Immobili
Veicoli

LIGUE1Il PSG non molla Mbappé, a costo di perderlo gratis

19.08.21 - 20:27
Mbappé vuole il Real e non firma il (ricchissimo) rinnovo con il PSG
keystone-sda.ch / STR (CHRISTOPHE PETIT TESSON)
Il PSG non molla Mbappé, a costo di perderlo gratis
Mbappé vuole il Real e non firma il (ricchissimo) rinnovo con il PSG
Ora o tra un anno, l’attaccante sembra comunque destinato a lasciare la Francia.

PARIGI - Il Real Madrid è pronto a fare un’offerta da 120 milioni di euro per convincere il PSG a far partire Kylian Mbappé. Il PSG non è intenzionato ad accettarla. E siccome un contratto valido con il 22enne attaccante ce l’ha il club francese… il discorso dovrebbe essere chiuso. Sarebbe così in un business normale, non è così nel calcio, dove pressioni, disponibilità economiche e scadenze possono far cambiare in fretta anche la situazioni più “bloccate”. 

Il questo caso, una trattativa che sembra morta sul nascere potrebbe partire di slancio se la punta decidesse di “spingere” per una sua cessione, chiedendola pubblicamente, o se le merengues uscissero allo scoperto mettendo sul tavolo, ufficialmente, un piccolo tesoro. Difficilmente accadrà. L’unica possibilità che hanno i promessi sposi di convincere il terzo incomodo, il club parigino, a cedere, riguarda la durata del contratto attualmente in essere. Mbappé ha degli obblighi verso il PSG fino al giugno 2022. Tra un anno, salvo dovesse decidere di rinnovare (e ha già ricevuto una proposta da 36 milioni a stagione per un accordo pluriennale), sarebbe libero di fare la valigia e di partire per la città che più lo ispira senza che al suo attuale datore di lavoro sia riconosciuto nulla. Questa situazione si è spessissimo rivelata decisiva in una trattativa: per non rimanere con in mano un pugno di mosche, la società “cedente” accetta a malincuore di autorizzare l'addio... dietro un lauto compenso. Il problema è che Nasser Al-Khelaifi, che all’ombra della Tour Eiffel fa il presidente, e la sua famiglia (proprietaria della società) non hanno alcun bisogno di riempire le loro casse, già stracolme di denaro. Possono a cuor leggero rifiutare ogni proposta.

E questo sembra faranno fino alla chiusura del mercato. Terranno incatenato - con catene d’oro però - Mbappé e sfrutteranno i prossimi mesi di convivenza forzata per cercare di convincerlo a cambiare idea e ad allungare il matrimonio. Ci riusciranno? Al momento il fenomeno in erba, campione del mondo con i Bleus nel 2018, non sembra intenzionato a fare retromarcia. Una stagione intera è però molto lunga.

Di sicuro, in ogni caso, la prossima estate qualcuno rimarrà con il cerino in mano. Che questo sia di Madrid o di Parigi, per scoprirlo basterà solo attendere.

COMMENTI
 
marameomarameo 12 mesi fa su tio
Prima era quasi la star adesso non adesso meppure quasi anche lui un bambinetto vizziato che ha avuto la fortuna di avere due piedi e noi tutti a farne degli eroi
viverbene 12 mesi fa su tio
Ragazzo viziatissimo e capricioso. L'intelligenza non e il suo forte. Troppi soldi, deve ancora crescere.
Mamarco 12 mesi fa su tio
Una cosa in comune con Ronaldo ce l’ha, il cervello grande come la capocchia di un fiammifero
Meiroslnaschebiancarlengua 12 mesi fa su tio
Questo è tutto da vedere. Non perchè una persona gioca a calcio e guadagna milioni deve per forza essere un ciucco. Per contro prova, non per forza chi non gioca a calcio e non guadagna milioni è un genio.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT