Zurigo
Young Boys
14:15
 
Udinese
0
Genoa
0
2. tempo
(0-0)
Zurigo
Young Boys
14:15
 
Udinese
0
Genoa
0
2. tempo
(0-0)
Imago, archivio
SERIE A
13.08.2021 - 18:020
Aggiornamento : 23:01

«L'attaccamento alla maglia non esiste quasi più»

L'ex portiere dell'Inter Gianluca Pagliuca ha detto la sua in merito alla partenza del belga verso il Chelsea.

MILANO - Ha spesso rassicurato i tifosi circa la sua permanenza all'Inter. Ma così non è stato. Davanti a una pioggia di milioni non ha infatti saputo resistere e non ha esitato a dire sì: Romelu Lukaku ha accettato le lusinghe del Chelsea. 

I tifosi nerazzurri si sono inferociti poiché vedevano nel belga un perno attorno al quale costruire la stagione alle porte, provando a confermare lo scudetto conquistato nell'ultimo campionato. «Lui ha parlato forse un po’ troppo in precedenza - l'idea espressa alla Gazzetta dello Sport dell'ex portiere dell'Inter Gianluca Pagliuca - Abbiamo sentito tanti proclami del belga sul restare a Milano. Appena però è arrivata una squadra a raddoppiargli lo stipendio la reazione è stata netta e se n'è andato. In un certo senso i tifosi dovrebbero avercela di più con Lukaku che con la società».

I tempi cambiano e di bandiere ce ne sono sempre meno... «È molto più difficile ora rispetto ai miei tempi - ha proseguito il 54enne - Basta anche solo vedere quanto successo quest’estate con Messi, Lukaku, Donnarumma, giocatori che guardano anzitutto il dio denaro, la cosa più importante oggi. Ci sono interessi molto più importanti rispetto all’attaccamento alla maglia. E questo è qualcosa di brutto». 

CALCIO: Risultati e classifiche

Imago, archivio
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Swissabroad 3 mesi fa su tio
È così in ogni sport. Fedeltà...ma figuriamoci.
Gimmi 3 mesi fa su tio
Purtroppo ci sono ancora i soliti polli,che credono che tutta sta gente gioca per la maglia della squadra!!
marco17 3 mesi fa su tio
Quando un giocatore viene strappato a un'altra squadra a suon di miliioni diventa un eroe per i tifosi scalmanati, ma quando se ne va perché un altro club gli offre qualche milione in più, allora diventa un traditore. Ennesima prova della stupidità umana.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 13:42:24 | 91.208.130.86