«Fallimento? Non ho paura. L'ultima cosa che voglio è la morte del Lugano»
tio.ch/20 Minuti
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
HCAP
14 min
Ambrì: c'è da preoccuparsi?
Federico Lorenzetti, presidente del Fans Club BL15: «Negli ultimi match è mancata l'intensità che caratterizza l'Ambrì».
TENNIS
55 min
Vögele che peccato: l'elvetica perde la battaglia di (quasi) tre ore
La tennista rossocrociata si è dovuta inchinare a Rebecca Peterson con il punteggio di 7-5, 4-6, 6-3.
CHAMPIONS LEAGUE
3 ore
Polveriera PSG: tante stelle, tanta pressione...
Supersfida al Parco dei Principi, dove arriva il City di Guardiola. Domani toccherà all'YB contro la Dea.
HCL/HCAP
5 ore
Il Lugano ha carattere: senza timori nella tana dei Dragoni
All'insidiosa trasferta in terra burgunda vi arriva un Lugano ancora un po’ incerottato ma comunque in fiducia.
NYON
12 ore
Superlega, nullo il procedimento contro Juve, Barça e Real
Annullato il procedimento contro Real Madrid, Barcellona e Juventus. Capitolo chiuso? Forse no...
MOTOMONDIALE
14 ore
«Sono sorpreso che questa tragedia non sia successa prima»
Scott Redding e le gare minori: «I piloti sono tutti troppo vicini fra di loro, non si può correre in queste condizioni».
SERIE A
14 ore
Un punto a testa per Venezia e Torino
Si è chiuso sull'1-1 il posticipo del sesto turno di Serie A.
CICLISMO
16 ore
«Sono stato vicino alla morte, come Pantani»
L'ex campione tedesco ha parlato al podcast di Armstrong: «Mi sono ripreso grazie agli amici. Ora sto molto meglio».
SERIE A
19 ore
L'ira di Mou: «L'arbitro non è stato all'altezza, provo grande frustrazione»
Il coach della Roma: «Questa squadra ha tantissima voglia e un grande cuore».
SERIE A
21 ore
La Juventus perde Dybala e Morata
I bianconeri dovranno fare a meno dei due attaccanti contro Chelsea e Torino.
TENNIS
22 ore
King Roger è nono, il migliore è sempre Djokovic
Sul podio di questa speciale graduatoria ci sono anche Medvedev e Tsitsipas. 46esima piazza per Wawrinka.
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Tschumi: ancora una partita di squalifica
Il giocatore bianconero ha ricevuto due match di sospensione, uno dei quali già scontato.
LIGUE 1
1 gior
Mbappé contro Neymar in diretta: «Quel barbone non mi passa la palla...»
È successo in occasione del match contro il Montpellier al momento della sostituzione.
HCAP/HCL
1 gior
Così non basta, l'Ambrì deve reagire e ripartire
Troppo "vulnerabili", nei Grigioni i biancoblù non hanno convinto. Il Lugano, incerottato, ha mostrato carattere.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Colpo NHL per il Ginevra: ecco Vatanen
Il difensore finlandese si è accordato con le Aquile fino al termine della corrente stagione.
AUTOMOBILISMO
1 gior
Marciello sul podio a Valencia
Ultimo weekend di corse nella serie Sprint del GT World Challenge
TENNIS
1 gior
Il Team Europe domina e stravince la Laver Cup
Tutto troppo facile per Rublev, Zverev&Co, che a Boston hanno travolto il Team World.
SERIE A
1 gior
Il Napoli vola e fa 6 su 6
I partenopei di Spalletti sono da soli in vetta a punteggio pieno.
SERIE A
1 gior
Sarri batte Mou: la Lazio gode nel derby di Roma
Immobile e compagni si sono imposti 3-2.
AUTOMOBILISMO
1 gior
Alex Fontana campione Silver Cup Sprint nel GT World Challenge Europe
Grande gioia per il ticinese: «Ce l'abbiamo fatta»
NUOTO
1 gior
Noè Ponti torna in Ticino
Il nuotatore, bronzo alle recenti Olimpiadi, ha deciso di interrompere il suo percorso in America.
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Basilea si aggiudica il big match, Zurigo ko
I renani hanno sconfitto 3-1 i tigurini, ai quali non è bastato il rigore trasformato da Marchesano.
HOCKEY FEMMINILE
1 gior
Eggimann regala il successo alle Ladies
A poche ore dal successo sul Neuchâtel, le ragazze di Benjamin Rogger si sono imposte 5-4 sul ghiaccio di Zurigo
HCAP
1 gior
Ambrì rimontato a Davos: quarta sconfitta di fila
Autori di un’ottima prima frazione, i biancoblù sono affondati nei due terzi successivi.
CICLISMO
1 gior
Cannibale Alaphilippe: sua la vittoria nella gara in linea
Il francese conferma il titolo di campione del mondo nella gara in linea.
LUGANO
22.06.2021 - 17:320
Aggiornamento : 19:51

«Fallimento? Non ho paura. L'ultima cosa che voglio è la morte del Lugano»

«Il club non potrà sopravvivere soltanto con Angelo Renzetti»

Il presidente bianconero: «Non è stato mosso un centesimo da De Souza, mi dà fastidio soltanto parlarne».

LUGANO - Sono giorni intensissimi, questi, in casa Lugano. Dopo la conferenza stampa di lunedì, nella quale ha preso la parola Leonid Novoselskiy (mentre non si è colpevolmente presentato Thyago De Souza), è toccato ad Angelo Renzetti parlare. Il numero uno del club sottocenerino ha fatto chiarezza, raccontando un doloroso e rumoroso retromarcia, che riporta il club indietro (o avanti, dipende dal punto di vista) di anni.

«Resto presidente e amministratore unico del Lugano», ha specificato subito l'imprenditore.

«Siamo finiti nell’occhio della cronaca nera. Ci metto la faccia per l’ennesima volta. Chiedo scusa a tutti i luganesi. Ho portato avanti una trattativa senza avere certezze. Cerchiamo di rimetterci in marcia».

«Abbiamo da scalare una montagna. Non vorrei mai finire male. Ci metterò tutto il mio impegno, mi ripresenterò dai giocatori. Voglio ricreare un clima familiare».

«Chiedo scusa a tutti, stringiamoci tutti attorno alla società. Vorrei parlare il meno possibile di quanto successo. Ci sono tante cose da mettere a posto».

«Demba Ba faremo di tutto per tenerlo ma, ripeto, ora dovremo ridurre la rosa. Per Abel Braga vedremo: non so se il Lugano è quello che cerca».

«Non è stato mosso un centesimo da De Souza. Mi dà fastidio soltanto parlarne… voglio guardare oltre».

«Il club non potrà sopravvivere soltanto con Angelo Renzetti. Il Lugano deve andare avanti, cercheremo il meglio. Purtroppo queste cose possono succedere. Novoselskiy mi ha aiutato e lo stimo. Ci sono state queste problematiche. Ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che viene prima il Lugano. Ora abbiamo davanti a noi una montagna. Non facciamo appelli, lavoriamo e basta».

«Panchina? Questa sera ho riunione con Padalino, Croci-Torti e Campana. Voglio ascoltare loro. Sull’allenatore un’idea ce l’ho, ma voglio essere sicuro. Non ho mai visto un franco dai potenziali nuovi acquirenti. Zero soldi. Se il nuovo allenatore viene da sud di Lugano? Non voglio parlarne. Se non si fosse impegnato col Grenoble avrei ripreso Jacobacci».

«Non ho paura del fallimento, è l’ultimo dei miei pensieri. Continuerò a dare tanto al Lugano e l’ultima cosa che voglio è la morte».

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 3 mesi fa su tio
Criticare oggi Renzetti per il tentativo che ha fatto , è come sparare sull'ambulanze e sul medico che ti viene a salvare. Io la vedo come un grido di allarme e una richiesta di aiuto. Non se ne trovano facilmente di persone che si mettono in gioco con tutto per una squadra di questi livelli.Alle nostre latitudini però non ci sono grandi alternative. Vi è da ben sperare che ,oltre al sostegno morale e incoraggiamento a Renzetti, la forte piazza finanziaria Luganese e cantonale faccia anche dei passi concreti a sostegno finanziario della squadra di calcio cantonale. E non facciamoci specchietto dicendo che già si fa tanto , con il mega progetto di stadio: urge un piano B per garantire uno stadio omologato. Quello che si vuole sdoganare è a grande rischio flop, già per i costi e contenuti, ma ora ancor più per la decaduta credibilità e affidamento dei politici che la propongono.
Evry 3 mesi fa su tio
Presidentissimo sei GRANDE, grazie e auguri
cle72 3 mesi fa su tio
Grande Presidente! Grazie per gli sforzi fatti e che farai per il nostro Lugano! Forza Lugano!
Pierob 3 mesi fa su tio
Troppa ingenuità
Hardy 3 mesi fa su tio
La mia impressione è che nella fretta di concludere la cessione Renzetti non abbia avuto la giusta prudenza nel verificare bene ciò che doveva. Il mondo è pieno di squali. E mi spiace che sia andata così, il presidente e il Lugano avrebbero meritato un esito diverso. Comunque spero che la situazione si stabilizzi il prima possibile.
Findus 3 mesi fa su tio
Mi spiace per Renzetti che in passata dimostrato di saperci fare Ma una cordata Italo-brasiliana fa ridere solo a pronunciarla Dai qui ha sbagliato di brutto
ic70 3 mesi fa su tio
Rispetto e riconoscenza per il Presidente Renzetti!!! e per Novoselskiy che comunque alla fine di tutto mi sembra sempre l'unica persona che cerca di aiutarlo e ci mette soldi e faccia... Speriamo si sistemerà il tutto anche in vista della fondamentale votazione (per il futuro FcL e di altre importanti società sportive!) Polo Sportivo degli eventi. Forza FC Lugano!!!
Boh! 3 mesi fa su tio
…dilettanti allo sbaraglio…
Diablo 3 mesi fa su tio
@Boh! I dilettanti si sarebbero fatti infinocchiare, come quelli che il 1 d agosto anni fa ascoltavano il Presidente, Renzetti invece ha reagito prima e mandato via i signori nulla
Pol W 3 mesi fa su tio
Azionariato popolare?
Trasp 3 mesi fa su tio
Grande e Grazie Renzetti per quanto fatto negli ultimi anni. Secondo me è forse ora di pensare al azionariato popolare, e che la squadra passi in mano ai tifosi.
Pino 3 mesi fa su tio
non c'è più rispetto per le società che lavorano bene e fanno fatica ma chi sono questi cialtroni non fateli neanche arrivare a Lugano anzi in tutto il Ticino
seo56 3 mesi fa su tio
🤡🤡
Swissabroad 3 mesi fa su tio
@seo56 Sei un circense ho capito. Vedi pagliacci dappertutto.
Diablo 3 mesi fa su tio
@seo56 Coniglio
Diablo 3 mesi fa su tio
@seo56 Seo pagliaccio dietro uno schermo
Luganese 3 mesi fa su tio
Ma come è possibile che un imprenditore come Renzetti, che non è alle prime armi nel settore del business, non chieda ed ottenga le opportune garanzie finanziarie/bancarie ai nuovi potenziali acquirenti? E si che di garanzie finanziarie se ne parla in questi tempi, vedasi il concorso per la gestione dello scalo di Agno. Inoltre Renzetti di solito è abituato a fare la voce grossa e a dire la sua. Qui ha dimostrato scarsa efficacia alzando un inutile polverone. Che il futuro sia propizio Viva il a Lugano.
Indira69 3 mesi fa su tio
Meglio così Pres,si é evitato un disastro annunciato, meglio umili e ridimensionati ma sani ed integri.Ora ci vuole l'aiuto di tutti,bisogna stringersi a società e squadra.Forza Lugano!
