Keystone (archivio)
SVIZZERA
06.07.2020 - 14:410

Urini contro il muro e vieni aggredito? «Giusto che la Suva ti dimezzi le prestazioni»

Il giovane aveva subito un trauma cranico nel 2017 durante la festa della Vendemmia a Neuchâtel.

Secondo il Tribunale federale il ragazzo aggredito non era esente da responsabilità, essendosi addentrato con il comportamento maleducato in una «zona a rischio».

LOSANNA - Un giovane colpevole di aver urinato contro un muro si è visto confermare dal Tribunale federale (TF) la riduzione delle prestazioni dell'assicuratore Suva. L'uomo, a seguito del suo gesto maleducato, era stato aggredito e aveva subito un trauma cranico.

I fatti risalgono al 2017 e sono avvenuti alla Festa della vendemmia di Neuchâtel. Mentre urinava, il giovane è stato rimproverato dal suo aggressore, il quale, dopo uno scambio d'insulti, lo ha colpito violentemente due volte alla testa.

Considerando lo svolgimento dell'episodio, la Cassa nazionale svizzera di assicurazione contro gli infortuni (Suva) ha quindi deciso di dimezzare le sue prestazioni, ritenendo che la vittima avesse partecipato a una rissa. Concretamente, essa ha considerato che il giovane non fosse esente da responsabilità, avendo adottato un'attitudine che ha suscitato una reazione violenta.

In una sentenza pubblicata oggi, il TF si schiera dalla parte della Suva. Stando all'alta corte, vi sono le condizioni per giustificare un taglio delle prestazioni: il diretto interessato si è addentrato in una «zona a rischio» e il danno subito è da mettere in relazione al suo comportamento.

La prima Corte di diritto sociale del TF evidenzia come l'uomo avesse replicato alla prima intimazione dell'aggressore, che in termini decisamente più coloriti gli aveva suggerito di andare a fare i bisogni altrove, ricevendo così una testata. In seguito, era tornato verso di lui minacciandolo.

A questo punto, fanno notare i giudici losannesi, la vittima non poteva ignorare che nuovi scambi verbali senza troppi complimenti avrebbero potuto provocare un'escalation di violenza. Il suo atteggiamento è stato dunque la causa numero uno delle lesioni riportate.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 mese fa su tio
Se si pisciava addosso le prendeva dalla mamma ? Sarà certamente un atto poco educato ma bisogna vedere anche in quale contesto è avvenuto e cosa è successo dopo che è stato rimproverato. Comunque tutte le scuse sono buone per non pagare, vedi le Assicurazioni che pagano se muori di epidemia ma non di pandemia ;-)) Che pena e un po' schifo ;-((
seo56 1 mese fa su tio
No comment!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 12:37:44 | 91.208.130.85