Foto 20 Minuten
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
1 ora
Protezione contro il terrorismo, in attesa del referendum
Nel settembre 2020 il Parlamento ha adottato la legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo (MPT).
FOTO E VIDEO
BASILEA CITTÀ
1 ora
«Ma quale Banksy, siamo stati noi»
Il movimento Sciopero per il clima rivendica l'apparizione del "Banker with Cigar" all'esposizione presso la Halle 5
FOTO
ARGOVIA
1 ora
Violento rogo in una scuderia, salvi tutti i cavalli
A prendere fuoco è stata la paglia presente in una struttura equestre di Würenlos.
SVIZZERA
2 ore
La pandemia tocca i giovani, che si buttano in politica
Incrementi significativi per Gioventù socialista, Alleanza del Centro, PLR e UDC e Verdi
SVIZZERA
3 ore
AI e reinserimento nel mondo del lavoro: troppe differenze tra cantoni
Nella Svizzera romanda e in Ticino la quota di rendite accordate supera di almeno il 27% la media nazionale.
SVIZZERA
3 ore
«La politica ordini subito il farmaco di Roche»
Berna sta attualmente negoziando una fornitura, mentre la Germania si è già assicurata l'accesso al medicamento.
GRIGIONI
11 ore
La Posta “perde” un Rolex da 8.000 franchi
Un appassionato ha acquistato l'orologio tramite Ricardo. Ma non l'ha mai ricevuto.
FOTO
SCIAFFUSA
13 ore
Con la gru “irrompe” negli uffici della polizia
Un curioso incidente si è verificato a Sciaffusa. Non si registrano fortunatamente feriti
SPAGNA / SVIZZERA
13 ore
In vacanza col morto: «L'ho amato moltissimo»
Si chiariscono alcuni retroscena del singolare viaggio interrotto la scorsa settimana dalla polizia catalana.
SVIZZERA
13 ore
«Se l'UDC vuole essere coerente, dovrebbe lasciare il Consiglio federale»
La presidente del PLR Petra Gössi risponde all'attacco di Marco Chiesa
SVIZZERA
16 ore
Keller-Sutter a favore della Legge sul terrorismo
La consigliera federale si espressa stasera nel corso dell'assemblea straordinaria dei delegati PLR
SVIZZERA
18 ore
Oltre 59'000 firme contro il "matrimonio per tutti"
Si tratta del referendum contro il testo approvato lo scorso dicembre dalle Camere federali
SVIZZERA
19 ore
«Riaprite le terrazze dei ristoranti»
È quanto chiede l'Unione delle città svizzere in una lettera al Governo federale
BERNA
20 ore
Covid, altri 5'583 contagi in Svizzera
Sono invece 146 le ulteriori ospedalizzazioni registrate nelle ultime 72 ore.
URI
21 ore
Esplosioni dei contagi, Uri corre ai ripari
Il Cantone della Svizzera centrale ha introdotto nuove misure per fermare l'avanzata della pandemia.
SVIZZERA
21 ore
Nessun focolaio a Moutier
I festeggiamenti pro-Giura non hanno portato a un aumento eccessivo del numero dei casi di Covid-19.
SVIZZERA / FRANCIA
21 ore
Una fiumana di taxi francesi blocca le dogane ginevrine
I conducenti protestano contro i controlli delle loro autorizzazioni di lavoro sul territorio elvetico.
SVIZZERA
22 ore
Legge Covid-19: «Un no metterebbe in pericolo gli aiuti»
Il Consiglio federale invita il popolo a bocciare il referendum in votazione il prossimo 13 giugno.
SVIZZERA
22 ore
Gas serra: obiettivo mancato
L'Ufficio federale dell'ambiente si lamenta con l'Onu. Emissioni oltre le previsioni
Attualità
1 gior
La Co2 mette d'accordo tutti (anche l'industria)
Le associazioni economiche lanciano una campagna a favore della nuova legge: «Un'occasione per la Svizzera»
BERNA
1 gior
L'USAM insorge: «Noi come l'Albania o la Croazia»
Forti critiche al sistema di gestione della pandemia. Quindi l'appello: «Stop alle chiusure»
SVIZZERA
1 gior
Economiesuisse corregge il tiro: «Nessuno vuole 30mila casi al giorno»
Avevano fatto discutere, venerdì, le dichiarazioni di Valentin Vogt, presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori.
SVIZZERA
07.07.2016 - 06:420
Aggiornamento : 10:43

Soldati lasciano il fucile appoggiato alla vetrina di un chiosco

La scena, alla stazione centrale di Zurigo, ha suscitato l'ilarità di alcuni turisti. Per i militari, tuttavia, potrebbero esserci conseguenze

ZURIGO - È uno spettacolo che può lasciare perplessi quello al quale ha assistito un lettore di 20 Minuten che, lunedì, si trovava alla stazione centrale di Zurigo per prendere un treno. Mentre si recava al binario, infatti, ha notato un fucile d’assalto appoggiato alla vetrina di un chiosco, incustodito. Accanto vi erano anche le borse di alcuni soldati.
«Due turisti, credo che fossero americani, stavano in piedi lì di fronte e ridevano della scena», racconta il lettore che ha anche scattato una foto dell’equipaggiamento militare abbandonato. Anche in lui, del resto, quello spettacolo ha suscitato sentimenti positivi: «Trovo bello che in Svizzera si possa lasciare fuori persino il proprio fucile mentre si va a comprare le sigarette ─ spiega ─. In molti Paesi questo non sarebbe più possibile». I soldati, dal canto loro, si trovavano all’interno del chiosco. «Di tanto in tanto, però, buttavano fuori un occhio alle loro cose», riferisce il nostro testimone. «Se fosse arrivata qualche mano lesta avrebbe potuto prendersi il fucile», aggiunge il lettore, che presume che, in ogni caso, l’arma non fosse carica.

I militari devono portare l’arma con sé
Sollecitato da 20 Minuten, l’esercito commenta: «Evidentemente le prescrizioni di servizio non sono state rispettate», afferma il portavoce Christoph Brunner. «È chiaro che di principio proprio in un luogo pubblico un militare deve portare sempre con sé l’arma d’ordinanza», aggiunge.
Un simile errore può avere conseguenze. La decisione su un’eventuale penale disciplinare, sottolinea però Brunner, spetta al comandante competente. «Questi può comminare un ammonimento, una multa fino a 500 franchi o fino a 10 giorni di arresto». Brunner però continua: «In base alla foto, tuttavia, non è possibile riconoscere chiaramente un comportamento scorretto». Dalla foto, infatti, non si può sapere se ci fosse o meno un militare che faceva la guardia accanto alle borse e al fucile d’assalto. Inoltre, non si può nemmeno vedere se ci fosse o meno l’otturatore.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
shooter01 4 anni fa su tio
Disattenzione che comunque va redarguita. Il 20 minuti è sempre invitato a farsi gli affari suoi
sedelin 4 anni fa su tio
esercito professionista, chi lo ama lo fa con dedizione e responsabilità. l'arma posata fuori dalla vetrina? un non problema.
Lucauno 4 anni fa su tio
Va bene che è passato quasi mezzo secolo, comunque a quei tempi, rientrando dal servizio, si andava in bettola e si lasciavano i fucili nel portaombrelli del bar. Mai nessuno ha chiamato la pola.
mgk 4 anni fa su tio
@Lucauno Mi ricordo una messa di natale con un soci che aveva qua il fass 57
limortaccituoi 4 anni fa su tio
Stop all'esercito di milizia! L'esercito deve essere composto da professionisti che conoscono il mestiere, non da ragazzini freschi di maturità liceale. In caso di guerra voglio vedere quanti si sentirebbero sicuri...
gp46 4 anni fa su tio
@limortaccituoi L'esercito professionista non é una buona idea,perché da che mondo é mondo, chi paga comanda. In quei paesi con regime militare non mi sembra se la passino tanto bene...
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
@gp46 Gli Stati Uniti non se la passano bene per colpa dell'esercito?... boh!!!
GI 4 anni fa su tio
Se c'è qualcuno che non deve ridere sono proprio gli Yankees.....a prescindere dall'increscioso errore.......
Thor61 4 anni fa su tio
Le risa dei turisti sono di INVIDIA perchè SOLO in Svizzera è ancora possibile lasciare un'arma appoggiata ad una vetrina, nella speranza che questa abitudine possa durare il più a lungo possibile, perchè vorrà dire che viviamo ancora in un paese civile e con pochi delinquenti, molto dipenderà dal CF quanti clandestini delinquenti vorrà importare.
leopoldo 4 anni fa su tio
@Thor61 approvo
limortaccituoi 4 anni fa su tio
@Thor61 Mamma mia che invidia i fucili appoggiati alle vetrine dei negozi! Che fortuna in Ucraina e in Siria che se ti va bene trovi anche mortai, bombe a grappolo e artiglieria pesante! Abbiamo ancora molta strada da fare...
