Immobili
Veicoli

ZURIGOAnche l’odiata FIFA piange per Maradona

25.11.20 - 21:37
Gianni Infantino: «Nel profondo sentiamo dolore, silenzio e lacrime».
keystone-sda.ch / STF (LEO LA VALLE)
Anche l’odiata FIFA piange per Maradona
Gianni Infantino: «Nel profondo sentiamo dolore, silenzio e lacrime».
«Diego una leggenda, un eroe».

ZURIGO - «Oggi è una giornata incredibilmente triste. Il nostro Diego ci ha lasciato. I nostri cuori - di tutti noi che lo amavamo per come era e per quello che rappresentava - hanno smesso di battere per un attimo. Il nostro silenzio, le nostre lacrime, il nostro dolore è l'unica cosa che sentiamo nel profondo dentro di noi in questo momento».

Questo il ricordo del presidente della Federazione internazionale di calcio (FIFA), Gianni Infantino, di Diego Armando Maradona scomparso oggi a 60 anni.

«L'ho sempre detto e posso ripeterlo adesso, più convinto che mai: quello che Diego ha fatto per il calcio, per farci innamorare tutti di questo bellissimo gioco, è unico. È, così com'è, semplicemente immenso... Diego merita la nostra eterna gratitudine per questo, per averci stupito con il suo incredibile talento e sì, per essere stato così unico: per essere stato Diego Armando Maradona, una leggenda, un eroe, e... un uomo», ha aggiunto l'italo-vallesano.

«Diego può essere eterno adesso, ma per sempre Diego avrà anche un posto di rilievo nell'incredibile storia di tutte le fiabe del calcio. La nostra più profonda compassione va alla sua famiglia e ai suoi amici in questo momento difficile. Riposa in pace, caro Diego. Ti vogliamo bene», ha concluso Infantino.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT