Immobili
Veicoli
SHAPOVALOV D. (CAN)
0
NADAL R. (ESP)
1
2 set
(3-6 : 3-2)
MIN Wild
8
MON Canadiens
2
fine
(2-1 : 3-0 : 3-1)
COL Avalanche
2
CHI Blackhawks
0
fine
(0-0 : 1-0 : 1-0)
CAL Flames
7
STL Blues
1
fine
(3-1 : 4-0 : 0-0)
SHAPOVALOV D. (CAN)
0
NADAL R. (ESP)
1
2 set
(3-6 : 3-2)
MIN Wild
8
MON Canadiens
2
fine
(2-1 : 3-0 : 3-1)
COL Avalanche
2
CHI Blackhawks
0
fine
(0-0 : 1-0 : 1-0)
CAL Flames
7
STL Blues
1
fine
(3-1 : 4-0 : 0-0)
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
+3
HCL
03.02.2021 - 10:550
Aggiornamento : 20:20

Crisi Covid: perfezionato l’accordo con la rinuncia di una quota importante della retribuzione salariale

Anche i giocatori e lo staff tecnico faranno la loro parte per ridurre le conseguenze economiche della pandemia

LUGANO - In questi tempi resi così duri e difficili dalla pandemia - con spalti deserti e buchi milionari sullo sfondo di tutte le società - anche a Lugano giocatori e staff faranno la loro parte con un bel gesto di solidarietà in favore del club.

Nello specifico, il team sottocenerino, ha comunicato di aver perfezionato l’accordo definitivo per la rinuncia da parte di giocatori e staff di una parte importante del loro stipendio annuale.

Ecco il comunicato del club bianconero:

«Anche i giocatori e lo staff tecnico della prima squadra dell’Hockey Club Lugano faranno la loro parte per ridurre le conseguenze economiche della pandemia COVID-19 sulle casse del Club nella stagione 2020/2021.

Dopo aver concordato nella scorsa estate e fino ad oggi una trattenuta parziale sui salari per valutare l’evoluzione della situazione, le parti hanno perfezionato in questi giorni l’accordo definitivo con la rinuncia da parte dei giocatori e dello staff tecnico ad una quota importante della loro retribuzione salariale annuale.

Dopo il personale amministrativo, quello della ristorazione e quello della Sezione Giovanile anche i giocatori e lo staff tecnico della prima squadra dell’Hockey Club Lugano hanno così accettato un contributo di solidarietà verso il loro datore di lavoro in questo delicato frangente storico.

Nel rispetto della privacy dei propri dipendenti le cifre dell’accordo non saranno rese note ma la società bianconera ringrazia tutte le persone coinvolte e manifesta il proprio apprezzamento alla disponibilità a fornire un segnale concreto di condivisione delle conseguenze economiche causate dall’attuale situazione.

L’Hockey Club Lugano si augura ovviamente che l’evoluzione del quadro sanitario sia tale da consentire al più presto il ritorno agli eventi sportivi con modalità quanto più vicine possibili alla normalità».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-19 11 mesi fa su tio
Inutile far via paghe da un milione all’anno e poi ridursi lo stipendio del 10 %. Un’altro che non ha capito niente è Hamilton che pretende 45 milioni/anno, dicono che è un’esempio per i nostri giovani...., ma una bella pedata dove dico io non è meglio? Come lui ed anche meglio ne trovano cento e costano mille volte meno.
Talos63 11 mesi fa su tio
Dicevano
Talos63 11 mesi fa su tio
Stavolta non ci sono quelli che quando l’ha fatto l’Ambrí da cevano che erano dei buffoni? ..,
Big Luca 11 mesi fa su tio
Peccato che calciatori e procuratori italiani non sappiano prendere esempio. Anzi, molti stanno giocando al raddoppio (soprattutto i milanisti). In un paese dove la gente sta tirando la cinghia (ma continuerà ugualmente ad andare allo stadio, appena possibile..) VERGOGNAAAAAA !!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-25 05:44:06 | 91.208.130.89