Immobili
Veicoli

SVIZZERAUFSP: cambiano le cifre sui luoghi d'infezione, famiglia e lavoro al top

02.08.20 - 18:48
Le cifre ora mostrano che il rischio di contrarre la malattia in un club è significativamente più basso
Keystone
Fonte Daniel Graf, 20 Minuten
UFSP: cambiano le cifre sui luoghi d'infezione, famiglia e lavoro al top
Le cifre ora mostrano che il rischio di contrarre la malattia in un club è significativamente più basso
«La maggior parte dei contagi avviene nell’ambiente familiare, seguito dal posto di lavoro» ha confermato l'UFSP

BERNA - L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha corretto i dati sui luoghi dove ci si contagia maggiormente di coronavirus, poiché le stime pubblicate in precedenza erano errate.

Ora, le cifre corrette mostrano che il rischio di contrarre il coronavirus da un membro della propria famiglia sia in realtà più alto rispetto al rischio di contrarlo in una discoteca o in un bar. «Il principale luogo di contagio è l’ambiente familiare, non i club», conferma l'Ufficio di sanità, in un comunicato.

Ricapitolando la vicenda: la SRF, sulla base dei dati ricevuti dall'UFSP, aveva pubblicato venerdì i dati nazionali sui luoghi d'infezione, condannando principalmente club, bar, e discoteche.  Tuttavia, oggi è uscita una dichiarazione sulla pagina ufficiale dell'UFSP, un'errata corrige: «Purtroppo la tabella è inesatta. I dati sono stati attribuiti a un luogo di contagio errato», e perciò, «l'UFSP si scusa per l'errore».

La correzione dell'UFSP porta alla luce delle cifre completamente diverse: mentre nella versione originale del rapporto si affermava che il 41,6% dei casi valutati era dovuto ad una visita a un club, o discoteca, questa cifra si è ora ridotta all'1,9%. Per quanto riguarda bar e ristoranti, la cifra corretta non è del 26,8%, ma solo dell'1,6%.

«La maggior parte dei contagi avviene nell’ambiente familiare, seguito dal posto di lavoro» conferma l'UFSP, avvertendo comunque che bisogna far attenzione alle infezioni nei club, in quanto portano un numero molto alto di persone in quarantena, un fatto che rende più impegnativo il sistema di tracciamento dei contatti.

È ora la famiglia ad avere stime preoccupanti: si tratta del 27,2 per cento. Un elenco dei numeri e delle cifre aggiornate si trova qui.

Va comunque tenuto in considerazione che le stime dell'UFSP hanno un campione ridotto:, sono stati valutati solo 729 casi.

Dall'inizio della pandemia in Svizzera, lo ricordiamo, si sono verificate 35'322 infezioni da coronavirus. 

 