Thor61 4 anni fa su tio
@limortaccituoi Capire è dura!! Immagino che certe cose sia DIFFICILE arrivarci quando si è faziosi di natura. Prova a RILEGGERE quanto ho scritto è FORSE ne capisci anche il senso (Ti aiuto, leggi le righe 3 e 4), poi mi spieghi cosa centri l'ucraina, la siria oltre alle bombe e i mortai con l'articolo e quanto da me scritto.
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
Chissà poi perché l'esercito continui con questa noiosa mania di fare portare a casa le armi... mah... :-/
Thor61 4 anni fa su tio
@lo spiaggiato Sempre meglio di quei paesi dove l'arma te la tolgono per permetterne l'uso ai soli delinquenti! NATURALMENTE in nome della "Sicurezza".
MIM 4 anni fa su tio
@lo spiaggiato Ti da fastidio la nostra particolarità? Perché?
moonie 4 anni fa su tio
@MIM a me non da fastidio perché non mi tange.. ricordo solo mio fratello che era preoccupato per i bambini piccoli. e poi penso ai tanti, tantissimi che si suicidano con quelle armi. mi dirai che si suiciderebbero in altro modo ma.... sinceramente non capisco perché far girare armi sul territorio e nelle case, che necessità vera c'è? risparmio di qualcosa?
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
@MIM Tu sai che io non sono contro le armi e anzi ne posseggo alcune... ma secondo me non devono essere distribuite a piene mani dal nostro esercito... chi vuole la sua arma se la compra seguendo la procedura di acquisto e verifica dei precedenti penali...
MIM 4 anni fa su tio
@moonie Per come è disposto il nostro esercito non ci sono molte alternative. Se tu lo avessi fatto, capiresti il motivo. Un milite deve essere equipaggiato di tutto in caso di chiamata: questo proprio perché è un esercito di milizia e non professionista. L'esercito è la popolazione.
Thor61 4 anni fa su tio
@moonie In realtà dalla risposta sembra che ti dia molto fastidio. Nelle statistiche i tantissimi suicidi di cui parli per la maggior parte avvengono in altri modi e pochissimi con armi da fuoco, praticamente NESSUNO con l'arma di servizio, in un paese dove esiste anche il suicidio assistito poi men che meno. MIM sotto ti ha risposto perfettamente, personalmente aggiungo che in paese dove si toglie il diritto di comprare legalmente un'arma ai cittadini onesti lo troverei molto preoccupante, anni fa la "Grande" germania diceva (In riferimento all'ordine pubblico e alla sua difesa) che le forze dell'ordine erano come una bottiglia da un litro e che se la delinquenza superava quel limite era compito dei cittadini occuparsi del resto, ARMANDOSI, oggi credo che la merdel non sia della stessa opinione dei suoi predecessori.
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
@Thor61 In quei paesi sono i soldati armati che ti rapinano, quindi...
Thor61 4 anni fa su tio
@lo spiaggiato Si, ma anche l'UE non scherza affatto in questa materia, pochi giorni fa hanno provato a disarmare anche gli Svizzeri, viva la democrazia della FUE.
Kailasch 4 anni fa su tio
da questa foto non si puo' giudicare, in ogni caso l' arma non si abbandona mai in nessun caso.
Tiger 4 anni fa su tio
Che süpa
leopoldo 4 anni fa su tio
farsi gli affari loro no è
Crt1980 4 anni fa su tio
@leopoldo se poi con quel fucile qualcuno ti spara voglio vedere se la pensi ancora cosi
eth4n 4 anni fa su tio
@Crt1980 Ma che stai a di !!! no caricatore no culatta l'unico modo di aver paura di quel fucile e se ti arriva su un piede....
occhiodiairolo 4 anni fa su tio
@Crt1980 niente SR Crt1980? PCi o SC?
leopoldo 4 anni fa su tio
@Crt1980 ma se manca il magazino con le munizioni e magari sprovvisto di culatta
Crt1980 4 anni fa su tio
@eth4n allora come mai verra punito? non si fa punto. anche se non puo sparare voglio vedere se qualcuno t lo punta addosso
Thor61 4 anni fa su tio
@Crt1980 In nessun punto dell'articolo dice che qualcuno SARÀ punito, ma solo che potrebbe.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-13 11:59:08 | 91.208.130.85