keystone (archivio)
BERNA
06.01.2021 - 17:260

Il Consiglio federale si vaccinerà dopo l'omologazione del secondo vaccino

Berna ha già riservato un totale di oltre 15 milioni di dosi ai tre gruppi farmaceutici più avanzati in questo ambito.

Il CF segue da un lato i criteri della strategia di vaccinazione e dall'altro le esigenze professionali dei singoli membri dell'esecutivo.

BERNA - I sette consiglieri federali si vaccineranno non appena sarà omologato in Svizzera anche un secondo vaccino. Lo ha detto oggi all'agenzia Keystone-ATS il portavoce del governo, André Simonazzi.

In questo modo, il Consiglio federale segue da un lato i criteri della strategia di vaccinazione e dall'altro le esigenze professionali dei singoli membri dell'esecutivo, ha aggiunto Simonazzi.

Attualmente in Svizzera sono disponibili circa 230'000 dosi del vaccino di Pfizer/Biontech, omologato lo scorso 19 dicembre dall'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic).

Berna ha già riservato un totale di oltre 15 milioni di dosi ai tre gruppi farmaceutici più avanzati in questo ambito. Da Pfizer arriveranno circa tre milioni di dosi, da Moderna 7,5 milioni e i rimanenti da AstraZeneca.

Oggi, l'Agenzia europea del farmaco (Ema) ha dato l'ok al vaccino anti-Covid di Moderna, mentre l'approvazione da parte di Swissmedic dovrebbe giungere a breve.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-22 19:34:24 | 91.208.130.86