COMMENTI
 
Pongo 2 anni fa su tio
non sanno più neanche loro cosa inventarsi… prima o poi si crepa cari miei
MIM 2 anni fa su tio
Il messaggio è chiaro: passate la notte in discoteca non a casa, avete meno rischi. Applicate questa semplice regola assieme alla disposizione cantonale "io resto a casa". Semplice no?
pillola rossa 2 anni fa su tio
Strano però che non si scrive della manifestazione di Berlino...
sedelin 2 anni fa su tio
800'000 persone pacifiche e festanti. qui non scrivono per paura che accada anche da noi.
pillola rossa 2 anni fa su tio
Libertà di stampa...
pillola rossa 2 anni fa su tio
caso mai dovesse scomparire il link youtube "800'000 persone a Berlino oggi" ...
sedelin 2 anni fa su tio
in effetti é scomparso dopo pochissimi istanti :-(
pillola rossa 2 anni fa su tio
Ahahah... mentre altri rimangono senza problemi... la legge è uguale per tutti gli uomini, ma non tutti gli uomini sono uguali per la legge... alcuni sono più uguali di altri...
Mr. Freeze 2 anni fa su tio
Qual è lo scopo di tutto questo? Separare le famiglie ad ogni costo? Certo che l'ideologia luciferina che sta alla base di tutto questo sta riscuotendo un successo incredibile... OMS in primis.
TI.CH 2 anni fa su tio
Se ci si contagia di più in famiglia : A COSA SERVRE ALLORA LA QUARANTENA?
Frankeat 2 anni fa su tio
Se sei in quarantena, in teoria dovresti restare a casa isolato anche dai famigliari.
Nefer 2 anni fa su tio
La cosa che mi fa imbestialire è che questi scellerati dell'Ufsp e i criminali dell'Oms vengono ascoltati e venerati, mentre gli eretici come Tarro e Bacco vengono derisi. Eppure, gli eretici, ad oggi, non hanno mai sbagliato. Forse perché competenti e scienziati prima di tutto?
Tarok 2 anni fa su tio
comprate un pallottoliere!
Nmemo 2 anni fa su tio
Dopo tanti altri studi sapremo che in Ticino il Rabadan ha inizialmente contribuito alla diffusione, ma preciseranno che però la contaminazione è avvenuta per contatti familiari. A ragione, la famiglia del Rabadan è grande,ma l’UFSP non sembrerebbe che finora se la sia posta! I decessi finora contati sono 350.
SO2 2 anni fa su tio
Devo ammettere che in passato ho pensato che all UFSP ci fossero solo buffoni....oggi mi pento di questo accostamento inopportuno e mi voglio scusare con i buffoni
ciapp 2 anni fa su tio
ahahah le proi vera che comanda i danee
Duc de Blangis 2 anni fa su tio
Che poi era già ovvio 4 mesi fa; ma naturalmente ci si affrettò a chiudere i parchi pubblici, gli accessi alle residenze secondarie e a colpevolizzare i runner e i ciclisti... siamo a un livello di dilettantismo come non si era mai visto prima
sipial 2 anni fa su tio
Val la pena far discoteche in famiglia, potrebbe essere la soluzione al problema....
Mauz 2 anni fa su tio
“Sono stati valutati 729 casi”. La notizia è stata data anche al telegiornale. Ci meritiamo non solo la seconda ondata, ma anche la terza. Questo periodo passerà alla storia non tanto per la pandemia, ma quanto per le notizie folli, false e confuse date in questo periodo. Non c’è un organo di controllo su queste informazioni e dunque si andrà avanti così...a casaccio.
vulpus 2 anni fa su tio
Ma in famiglia come arriva l'infezione? Dalle mosche? Una ulteriore dimostrazione dell'incapacità di molti funzionari. Non sanno leggere le statistiche e diffondono notizie "interpretate" . Non sarebbe meglio non dire più nulla?
spank77 2 anni fa su tio
La statistica è stata fatta in modo completamente sbagliato perchè su 793 casi, ben 316 (il 40 %) risultano come "missing", ovvero nel formulario compilato dalla persona positiva al test non veniva chiesto il PROBABILE luogo di contagio... Quindi dovrebbe essere fatta solo con i dati provenienti dalla NUOVA versione dei formulari !!!!! ....mi correggo il 40% corrisponde al "senza risposta", che è ancora peggio : vuole dire che oltre il 50 % (40% senza risposta + 12% segnati come "non si sa") non ha idea di dove sia stato contagiato.,...e rende automaticamente la statitisca NON affidabile ! Per una volta tiro anche io le orecchie al UFSP!
spank77 2 anni fa su tio
La statistica è stata fatta in modo completamente sbagliato perchè su 793 casi, ben 316 (il 40 %) risultano come "missing", ovvero nel formulario compilato dalla persona positiva al test non veniva chiesto il PROBABILE luogo di contagio... Quindi dovrebbe essere fatta solo con i dati provenienti dalla NUOVA versione dei formulari !!!!!
Gus 2 anni fa su tio
Ma avete visto i dati? Per il 40% dei casi non era indicato il luogo del contagio. Dati manipolati? L'UFSP sembra un ufficio del Sudamerica o africano
pillola rossa 2 anni fa su tio
"...la cifra corretta non è del 26,8%, ma solo dell'1,6%..." mortale..
sedelin 2 anni fa su tio
dopo mesi di notizie smentite il giorno successivo, studi e contro studi, ipotesi, ricerche, ecc. c'é ancora qualcuno che difende l'indifendibile?
F/A-18 2 anni fa su tio
Che barzelletta questo virus, ogni giorno ne inventano una, potremmo dire che una risata al giorno toglie il virus di torno.
On the Wild Side 2 anni fa su tio
Scusate ma voi di casa Tio.ch avete un giornalista con le palle che sia in grado di fare una vera inchiesta giornalistica? UFSP di dice qualsiasi minchiata e voi trasmettete l'info. Non uno che si chiede in quale direzione o cosa stia facendo il Consiglio Federale. Errori di questo tipo anche se solo in statistica me li dovete veramente spiegare nel dettaglio. Voglio proprio vedere se cambierete atteggiamento e vi date una scrollata.
Fran 2 anni fa su tio
Beh. Se durante il covid avevi qlc che lavorava all'ospedale con pazienti covid, come alla Carità o al S. Giovanni, o al Moncucco... te credo io che i famigliari rischiavano. E come se rischiavano!
mats70 2 anni fa su tio
Mi ricordo bene di chi del Rabadan di Bellinzona diceva che era più facile incontrare miss mondo che prendere il Covid... Giorni dopo contavamo i morti....
Gus 2 anni fa su tio
Quelli che avevano fatto i calcoli prima sono stati licenziati? A questo punto ci vuole un nuovo lookdown per le imprese. O in Svizzera vige la corruzione (oltre che la superficialità)? Berset (il grande socialista!), l'ufficio è alle tue dipendenze
Gus 2 anni fa su tio
Non ci credo! Parlano al servizio di qualcuno? Ormai non sono più credibili
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA