QATAR 2022Battere il Brasile si può: la Svizzera ci prova

28.11.22 - 09:00
Squadra che vince non si cambia: coach Yakin dovrebbe riconfermare in blocco la squadra che ha sconfitto il Camerun.
keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
Battere il Brasile si può: la Svizzera ci prova
Squadra che vince non si cambia: coach Yakin dovrebbe riconfermare in blocco la squadra che ha sconfitto il Camerun.
La formazione rossocrociata scenderà nuovamente in campo venerdì prossimo per affrontare la Serbia (ore 20).
Calcio - Mondiali28.11.2022

LIVE

Brasile
1 - 0
Svizzera
MONDIALI 2022: Risultati e classifiche

DOHA - Il grande giorno è finalmente arrivato: la Svizzera si misurerà nella giornata odierna contro il Brasile, in occasione del secondo match del Gruppo G ai Mondiali in Qatar (ore 17).

La truppa di Murat Yakin – che all'esordio aveva regolato il Camerun 1-0 – scenderà in campo con la consapevolezza di poter conquistare punti anche contro i campioni verdeoro. Gli elvetici affrontano il match da primi della classe insieme ai sudamericani (3 punti), per cui la pressione sarà tutta su questi ultimi. Superata la Serbia 2-0, gli uomini di Tite – grandi favoriti alla vittoria finale – hanno infatti la possibilità di staccare il pass per gli ottavi di finale con un turno d'anticipo.

Per l'occasione i rossocrociati – che ricordiamo avevano sofferto la fisicità del Camerun – non dovrebbe apportare nessuna modifica alla formazione che ha sconfitto gli africani. Squadra che vince non si cambia, per cui davanti a Sommer largo a Widmer, Akanji, Elvedi e Rodriguez. A centrocampo giostreranno presumibilmente Freuler e Xhaka, con Sow, Shaqiri e Vargas a supporto di Embolo, unico terminale offensivo. Da segnalare l'infortunio occorso a Noah Okafor. L'attaccante del Salisburgo lamenta un problema a una coscia e non dovrebbe nemmeno accomodarsi in panchina.

Dal canto suo il Brasile dovrà rinunciare a due dei suoi uomini più rappresentativi, ovvero Danilo in difesa e Neymar in attacco. Il campione del PSG, uscito dal campo con la caviglia gonfia, sarà costretto a saltare almeno le prossime due partite, così come il suo collega della Juventus. Sulla corsia di destra potrebbe essere schierato Militao, anche se crescono le quotazioni di Dani Alves. Per il resto davanti ad Allisson dovrebbero giocare anche Thiago Silva, Marquinhos e Alex Sandro, dopodiché a centrocampo spazio a Casemiro, Fred e Paquetà, mentre in attacco il tridente offensivo dovrebbe essere composto da Raphinha, Richarlison e Vinicius.

Ricordiamo che la formazione rossocrociata scenderà nuovamente sul terreno di gioco venerdì prossimo per affrontare la Serbia (ore 20), nella sfida - probabilmente decisiva - valida per il terzo turno della fase a gironi.

Le probabili formazioni:

BRASILE (4-3-3): Alisson; Militao, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro; Casemiro, Fred, Paqueta; Raphinha, Richarlison, Vinicius Jr.

SVIZZERA (4-3-3): Sommer; Widmer; Akanji, Elvedi, Rodriguez; Freuler, Xhaka, Sow; Shaqiri, Embolo, Vargas.

COMMENTI
 
sergejville 2 mesi fa su tio
Sarà una partita combattutissima. Il Brasile senza Neymar è molto meno pericoloso.
4PS 2 mesi fa su tio
Mah….
Swissabroad 2 mesi fa su tio
Non ne sarei così convinto. Ma a prescindere, la Svizzera non ha nulla da perdere (nel senso che se dovesse perdere, con squadre come il Brasile, ci sta) e può giocare serena.
NOTIZIE PIÙ LETTE