Immobili
Veicoli

HCL«Pelletier? La decisione più difficile da quando sono GM del Lugano»

04.05.21 - 20:24
Hnat Domenichelli: «Scelta fatta per il bene del club. Siamo alla fine di un ciclo, per la società inizia una nuova era»
Freshfocus, archivio
«Pelletier? La decisione più difficile da quando sono GM del Lugano»
Hnat Domenichelli: «Scelta fatta per il bene del club. Siamo alla fine di un ciclo, per la società inizia una nuova era»

LUGANO - Serge Peletier non è più l'allenatore del Lugano. Il suo contratto, giunto a naturale scadenza il 30 aprile, non è stato infatti rinnovato.

Dopo quasi due stagioni è dunque terminata l'avventura del 55enne alla Cornèr Arena. L'head-coach canadese era arrivato in Ticino alla fine del mese di dicembre del 2019 – per sostituire Sami Kapanen – rilevando i bianconeri al penultimo posto in classifica. In tutto questo tempo è stato in grado di dare un gioco e un'identità alla sua squadra, cogliendo dapprima un insperato ottavo posto – senza però poter disputare i playoff a causa della pandemia – per poi piazzarsi secondo quest'anno dietro allo Zugo.

Contro la sua permanenza ha sicuramente pesato la deludente eliminazione nei quarti di finale dei playoff per mano del Rapperswil. «Non è stato per niente semplice prendere questa decisione e per quanto mi riguarda è stata la più difficile da quando ricopro questo ruolo», ha analizzato il GM del Lugano Hnat Domenichelli. «Questa scelta è stata fatta soltanto per il bene e per il futuro del Lugano. Vogliamo impostare un nuovo progetto sportivo a medio termine, optando per un profilo diverso di head-coach. Siamo alla fine di un ciclo e per il club inizia una nuova era».

Come giudichi l'operato di Pelletier? «Serge ha svolto un ottimo lavoro e il secondo posto in regular season verrà ricordato a lungo, ma la nostra valutazione è andata oltre rispetto ai risultati che ha ottenuto. Ogni volta che si deve prendere una decisione di questo tipo è necessario analizzare al meglio ogni aspetto e ogni dettaglio. Avevo già vissuto questa situazione con Kapanen e in quel momento ero convinto che Pelletier fosse la figura migliore per aiutare il Lugano. Ho poi pensato la medesima cosa anche alla fine dello scorso campionato, quando ho deciso di riconfermarlo. Questa volta, usando lo stesso metro di giudizio, ho preferito cambiare».

Domenichelli inizierà la terza stagione da quando è General Manager dei bianconeri e la squadra sta prendendo sempre più la sua impronta. «Il mio compito è di mettere il Lugano nelle migliori condizioni possibili per affrontare al meglio ogni campionato e per raggiungere dei traguardi ambiziosi. È un lavoro molto impegnativo, ma gratificante e anno dopo anno la squadra si avvicina sempre di più a quella che è la mia visione dell'hockey».

COMMENTI
 
cle72 1 anno fa su tio
Come già detto più volte l'anno prossimo vedrete Domenichelli e Mc sorley con il sacco in spalla e discuterete dell'ennesimo flop sportivo. Ribadisco spiace per i giocatori, ma finché la dirigenza sarà questa nada...
Evry 1 anno fa su tio
Potresti metterti a dfisposizione con il tuo sacco da scalatore magari... buona giornata
pardo54 1 anno fa su tio
Ma è l’allenatore che deve plasmare la squadra o ilGM? A me sembra che qui qualche cosa u ciarloca in dal manic. Ha sicuramente fatto di più il buon Pelletier in un anno e mezzo che il supponentone GM in 3 anni. E lo dico da osservatore esterno, da tifoso biancoblu.
F/A-19 1 anno fa su tio
Mah, ci hai un poco di ragione anche te, è tutta una questione di filing 😅
Tato50 1 anno fa su tio
Paga sempre chi sta in panchina quando magari il problema è altrove ( e qui ci metto lo zampino di qualche "Star"). Se quello che arriverà farà peggio richiamerete Pelletier ?
Evry 1 anno fa su tio
Certo che il Coach paga anche per certi fannulloni a corrente alternata, purtroppo... penso che questa anno qielli che pensano di essere delle "Star" non l'avranno facile, speriamo
vulpus 1 anno fa su tio
Forse per chi è addentro nei misteri dell'hockey, comprende. Ma questo allenatore , durante questa stagione si trovava ben in basso alla classifica e l'ha riportata in cima. Probabilmente per arrivare a tanto, gli atleti sono stati spremuti fino all'osso, per poi ritrovarsi senza energie al momento del rasch finale. E quì il club avrebbe dovuto prevedere un qualche rinforzo. Che questo sia motivo per non rinnovare il contratto sembra piuttosto debole.
Evry 1 anno fa su tio
Hnat, con tutto rispetto ma rifletti perchè "ogni parola è fonte di errore" !!!!!! quindi non starnazzare troppo, auguri
Genchi 67 1 anno fa su tio
Domenichelli non sparare queste s.......e ,hai preso una decisione e portala in avanti,ma per favore non essere falso .Sei solo un pagliaccio
la garita 1 anno fa su tio
Chissà se il prossimo sarà quello giusto ? e quanti mesi durerà !!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT