Immobili
Veicoli

HCAPCuore e grinta non bastano: Ambrì battuto in casa

06.11.21 - 22:30
Il Davos ha espugnato la Gottardo Arena con il punteggio di 3-2.
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
Cuore e grinta non bastano: Ambrì battuto in casa
Il Davos ha espugnato la Gottardo Arena con il punteggio di 3-2.
Padroni del ghiaccio per la maggior parte dell’incontro, i leventinesi sono stati beffati nell’ultima frazione di gioco.

AMBRÌ - Nonostante di fronte avesse l’attuale capolista del torneo, l’Ambrì si è quest’oggi reso protagonista di una prestazione estremamente positiva, poiché ha saputo tenere sotto scacco gli avversari per una buona fetta dei 60’. Ai leventinesi è forse mancata una dose di cinismo, di cui invece ha fatto prova il Davos. I grigionesi infatti sono stati capaci di portare a casa la vittoria (2-3), pur soffrendo per lunghi tratti il gioco biancoblù.

La serata era partita con il piede giusto per Grassi e soci, il cui primo squillo è arrivato dopo soli 2’47” con un preciso diagonale di Bürgler (2’47”). Galvanizzato dal punto iniziale, il complesso di Luca Cereda è parso particolarmente ispirato nei primi minuti, riuscendo con facilità a trovare varchi tra le casacche gialloblù. Diverse sono state le trame offensive leventinesi che hanno mandato in apprensione la retroguardia del Davos, ma nessuna di queste ha portato alla rete del raddoppio. Nonostante nel primo parziale i padroni di casa si siano fatti preferire sul piano del gioco, la compagine grigionese – seppur avendo creato poche occasioni da gol – ha riportato il parziale in parità grazie ad un’iniziativa personale di Corvi (17’42”).

Il periodo centrale è proseguito sulla falsa riga di ciò che si era visto in avvio di gara. L’Ambrì ha dato la sensazione di essere maggiormente sul pezzo – concludendo svariate volte verso la porta gialloblù – mentre le sporadiche scorribande offensive del Davos raramente si sono rivelate minacciose per Conz. Malgrado l’apparente superiorità leventinese, una situazione speciale ha spostato l’inerzia della sfida in favore dei grigionesi. In 3vs5, e per giunta con un Heim privo del suo bastone, i biancoblù non hanno potuto impedire a Stransky di trovare il punto dell’1-2, portando in avanti i suoi (33’54”). Il vantaggio degli ospiti è però durato meno di tre minuti, in quanto una conclusione di Zaccheo Dotti ha bucato Senn ristabilendo l’equilibrio (36’28”).

Il match si è quindi deciso nell’ultima frazione, durante il quale comunque non è calato l’elevato ritmo sostenuto dalle due formazioni sin dall’inizio dell’incontro. A trovare il punto della vittoria è stato il Davos, beffando così un Ambrì che era stato molto più padrone del ghiaccio. Il Top Scorer gialloblù Bromé ha trovato una precisa traiettoria sulla quale Conz non è riuscito ad intervenire (55’06”). La formazione biancoblù ha poi avuto l’illusione di aver pareggiato, ma una rete di Bürgler è stata annullata per offside a seguito di un Coach’s Challenge. Il match si è quindi concluso sul risultato di 2-3.

La banda di Luca Cereda tornerà sul ghiaccio tra dieci giorni – dopo la sosta – quando ospiterà l’Ajoie alla Gottardo arena.

AMBRÌ – DAVOS 2-3 (1-1; 1-1; 0-1)

Reti: 2’47” Bürgler (Heim) 1-0; 17’42” Corvi (Wieser, Zgraggen) 1-1;  33’54” Stransky (Bromö, Nygren) 1-2; 36’28” Zaccheo Dotti (D’Agostini) 2-2; 55’06” Bromé (Stransky, Rasmussen) 2-3.

AMBRÌ. Conz; Isacco Dotti, Zaccheo Dotti; Burren, Hietanen; Fischer, Fohrler; D’Agostini, Regin, Kozun; Kneubuehler, Heim, Bürgler; Zwerger, Grassi, Pestoni; Bianchi, Kostner, Trisconi; Hächler, Incir.

Penalità: Ambrì 3x2', Davos 5x2'.

Note: Gottardo Arena, 6’775 spettatori. Arbitri: Lemelin, Wiegand, Fuchs, Duarte.

COMMENTI
 
Tato50 9 mesi fa su tio
È già finita la partita ? Saranno sfiniti dopo 6 giorni di gioco ;-))
Scherpa61 9 mesi fa su tio
Peccato. con un pò più di freddezza sotto porta avremmo di sicuro qualche punto in piu
Gary 9 mesi fa su tio
Hahaha sempre le solite scuse.
Gary 9 mesi fa su tio
Come tutti gli anni a questa parte.
Gek14 9 mesi fa su tio
Hahahah non è abbastanza freddo in Leventina!?!?
Gary 9 mesi fa su tio
Sono abituati al caldo ora....
Scherpa61 9 mesi fa su tio
Pensa per la tua squadra che non mi sembra fare sfaceli Il titolo entro tre anni hahaha la barzelletta dell’anno D’altronde l’importante è crederci
Gek14 9 mesi fa su tio
Di vittorie ne abbiamo fatti più di voi ;) . Abbiamo più spirito dì competizione voi vi fermate appena sotto la riga se non in fondo …..
cle72 9 mesi fa su tio
Le tue, vostre frustrazioni tienile per commentare il vostro Lugano, che non mi sembra stia andando benissimo... ma tranquillo siamo solo all'inizio.... Certo che tre anni di contratto per il prossimo ex allenatore saranno un mucchio di soldi sul libro paga... Oramai è da anni che è così.
Gary 9 mesi fa su tio
Questo si chiama competizione.....
Gary 9 mesi fa su tio
Si chiama competizione....
Scherpa61 9 mesi fa su tio
Gary Raglio d’asino non sale in cielo
Gary 9 mesi fa su tio
Vedo che lo sai bene tu. Cmq si chiama competizione è un dato di fatto che non vincete. Poi date la colpa agli stranieri, arrivano da noi e vincono
Scherpa61 9 mesi fa su tio
Gary Hahaha Vengono da voi e vincono Fammi il nome di uno straniero che è venuto via da noi e ha vinto qualcosa con voi? Domenichelli forse?? Si aveva detto che andava a LugANO per vincere qualcosa, ma non é stato un buon profeta Ma va a guardare le Ladis che é meglio,con tutto il rispetto per le Ladis ..,
Gary 9 mesi fa su tio
Solita cosa
Scherpa61 9 mesi fa su tio
Solito Sfigato
Bibo 9 mesi fa su tio
Dominanti non direi, abbiamo giocato molto bene ma ancora troppe occasioni sprecate (vedi Incir...). Ma va bene così, perdere contro questo Davos ci sta. Ancora una volta pubblico fantastico!!
Brontolo pensionato 9 mesi fa su tio
Tenere duro e insistere. La strada è quella giusta. Grande Ambri.
Evry 9 mesi fa su tio
Silla lavagna del Coach ci sonbo impronta di polvere bagnata... auguri
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT