Immobili
Veicoli

PROMOTION LEAGUEPunti, speranze, antidoping: in Breitenrain-Bellinzona c’è tutto

13.05.22 - 14:13
Ultima chiamata per il Bellinzona: in casa del Breitenrain può solo vincere
TI-Press
PROMOTION LEAGUE
13.05.22 - 14:13
Punti, speranze, antidoping: in Breitenrain-Bellinzona c’è tutto
Ultima chiamata per il Bellinzona: in casa del Breitenrain può solo vincere
Il Breitenrain comanda con quattro punti sul Bellinzona. Dopo lo scontro diretto mancheranno tre partite.

BERNA - Breitenrain e Bellinzona, padroni della Promotion League, saranno nuovamente uno di fronte all’altro domani, sabato (ore 16), quando andrà in scena il terzo scontro diretto stagionale. L'unico del girone di promozione dopo i due di campionato. 

I primi hanno quattro punti più dei secondi e dopo la sfida mancheranno tre turni allo striscione del traguardo. Non serve quindi essere dei fenomeni con i numeri per intuire l’importanza della partita dello Spitalacker. Non servono conti astrusi per capire che, senza un successo “esterno”, la corsa andrebbe probabilmente in archivio.

A poco valgono, a questo punto, il bel cammino fatto dai granata nel 2022 - 9 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta, proprio contro il Breitenrain - e il fatto di essere riusciti a rosicchiare sei punti ai rivali. Senza un successo, con il quale tornare a “-1” in classifica, il Bellinzona vedrebbe infatti diventare nulle o quasi le sue possibilità di chiudere in vetta. Questo anche perché nelle loro ultime tre fatiche, le due compagini andranno a misurarsi con squadre competitive sì, ma senza grandi motivazioni perché ormai fuori da ogni gioco: il terzetto Chiasso-Stade Nyonnais-Zurigo per i bernesi, quello Etoile-Carouge-Chiasso-Stade Nyonnais per i ticinesi. 

Oltre a quello relativo ai 90’ sul campo, i giocatori delle due protagoniste di Promotion League, domani potrebbero poi dover superare un ulteriore esame. Vista l’importanza della sfida, il momento topico del campionato, l’altissima velocità tenuta per tutto l’anno e tenuto conto delle ripetute fatiche ai quali sono stati costretti, i ventidue (più riserve) che si daranno battaglia potrebbero infatti ricevere la visita degli ispettori di Swiss Sport Integrity, da sempre impegnati - attraverso il controllo antidoping - a garantire uno sport pulito. 

Oltre che per la gloria e l’albo d’oro, le due compagini stanno infine battendosi per un obiettivo più concreto: la salita in Challenge League. Ma qui il discorso si fa più complicato. A influire sull’esito dello sprint sarà infatti anche la Commissione delle licenze, che il prossimo venerdì comunicherà chi ha le carte in regola per giocare al piano superiore. In prima istanza la Lega ha firmato solo bocciature. Non definitive però: i ricorsi sono infatti partiti. Passato da Associazione a SA, il Bellinzona è stato costretto produrre ulteriore documentazione in grado di dimostrare la propria solidità. Il Breitenrain ha invece il problema stadio. Lo Spitalacker va bene per la Promotion League; senza un’altra casa i bernesi saranno però “squalificati” dalla volata.

COMMENTI
 
Boss 1 mese fa su tio
se non sale con il budget a disposizione è un disastro sportivo .
ORS3 1 mese fa su tio
FORZA GRANATA
DonPedro 1 mese fa su tio
forza Belli!!!!!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT