TENNISStefanie Vögele appende la racchetta al chiodo: «Non voglio più pensare soltanto al tennis»

01.11.22 - 11:25
La tennista elvetica ha deciso di dire basta con il tennis: «Non vedo l'ora d'iniziare una nuova fase della mia vita».
Imago
Stefanie Vögele appende la racchetta al chiodo: «Non voglio più pensare soltanto al tennis»
La tennista elvetica ha deciso di dire basta con il tennis: «Non vedo l'ora d'iniziare una nuova fase della mia vita».
Nella sua carriera ha raggiunto due finali Wta, entrambe perse.
SPORT: Risultati e classifiche

ZURIGO - All'età di 32 anni Stefanie Vögele ha deciso di ritirarsi. Nella sua carriera la tennista elvetica - che ha quale miglior ranking la 42esima posizione raggiunta nel 2013 - ha disputato due finali WTA: ad Acapulco nel 2018 e a Newport Beach nel 2020, entrambe perse. Un anno più tardi ha raggiunto il risultato più importante della sua carriera, con il secondo posto ottenuto dalla Svizzera nella Billie Jean King Cup (l'ex Fed Cup). 

«Da bambina sognavo di diventare una professionista - ha dichiarato proprio la Vögele - Sono molto grata di aver potuto vivere questo sogno per quasi 17 anni. Il percorso che ho intrapreso non è sempre stato facile. Le numerose vittorie e sconfitte mi hanno insegnato a rialzarmi sempre e a combattere. In tutti questi anni ci ho sempre messo il cuore amando quello che ho fatto. Con grande gratitudine, ripenso a un viaggio prezioso con molte esperienze, sfide e momenti indimenticabili. Ma ora sono a un punto in cui non voglio e non posso subordinare la mia vita solo al tennis professionistico».

La Vögele è reduce da un periodo non facile: «Negli ultimi due anni, in seguito al coronavirus, è diventato sempre più difficile essere fisicamente al top. Inoltre, l'asma mi ha impedito sempre più spesso di ottenere prestazioni di alto livello. Ora non vedo l'ora di iniziare una nuova fase della mia vita, di avere una mia piccola famiglia e di poter rimanere legata al tennis in un modo diverso. Questo sport mi ha dato molto e vorrei trasmetterlo. Ringrazio la mia famiglia per il sostegno incondizionato che mi ha dato in tutti questi anni, Ivo per l'energia che mi ha sempre trasmesso e, infine, Swiss Tennis. Vorrei anche ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto in ogni modo e che hanno creduto in me».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE