Immobili
Veicoli

HCLIl Lugano dura (meno di) un tempo

07.10.22 - 22:13
Lugano ancora nella polvere
keystone-sda.ch (ANTHONY ANEX)
Il Lugano dura (meno di) un tempo
Lugano ancora nella polvere
Due gol in 54” di DiDomenico hanno fatto “girare” la partita.
Hockey - LNA07.10.2022

LIVE

Berna
7 - 3
Lugano
HOCKEY: Risultati e classifiche

BERNA - Impreciso, distratto, discontinuo, il Lugano ha vissuto una (nuova) giornata difficile incassando, a Berna, la quinta sconfitta del suo ancor giovane campionato.  

Alla PostFinance Arena, contro i sempre pericolosi ma fin qui non certo convincenti Orsi, i bianconeri sono caduti 7-3 mostrando, oltre alla solita difficoltà a “offendere”, anche qualche sbavatura - chiamiamola così - difensiva di troppo.

Contro la truppa di coach Lundskog i ticinesi cercavano conferme. L’intenzione, la speranza, era quella di tornare a giocare come fatto nel derby o a Bienne; alla fine hanno invece firmato una prestazione modesta. Non hanno ripetuto le brutture offerte con il Kloten, ma non sono in ogni caso stati in grado di mettere sul ghiaccio l’intensità e l’attenzione necessarie per essere competitivi. 

E dire che il primo parziale, aperto dal veloce gol di Fazzini (50”), è stato sicuramente “buono” per i ticinesi, che hanno a lungo tenuto testa a un Berna grintoso. I padroni di casa hanno trovato il pari con Bader ma poi faticato, riuscendo a mettere la freccia solo al 19’ con Kahun. I secondi 20’ sono invece stati di grande sofferenza per gli uomini di McSorley (19-5 il parziale dei tiri), capaci sì di mettere in equilibrio il punteggio con Bennett (24’) dopo aver visto annullare un gol a Sceviour, ma poi travolti. Il match è girato in 54” dopo una penalità rimediata da Granlund. Tanto è bastato a DiDomenico, tra il 25’ e il 26’, per piazzare due reti (la prima in powerplay) pesantissime. Sull’onda dell’entusiasmo e nonostante l’avvicendamento Koskinen-Schlegel, i locali hanno poi allungato con Moser, che al 30’11” ha messo una pietra tombale sulle ambizioni dei sottocenerini.

A quel punto, sopra di tre reti, gli Orsi hanno acquisito ulteriore sicurezza e, in totale controllo, provato a divertirsi senza levare il piede dall’acceleratore. Hanno creato occasioni, segnato ancora (con Kahun, al 42’, in superiorità numerica per una penalità a Bennett, e con Baumgartner al 58') e poi cominciato in anticipo a pensare alla complicata trasferta di Friborgo. Il Lugano? Senza troppa convinzione ha provato a limitare i danni; è tuttavia riuscito solo ad avere un sussulto con Alatalo (gol al 56’), arrivando mestamente alla sirena.

Sabato, alla Cornèr Arena, arriverà il Davos e i bianconeri, al momento decimi della graduatoria, saranno (nuovamente) sotto pressione. Vincere sarà per loro obbligatorio per riuscire una volta ancora a zittire le voci di crisi.

BERNA-LUGANO 7-3 (2-1; 3-1; 2-1)
Reti: 0’50” Fazzini (Mi. Müller) 0-1; 9’59” Bader (Vermin) 1-1; 18’38” Kahun (Untersander) 2-1; 23’16” Bennett 2-2; 24’17” DiDomenico (Loeffel) 3-2; 25’11” DiDomenico 4-2; 30’11” Moser 5-2; 41'19” Kahun (DiDomenico) 6-2; 55'46” Alatalo 6-3; 57'15” Baumgartner (Bader) 7-3.
LUGANO: Koskinen; Mi.Müller, Kaski; Riva, Alatalo; Guerra, Wolf; Näser; Herburger, Arcobello, Vedova; Patry, Thürkauf, Connolly; Bennett, Granlund, Fazzini; Gerber, Cortiana, Stoffel; Zanetti.
Penalità: Berna 4x2'; Lugano 5x2'.
Note: PostFinance Arena, 14'015 spettatori. Arbitri: Hebeisen, Dipietro, Obwegeser, Schlegel.

CLASSIFICA
PLPuntiWDLGFGAGDFORM
1Ginevra2759161031016239LWLLW
2Bienne26531657906525WWLWW
3Zurigo24501475835033WWWLW
4Davos27431017680746WWWWL
5Lakers264010810806911LLWLL
6Berna274071587679-3WLLWW
7Friborgo2339123862548WWWLL
8Zugo25399897479-5LWLLW
9Kloten2736106136393-30LLWLW
10Langnau273494146986-17LWWLW
11Lugano2532101147073-3WWLWL
12Ambrì2732610137683-7WLLLW
13Losanna2731613127188-17LWLWL
14Ajoie2820491765105-40LLLLL
Ultimo aggiornamento: 05.12.2022 19:14
COMMENTI
 
Ascpis 1 mese fa su tio
È giunto il momento di tirare fuori i cogl.ioni!!!! Troppo facile ogni anno e mezzo infilare un allenatore!!! A me sembra che manchi fuoco sacro agli STIPENDIATI che scendono sul ghiaccio!!!
giàgggià 1 mese fa su tio
🤣🤣🤣🤣🎪🎪🎪🎪 ora pare sia tutta kolpa di loïk vedova! Cmque, stasera all’artisa llllaaaaaunge, maccaroni x tutti. 🙈🙈🙈🙈 poro lügann! Rifondare, a partire dal komitato!
F/A-19 1 mese fa su tio
Infatti, l’hochey è uno sport duro, invece la società è andata sul binario sbagliato. Esempio gli spalti per i vip, ma che ca..o c’entrano queste vetrine per sbruffoni con il gioco dell’hochey? E poi, ai giocatori sono concessi troppi agi, arrivano nomi altisonanti che si adagiano sulle rive del ceresio a godersi il clima mite, dirigenza smidollata che non sa come si guadagnano i soldi, solo capaci a spenderli. Geo Mantegazza insieme a Fausto Senni ed a John Slettvol ai tempi si erano guardati negli occhi con l’intento di creare qualcosa, era per loro una sfida, anzi, era LA SFIDA! Ci hanno scommesso, ognuno ha dato il meglio di se stesso, si sono messi in gioco da uomini veri con le palle. A tutti i giocatori che arrivavano alle loro dipendenze avranno fatto sapere le loro intenzioni, l’impegno e la grinta dovevano essere le armi vincenti insieme ad il talento. Tutto questo oggi non c’è, mi spiace ma una squadra vincente non là si fa con i grandi nomi ed i tanti soldi, bisogna credere in quello che si fa ed in quello che si vuole, qui tutto questo manca, l’allenatore a Ginevra almeno sbraitava e si infuriava, a Lugano manco quello riesce a fare, è un flop. Enzo Ferrari non assumeva i grandi nomi ma cercava i talenti che avevano sete di vittoria, un po’ quello che fa l’Ambri. Auguri comunque ma c’è tanto da fare.
F/A-19 1 mese fa su tio
Sempre più convinto che il Lugano è forte ma la regola è arrivare sulle rive del Ceresio a svernare in tutta tranquillità, clima piacevole, bei panorami, paga buona e la solita scusa che tanto poi Zugo e Zurigo spendono di più quindi sono inarrivabili, amen.
angie2020 1 mese fa su tio
occorre una scossa. E' vero che il primo che paga di solito é l'allenatore, ma non é lui che scende sul ghiaccio a giocare. Fuori le palle!!
Evry 1 mese fa su tio
Prestazione.... semplicemente vergognosa. Faz ha segnato un Gol e poi chi l'ha vistao l'ha visto, non trattiene il disco e sbaglia quasi tutti i passaggi, quindi non idoneo a giocare al fiancho di Granlund. Riva passivo in tutti i sensi e un Stoffel e Näser da Circo. Difesa allo sbando in quanto il Berna piazzava costantemente da uno a due giocatori davanti al portiere i i nostri non lo hanno mai percepito. A parte i giocatori di peso in infermeria ma una prestazioni simile è vergognosa. Forza Lugano ma.....
Ascpis 1 mese fa su tio
Stavolta sul Fazz ti devo dare ragione, ero restio a dire la mia all'inizio vista la "buona" stagione dell'anno scorso dove sembrava che a livello fisico avesse fatto un salto di qualità... invece nelle poche partite di inizio campionato sembrava di vedere un giocatore a livello amatoriale dove è vietato fare i check... ogni volta che pressa un giocatore, arriva ad un metro e gira invece di stamparli sulle balaustre... anche a livello di tiri deve fare un click anche perchè se pensa di andare avanti così può venire a giocare a Chiasso con noi visto che è normale che dopo che gli avversari hanno capito come giochi ti prendano le misure e giochino di conseguenza...
Alex 1 mese fa su tio
Semplicemente vergognoso!Adesso pure il box non funziona più!
uriah heep 1 mese fa su tio
E’ da un anno che dico che non va bene Mc Sorley!! Niente gioco e schemi, buttare il disco e pedalare, ma che pena !! Adesso si deve cambiare lo staff tecnico, nullo !! 😩😩e poi il passato dice che Mc Sorley non ha mai vinto nulla da allenatore , con questo sistema vecchio !!
Boh! 1 mese fa su tio
Squadra (e ambiente) malata ormai da diverse stagioni….
Evry 1 mese fa su tio
Certo, la presidente troppo permissiva e il vice-presidente per niente proattivo e dormiente innebbiato ecc ecc. cmq Forza Lugano
RV50 1 mese fa su tio
Il panettone per l'allenatore si allontana sempre di più.... purtroppo é sempre l'allenatore a pagare anche per lo scarso rendimento dei giocatori
Boss 1 mese fa su tio
è l’allenatore il motivatore dei giocatori . poi non si è adattato all’hockey moderno
Hellwetic 1 mese fa su tio
Sportivamente penoso.
Mat78 1 mese fa su tio
Concordo
Geodacastel 1 mese fa su tio
Con questo allenatore non si va lontano. Altro che play-off, forse, ma solo forse, si può ambire ai pre play-off. Se non si cambia rotta altra (ennesima) stagione deludente.
NOTIZIE PIÙ LETTE