omologazione.

Il 42,8% delle notifiche si riferisce al preparato di Pfizer, il 55,9% a quello di Moderna. In corso indagini su una relazione causale tra le vaccinazioni e la comparsa dell’herpes zoster.

BERNA - Swissmedic ha esaminato in tutto 2269 notifiche di sospette reazioni avverse da medicamenti in relazione alle vaccinazioni contro il COVID-19 in Svizzera (fino al 18 maggio). «Le notifiche - si legge in un comunicato stampa diffuso oggi - confermano il profilo di effetti collaterali noto dagli studi di omologazione e menzionato nelle informazioni sul medicamento e non incidono sul rapporto rischi-benefici positivo dei due vaccini a mRNA utilizzati».

Molte notifiche anche dai pazienti - Le notifiche pervenute di presunte reazioni avverse da medicamenti successive alle vaccinazioni contro il COVID-19, vengono esaminate in collaborazione con i centri regionali di farmacovigilanza, soprattutto con il centro di riferimento ticinese presso l’Ente Ospedaliero Cantonale EOC. 971 (42,8%) notifiche si riferiscono al Comirnaty di Pfizer/BioNTech e 1269 (55,9%) al vaccino anti-COVID-19 di Moderna. In 29 casi (1,3%) non è stato specificato il vaccino. La maggior parte delle notifiche è stata inoltrata da operatori sanitari, mentre 302 notifiche (13,3%), ossia un numero relativamente grande, sono state inviate direttamente dalle persone colpite o dai pazienti.

Notifiche in calo - Secondo le informazioni dell’UFSP, fino al 18 maggio 2021 sono state somministrate in Svizzera circa 3,7 milioni di dosi di vaccino e quasi 1,24 milioni di persone sono state completamente vaccinate. Non è possibile effettuare un confronto diretto tra le notifiche qui descritte e i vaccini somministrati perché le notifiche degli effetti indesiderati vengono trasmesse spesso con ritardo a Swissmedic e la valutazione accurata delle notifiche richiede tempo. Retrospettivamente, nelle ultime settimane si è rilevata una riduzione del tasso di notifica, che è passato da 1 notifica a 0,8 notifiche ogni 1000 dosi iniettate.

Molte più donne rispetto agli uomini - Le notifiche riguardavano in gran parte le donne (1551, 68,4%), 640 (28,2%) gli uomini e in alcune notifiche (77, 3,4%) non è stato indicato il genere. Le persone colpite avevano in media 63,6 anni (fascia d’età 16-101), di questi 815 (35,9%) aveva un’età pari o superiore ai 75 anni. Nei casi classificati come seri l’età media era di 67,3 anni, mentre nei casi notificati in relazione temporale con i decessi era di 82,4 anni.

Due notifiche su tre "non serie" - La maggior parte delle notifiche, ossia 1447 (63,8%), è stata classificata come non seria, mentre 822 (36,2%) sono state le notifiche di casi seri e le persone sono state trattate in ospedale (n=237) o le reazioni sono state considerate serie per altri motivi. Molto spesso, il criterio «Grave compromissione temporanea/rilevanza dal punto di vista medico» è stato il motivo per cui un caso è stato segnalato come serio (n=430). La maggior parte delle notifiche riporta più di una reazione (complessivamente 5931 reazioni nelle 2269 notifiche, ossia una media di 2,6 reazioni per notifica).

Le reazioni più comuni - Le reazioni più comuni notificate nei casi classificati come seri sono state febbre (103), cefalea/emicrania (61), dispnea (54), herpes zoster (61), affaticamento (41), dolori muscolari (41), malessere (37), ipersensibilità (36)/reazioni anafilattiche (20), nausea (36), brividi di freddo (35), vomito (34) e aumento della pressione sanguigna (34). Poiché nella maggior parte dei casi una notifica contiene più di una reazione, reazioni come febbre o cefalea sono riportate sia in casi considerati complessivamente seri sia in casi non seri.

Relazione con l'herpes zoster? - Fino alla data di questa valutazione sono stati notificati 121 casi di herpes zoster. Sono in corso ulteriori indagini per determinare se le notifiche sono indizi di una relazione causale tra le vaccinazioni e la comparsa dell’herpes zoster.

Decessi provocati da altri fattori - In 84 casi seri le persone sono decedute a differenti intervalli di tempo dalla vaccinazione. Le persone decedute avevano in media 82 anni e nella maggior parte dei casi gravi patologie pregresse. Queste notifiche sono state analizzate con particolare accuratezza e, in alcuni casi, non sono ancora disponibili i risultati delle autopsie. Nonostante un’associazione temporale con la vaccinazione, in base all’attuale stato delle conoscenze, a provocare il decesso sono state malattie che si manifestano a prescindere dalle vaccinazioni come infezioni, eventi cardiovascolari o malattie polmonari e respiratorie. Anche a livello internazionale, non vi sono al momento indicazioni atte a confermare che i due vaccini a mRNA siano all’origine di un aumento dei casi di morte.

Rischi-benefici del vaccino - Le notifiche di effetti indesiderati finora ricevute e analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei vaccini anti-COVID-19 utilizzati in Svizzera. Le indicazioni giunte da notifiche svizzere o anche da fonti internazionali relative a problemi di sicurezza fino ad ora sconosciuti sono state valutate attentamente. A livello internazionale, per esempio, vengono al momento ulteriormente esaminati rari casi di porpora trombocitopenica immune (PTI) o miocarditi.

Per valutare gli aspetti relativi alla sicurezza dei vaccini anti-COVID-19, Swissmedic intrattiene anche un intenso scambio regolare con altre autorità di controllo dei medicamenti internazionali. Non appena saranno disponibili dati attendibili su eventuali rischi, sarà nostra cura informare al riguardo e adottare le misure necessarie volte a ridurre il rischio. Grazie alle notifiche sussiste ora un quadro più chiaro della sicurezza dei vaccini somministrati quotidianamente che conferma ampiamente il profilo di effetti collaterali noto. Gli effetti collaterali noti dei vaccini anti-COVID-19 sono elencati nelle informazioni sul medicamento e vengono costantemente aggiornati e pubblicati sul sito www.swissmedicinfo.ch.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 09:52:44 | 91.208.130.85