joe69 3 mesi fa su tio
Un uomo di altri tempi, con valori !! Che nn pensa sempre e solo al dio denaro, ma ha degli ideali, dei principi. Con tutti i ciarlatani, saltapasti e i quaquaraqua che girano teniamocelo stretto (anche se nn seguo il calcio eheh ) . Veramente un signore con la S maiuscola, da rendere fiero il Ticino.
marco17 3 mesi fa su tio
@joe69 Un signore che si è kasciato infinocchiare dai primi "ciarlatani, saltapasti e quaquaraqua" che gli hanno fatto sentire profumo di milioni e sogni di gloria calcistica. Non ha dimostrato grande intelligenza e discernimento.
Diablo 3 mesi fa su tio
@marco17 Fenomeno con la lapa che non sei altro
cle72 3 mesi fa su tio
@marco17 A volte per poter giudicare bisogna vivere determinate circostanze! Sparare a zero e molto più semplice! Da 10 anni investe suoi soldi solo per la passione per il Lugano. Dobbiamo solo ringraziarlo.
Diablo 3 mesi fa su tio
@marco17 il signore non si é fatto infinocchiare, ma al momento giusto ha saputo mandarli a quel paese e chiedere scusa e rimettersi lui al timone. Porta rispetto
joe69 3 mesi fa su tio
@marco17 Infatti nn si è fatto infinocchiare, ci ha messo la faccia, ha tirato i remi in barca e ha chiesto pure scusa... La stai dimostrando tu la grande intelligenza... 😂😂 per te cmq nn c'è problema, ci ha gia pensato madre natura a "punirti" 😉😂 Avessi fatto tu un 100esimo di quello che ha fatto Renzetti😉 Quaquaraqua 🙃🤪😂
spike3.0 3 mesi fa su tio
Angelo dagli tre calci in ***o a questi "imprenditori"...meglio con te in B ma sani, che falliti con questi pezzenti.....forza fcl
capostecca 3 mesi fa su tio
Presidente Renzetti, vero uomo vecchio stampo. Grazie
Brontolo pensionato 3 mesi fa su tio
Possibile che non ci sia nessun potenziale finanziatore che possa prendere a cuore una società come il Lugano Calcio e dia il suo sostegno finanziario per un progetto bandiera del cantone Ticino? Il campanilismo e il provincialismo che ci distingue non ci permetterà mai di progredire e portarci ad alti livelli. Forza Renzetti tieni duro e spero che torni presto il sereno.
jakob 3 mesi fa su tio
🤦🏽
Mamy 3 mesi fa su tio
Poverino mi fa pena! Ma alla fine i soldi ci sono o non ci sono?
Tato50 3 mesi fa su tio
Che casott, peggio che a Bellinzona qualche anno fa con certi personaggi che hanno lasciato il segno ( pufatt ) ;-(
ic70 3 mesi fa su tio
Sempre forza FC Lugano⚽️!!!
Gus 3 mesi fa su tio
Che farsa! Potremo salvare la faccia solo votando NO allo "stadio dei privati". Cerchiamo di salvare almeno il buon nome di Lugano!
seo56 3 mesi fa su tio
@Gus Esattamente!!
Topino 3 mesi fa su tio
@Gus Non hai capito nulla sull’importanza del PSE.
Diablo 3 mesi fa su tio
@Topino Sono due poveracci questi qua sopra nascosti dietro lo schermo
Diablo 3 mesi fa su tio
@Topino Gus e Seo sono due poveracci che non hanno interesse nel FCL cosa ti aspetti ?
USSColeDG67 3 mesi fa su tio
I nosct scquadri devum tegnii nüm!!! …l’esempi dal Bellinzona l’è mia à sé???
MrBlack 3 mesi fa su tio
Prendere pugni in faccia e reagire così è da grande uomo. Ma ora tutti devono fare la propria parte per aiutare lui mentre lui vuole aiutare il Lugano. Proviamo a riempire questo benedetto stadio…per la squadra e per un presidente che sta dando più dell’anima e con un senso di responsabilità da standing ovation. Qualità che di questi tempi è più unica che rara. Grazie Angelo!
Genchi 67 3 mesi fa su tio
@MrBlack Da grande uomo non direi,anzi da persona ridicola e incapace,sapevano tutti chi fosse il personaggio ma lui ha continuato complimenti
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 13:14:32 | 91.208.130.86