Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (CYRIL ZINGARO)
VAUD
07.02.2021 - 22:170

Villars, positività sotto il 2% nei test di massa

Lo screening effettuato nel weekend ha rilevato 23 casi positivi su 1'147 persone

VILLARS - Nei test di massa volontari e gratuiti condotti tra venerdì ad oggi a Villars, località sciistica nelle Prealpi vodesi, sono stati registrati 23 casi di Covid-19 su totale di 1'147 partecipanti. In un comunicato diffuso stasera le autorità cantonali stilano un «bilancio positivo».

Il tasso di positività dell'1,97% dimostra che la situazione è sotto controllo e non richiede ulteriori misure, viene affermato. I test - sempre di tre giorni - continueranno da domani a Les Diablerets e in seguito a Leysin.

Anche i cantoni di Zugo e Basilea Campagna hanno annunciato in settimana la volontà di attuare test su larga scala. Il primo Cantone a farlo è stato quello dei Grigioni.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Meiroslnaschebiancarlengua 11 mesi fa su tio
2% di positività in uno screening di massa è un valore elevato che dimostra che il virus è più che presente. Quindi è vitale di non alleggerire le misure attuali (probabilmente che bisognerebbe rinforzarle fino alla fine dei giorni freddi (fine marzo o aprile).
Gio58 11 mesi fa su tio
Tasso di positività del 2% !!! E probabilmente tutti asintomatici. E per questo si vuole fermare il mondo. E vaccinare tutti. O è un impazzimento generale oppure c'è da aver paura del nostro futuro.
F/A-19 11 mesi fa su tio
@Gio58 Infatti stanno mettendo in croce il mondo intero, volontariamente, deliberatamente, consapevolmente, ordinatamente, con l’appoggio della politica che conta, forze di polizia e quant’altro. Quasi ti obbligano ad un vaccino, chiudono frontiere, coprifuoco, divieti, multe e tra poco assisteremo anche ad arresti e punizioni. Ma in che mondo viviamo? Se poi pensiamo a cosa si vede in TV, cosa si ascolta alla radio, cosa gira in internet, come spingono le genti al debito, cosa ne è della famiglia al giorno d’oggi, che posto hanno le religioni al giorno d’oggi, quali sono gli idoli dei nostri giovani, diciamo che il panorama è desolante. Siamo sul Titanic a cantare allegramente ma l’haisberg è sempre più vicino.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 11:34:52 | 91.208.130.89