QATAR 2022Cristiano Ronaldo difeso dal suo allenatore: «Lasciatelo in pace»

10.12.22 - 08:00
Fernando Santos si è espresso in merito al polverone riguardante il suo giocatore più rappresentativo: «Non è vero che voleva andarsene».
keystone-sda.ch / STF (Martin Meissner)
Cristiano Ronaldo difeso dal suo allenatore: «Lasciatelo in pace»
Fernando Santos si è espresso in merito al polverone riguardante il suo giocatore più rappresentativo: «Non è vero che voleva andarsene».
La compagine lusitana scenderà in campo fra qualche ora contro il Marocco, nel match valido per i quarti di finale (ore 16).
MONDIALI 2022: Risultati e classifiche

DOHA - Cristiano Ronaldo gioca o no gioca? È vero che voleva lasciare il ritiro del Portogallo dopo il match vinto 6-1 contro la Svizzera poiché lasciato inizialmente in panchina? È arrabbiato o sereno? Si gioca meglio con lui o senza?

Le domande dei giornalisti in conferenza stampa ruotano sempre intorno a Cr7, per questo motivo il coach dei lusitani Fernando Santos ha deciso di reagire. «Basta! Il novanta per cento delle domande sono sempre su Ronaldo», sono state le parole del tecnico alla vigilia del match valido per i quarti di finale contro il Marocco. «Lasciatelo in pace per favore. L'importante è stare tutti dalla stessa parte».

L'allenatore portoghese ha inoltre confermato l'arrabbiatura del suo uomo più rappresentativo, ma ha negato i suoi propositi di fuga. «Di solito la formazione la comunico soltanto negli spogliatoi, un attimo prima della partita, ma con lui sarebbe stato sbagliato non avere un confronto. È il nostro capitano e siamo consapevoli quanto sia importante per il calcio portoghese, per la squadra e per il suo popolo. Era necessario che gli parlassi(...)».

COMMENTI
 
Heinz 1 mese fa su tio
Direi che vista l'età e visti gli altri giocatori portoghesi, non va lasciato in psce, va lasciato a casa.
Meiroslnaschebiancarlengua 1 mese fa su tio
Il primo premio Nobel del calcio è sveglio. Secondo questo commento, CR7 non ha più nulla da dare alla nazionale lusitana. Ma allora perchè Fernando Santos (non il più digiuno di calcio locale) se l'è portato dietro? Vedremo quando gli altri specialisti si alzano e scivono commenti altressì arguti e rispettosi verso uno dei giocatori più bravi della storia di questo sport.
Meiroslnaschebiancarlengua 1 mese fa su tio
CR7 è un immenso calciatore e un vero professionista. Fernando Santos è un grande allenatore. Il Portogallo ha uno squadrone etutti hanno un'ambizione comune. Questo nello spogliatoio lo sanne e i lusitani giocheranno per vincere (e oggi vonceranno). Per il resto l'allenatore deve solo gestire i giornalisti (non tutti del premi Nobel del pallone e sempre in cerca di storielle calde) e li gestirà (lui è il primo a sapere che se CR7 non è titolare salta fuori un polverone e si è premarato a gestirlo; in fondo il primo a sapere che Ronaldo non gioca è lui).
Geremia 1 mese fa su tio
A Ronaldo il premio Nobel per la chimica. È riuscito a mettere assieme diversi elementi: antipatia, idiozia, supponenza, egoismo, invidia, presunzione. Da record.
Meiroslnaschebiancarlengua 1 mese fa su tio
Caro Geremia, tu quanti trofei tra Champions e palloni d'oro e così via hai vinto? Ronaldo, come altri calciatori è sotto pressione mediatica dall'adolescenza, ogni gesto è spiato e tutto è amplificato all'infinito. Se si applicassero i medesi canoni a noi quattro gatti della bettola tio.ch come pensi che la gente ci giudicherebbe? Anche se a dire la verità, di noi non ne frega niente a nessuno. Per farci sembrare che esisitiamo, scriviamo sul tio.ch e marchiamo il territorio, un po' come i cani che fanno pipì sui paracarri. Non siamo meglio di Ronaldo, ma lui è un campionissimo conosciuto da tutti e noi dei miseri nobodies. Tutto lì.
Evry 1 mese fa su tio
Geremia hai individuato l'essenziale che può essere attribuito anche alla LaRagusa, buona domencia
Alex 1 mese fa su tio
primo non li ha vi ti lui ma merito delle.squadre in cui a giocato!poi sicuramente è un grandissimo.del.calcio questo si....secondo do nella.vita co sono anche altri valori e magari il Geremia di turno ha avuto altri meriti e magari più nobili...
dan007 1 mese fa su tio
In questo modo si crea un problema psicologico nella squadra e indebolirà la performance e uno scempio non si può idolatrare un atleta in un gioco di squadra perché è il collettivo che vince
NOTIZIE PIÙ LETTE