TiPress
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
2 ore
«Mattia Croci-Torti, il Luca Cereda bianconero»
Arno Rossini: «Lo Young Boys? Io sono positivo. Questo Lugano, quello di Croci-Torti, mi sta piacendo molto»
COPPA SVIZZERA
11 ore
L'Yverdon fa fuori lo Zurigo
I romandi si sono imposti sui tigurini dopo i penalty.
SERIE A
11 ore
Giroud affonda il Toro: il Milan prova l'allungo
La squadra di Pioli piega 1-0 il Torino a sale a +3 sul Napoli, in campo giovedì.
NATIONAL LEAGUE
11 ore
Il Bienne piega i Dragoni e fa suo il big match
I Seelanders, secondi, vincono 1-0 contro la capolista. Successi all'overtime per Zugo e Berna. Rappi ok ai rigori
SWISS LEAGUE
12 ore
Gioia Rockets, primo successo da tre punti
I razzi di Landry hanno sconfitto 4-2 l'EVZ Academy
HCL
12 ore
Il Lugano cala il poker e liquida l'Ajoie
Reduci da due sconfitte, gli uomini di McSorley si sono riscattati superando meritatamente i giurassiani.
HCAP
12 ore
L’Ambrì regola il Langnau e torna alla vittoria
Successo meritato per i biancoblù (3-1), dimostratisi superiori ai Tigrotti in ogni fase della sfida.
NAZIONALE FEMMINILE
13 ore
Nuovo successo per le rossocrociate
Vittoria fiume per le elvetiche 5-0 sulla Croazia, in un incontro valido per le qualificazioni ai Mondiali 2023
MOTOGP
14 ore
Rossi attacca Marquez con le... Iene: «Nel 2015 mi ha fatto perdere il Mondiale»
Il Dottore si è espresso anche a proposito dell'ultima gara disputata a Misano: «È stato un weekend molto emozionante».
HCL
15 ore
Lugano, aperta la prevendita per le partite di novembre
La società bianconera informa che è aperta la prevendita dei biglietti per le partite casalinghe del mese di novembre
COPPA SVIZZERA
17 ore
«Non lo nascondo, nella mia testa un po' penso alla finale...»
Attesa spasmodica in vista dell'ottavo di finale di domani sera tra bianconeri e Young Boys.
LUGANO
05.11.2020 - 17:170
Aggiornamento : 06.11.2020 - 08:26

«Il coronavirus? Esperienza drammatica»

Il racconto di Angelo Renzetti, guarito dal Covid-19: «Non avevo nessuna forza e mi mancava l'ossigeno».

«I negazionisti? Questa malattia è un po' come gli altri campi della vita. Finché non provi certe sensazioni o certi dolori, si tende a minimizzare».

LUGANO - Era lo scorso 14 ottobre e il Lugano annunciava la positività al coronavirus del suo presidente. Da lì Angelo Renzetti ha vissuto momenti drammatici, nei quali ha dovuto combattere contro un nemico perfido e che in questi mesi ha spesso dimostrato di non avere pietà. Oggi - a 22 giorni di distanza - il numero 1 bianconero può ritenersi quasi guarito. Difficile però dimenticarsi i giorni trascorsi sul letto dell'ospedale alla Clinica Moncucco, dove ogni piccolissimo cenno di miglioramento era visto come una grandissima vittoria.   

Nonostante una voce spesso interrotta da forti colpi di tosse, ora Renzetti vede la luce in fondo al tunnel... «Sto molto meglio adesso, sono tornato a casa e posso andare in ufficio. Lentamente mi sto riprendendo. Esco di casa ma posso assicurarvi che lo faccio con parsimonia, solo se strettamente necessario». 

Un periodo complicatissimo sia fisicamente ma anche mentalmente... «All'inizio è stato drammatico, certe sensazioni non le avevo mai vissute. Se non fossi andato all'ospedale sarei stato fo***. Non avevo nessuna forza e mi mancava l'ossigeno. Ho una certa età e pure qualche problema di salute che mi fa rientrare nella categoria "persone a rischio". Capite che a fronte di ciò non è stato facile gestire questi momenti. I medici sono comunque stati eccezionali e hanno sempre cercato di tranquillizzarmi. Lo spavento e la paura però restano». 

Cosa si sente di dire oggi ai negazionisti? «Questa malattia è un po' come gli altri campi della vita. Finché non provi certe sensazioni o certi dolori, si tende a minimizzare. La sensibilità si sviluppa soltanto quando le cose ti toccano da vicino». 

Cosa le ha lasciato questo brutto periodo? «Un'ulteriore presa di coscienza: so di avere una certa età e di essere molto più vulnerabile a livello di salute. Da questa situazione ho forse imparato che devo prendere le cose, in tutti i campi della vita, con un approccio più sereno...». 

Chiusa (o quasi) questa brutta esperienza Renzetti è pronto a tornare a Cornaredo. È notizia di ieri che la Confederazione ha elargito aiuti allo sport professionistico. «Un po' di ossigeno necessario, altrimenti molte squadre dovrebbero consegnare i bilanci. Non si può fare calcio con sole spese e senza entrate. In quest'ultima voce non ci mancano soltanto quelle relative alla buvette o alla ristorazione. Ci sono altri due aspetti da considerare. Il mercato negli scorsi anni ci aveva spesso dato una grande mano, quest'estate invece non è stato così. Infine non bisogna dimenticare l'azionista, colui che di solito è chiamato a risanare le finanze del club, adesso forse non è più nelle condizioni ottimali per farlo...».  

CALCIO: Risultati e classifiche

TiPress
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
Molte persone sono morte perché sono state erroneamente curate per polmonite interstiziale invece che per embolia polmonare massiva, su direttive OMS. Il secondo grave errore è stato non permettere le autopsie. Il terzo e ancor più grave è non riconoscere i propri errori e perseverare con il terrorismo.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
Certo dispiace quando una persona sta male, ma nessuno si chiede come mai sia arrivato a sviluppare il diabete? E pur essendo a rischio come mai dopo una settimana di ospedale abbia potuto tornare a casa? Nessuno nega nulla, nemmeno il fatto che la mortalità sia legata allo stato cronico. O forse qualcuno lo nega.
Capra 11 mesi fa su tio
Auguri! Però da tesserato fcl, sei snervante...
roma 11 mesi fa su tio
Grande Angelo, bentornato.
lecchino 11 mesi fa su tio
E piantala!
Dani/hcl 11 mesi fa su tio
Sono passato anch’io e posso confermare che è durissima tirarsi fuori da questa m...anche dopo diversi mesi!! Forza Angelo,la grande famiglia del FCL ha bisogno del suo Superman!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 10:34:31 | 91.208.130.85