Cerca e trova immobili

NATIONAL LEAGUE«Allenamento con sei blocchi. Non avevo mai visto una cosa simile»

11.03.21 - 08:00
Tim Bozon ha parlato del campionato del Losanna: «A volte ci manca una po' di maturità, ma possiamo dire la nostra».
Freshfocus, archivio
«Allenamento con sei blocchi. Non avevo mai visto una cosa simile»
Tim Bozon ha parlato del campionato del Losanna: «A volte ci manca una po' di maturità, ma possiamo dire la nostra».
HOCKEY: Risultati e classifiche

LOSANNA - La National League 2020/2021 sta entrando nel vivo – con i playoff nel mirino – e sono diverse le formazioni che nutrono grandi ambizioni.

Fra queste c'è anche il Losanna che, dopo 39 match, ha conquistato 68 punti. «Abbiamo tanto talento in squadra e siamo equilibrati in tutti i reparti», ha analizzato l'attaccante francese, con licenza svizzera, Tim Bozon. «C'è inoltre molta concorrenza all'interno del gruppo e questo spinge ognuno a dare sempre il 100%. Al primo allenamento con i miei nuovi compagni c'erano sei blocchi sul ghiaccio: non avevo mai visto una cosa simile. Da subito sono stato spinto a lavorare duramente ogni giorno per mantenere il mio posto e grazie a questa attitudine sono anche migliorato come giocatore». 

Sulla carta i romandi sono molto competitivi e l'hanno dimostrato battendo anche tre volte su quattro lo Zugo. «Siamo in grado di disputare delle grandi partite contro avversari ostici, ma in pista ci manca una certa maturità e a volte perdiamo malamente contro squadre potenzialmente più deboli. Dobbiamo crescere sotto questo aspetto, anche perché nei playoff non sarà facile per nessuno. È un campionato faticoso, ma possiamo dire la nostra».

Dopo il biennio al Kloten e quello a Ginevra, il 26enne è passato al Losanna in questa stagione. «Inizialmente è stato difficile dover cambiare ambiente. Il trasferimento è stato inaspettato e ho avuto bisogno di un po' di tempo per abituarmi alla nuova realtà e a un sistema di gioco diverso. In ogni caso adoro le sfide e con il tempo le cose sono migliorate».

Finora Bozon ha messo a referto 12 punti (8 reti) in 37 incontri e ha superato il suo record personale di gol in una stagione nella massima serie svizzera. «È sicuramente positivo, ma non mi accontento mai e voglio dare di più. Sono consapevole di poter alzare il mio livello e di riuscire a raggiungere i miei obiettivi personali. Devo migliorare il rendimento davanti alla porta, anche perché a ogni match mi creo molte occasioni da rete. Soltanto così potrò aiutare il Losanna a togliersi le proprie soddisfazioni. Floran Douay? Ci conosciamo da tanti anni, siamo coetanei, entrambi francesi e abbiamo giocato insieme nel Ginevra. È diventato un amico di famiglia ed è importante averlo ancora nello spogliatoio. Siamo molto uniti».». 

Ricordiamo che tra il 2011 e il 2015 Bozon aveva totalizzato in WHL - nell'importante campionato giovanile canadese - la bellezza di 314 punti (152 gol) in 286 partite. Il ragazzo era inoltre stato draftato nel 2012 dai Montreal Canadiens (NHL). 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE