Keystone/foto d'archivio
CICLISMO
16.04.2021 - 13:500

Una squadra “nazionale” parteciperà alle due corse a tappe

Obiettivo raggiunto per Swiss Cycling: convinta l'UCI.

GRENCHEN - Tra le squadre al via di Tour de Romandie (27 aprile-2 maggio) e Tour de Suisse (6-13 giugno) ci sarà una selezione svizzera. Swiss Cycling ha infatti comunicato di aver convinto l’UCI a concedere un’autorizzazione eccezionale all’iniziativa.

Questa è stata approvata tenendo conto della mancanza di un team svizzero tra WorldTeam e ProTeam, naturale sbocco per i talenti nazionali. La chiamata in una selezione e la possibilità di misurarsi con i Pro daranno grande visibilità agli atleti rossocrociati, che potrebbero così dare una svolta alla loro carriera. Questo è d’altronde già accaduto nel 2019: dopo aver vestito la maglia in questa “nazionale”, Simon Pellaud e Fabian Lienhard hanno infatti ottenuto contratti tra i Pro.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-10 07:57:15 | 91.208.130.89