Keystone
ZURIGO
12.02.2019 - 17:400

Cadavere trovato a Boppelsen, tre rinvii a giudizio

La data del processo non è ancora nota. Gli inquirenti attribuiscono ai tre anche l'assassinio di un 25enne commesso due mesi prima nel canton Berna

ZURIGO - Tre persone sono state rinviate a giudizio per l'assassinio di un uomo di 36 anni ritrovato senza vita nel giugno 2016 in un bosco di Boppelsen, nel canton Zurigo. Gli inquirenti attribuiscono ai tre anche l'assassinio di un 25enne commesso due mesi prima nel canton Berna.

La data del processo, che si terrà davanti al Tribunale distrettuale di Bülach (ZH), non è ancora nota, ha fatto sapere oggi il Ministero pubblico del canton Zurigo. Gli imputati, parzialmente rei confessi, sono un trasportatore di 29 anni di Utzigen (BE), la moglie 28enne e un garagista di 35 anni del Canton Soletta.

I tre sono accusati di aver ucciso, agli inizi di giugno del 2016, un camionista di 36 anni di Bülach (ZH) e di essersi impossessati del suo camion. Il cadavere dell'uomo fu ritrovato in un bosco vicino a Boppelsen (ZH). Dalle indagini è in seguito emerso che le stesse persone sarebbe responsabili anche dell'uccisione di un uomo di 25 anni avvenuta nell'aprile 2016 a Utzingen (BE). Anche in questo caso sono stati rubati due veicoli.

Nei giorni successivi al secondo delitto, due delle persone ora rinviate a giudizio sono state arrestate in Germania e in seguito estradate verso la Svizzera. Della vicenda si è dovuto occupare anche il Tribunale federale, che ha respinto le richieste di rilascio dalla detenzione preventiva a causa del rischio di inquinamento delle prove.

2 anni fa Cadavere ritrovato in un bosco: altri due arresti
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-23 06:51:14 | 91.208.130.85