Tipress (archivio)
SVIZZERA
15.12.2020 - 13:140

La pandemia non blocca le domande d'asilo

In novembre la SEM ha registrato 1'174 richieste: più del doppio rispetto a ottobre.

I principali Paesi di provenienza dei richiedenti sono Afghanistan, Eritrea, Algeria, Turchia e Siria.

BERNA - La Svizzera in novembre ha registrato 1174 domande d'asilo, ossia lo 0,7% in più (+8 domande) rispetto a un anno prima e il 4,5% (+51) rispetto a ottobre.

Lo riferisce un comunicato odierno della Segreteria di Stato della migrazione (SEM), precisando che i principali Paesi di provenienza dei postulanti nel mese di novembre sono stati Afghanistan (226 domande; +49 rispetto a ottobre), Eritrea (202; +36), Algeria (144; +41), Turchia (113; -66) e Siria (90; +14).

Il mese scorso la SEM ha liquidato in prima istanza 1233 richieste, di cui 277 con una decisione di non entrata nel merito (in 240 casi in virtù dell'Accordo di Dublino), 432 con la concessione dell'asilo e 301 con l'ammissione provvisoria. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è aumentato di 33 unità rispetto al mese di ottobre, attestandosi a 4009.

Sempre in novembre, 285 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate. La Confederazione ha chiesto ad altri Stati dello spazio di Dublino la presa in carico di 422 richiedenti asilo. 101 persone sono state trasferite nello Stato Dublino competente. Dal canto suo, Berna ha ricevuto 370 domande di presa a carico. Ottantasei profughi sono arrivati in Svizzera.

La SEM ricorda poi che nel maggio del 2019 il Consiglio federale, nell'ambito della strategia di reinsediamento, ha previsto di accogliere fino a 1'600 rifugiati bisognosi di particolare protezione durante il periodo 2020-2021. Sospesi a causa della crisi legata al Covid-19, gli ingressi in questo contesto hanno potuto riprendere nel mese di agosto. In novembre la Svizzera ha accolto 30 persone.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
roma 10 mesi fa su tio
...usate le domande d'asilo per accendere il camino.
Tato50 10 mesi fa su tio
@roma .........o per testare il vaccino ;-))
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-20 07:01:08 | 91.208.130.86