Cerca e trova immobili

CLAUDIA CRIVELLI BARELLASì allo skatepark

25.10.23 - 19:00
Claudia Crivelli Barella, capagruppo dell’Alternativa di Mendrisio
Archivio TIpress
Sì allo skatepark
Claudia Crivelli Barella, capagruppo dell’Alternativa di Mendrisio

In qualità di capagruppo dell’Alternativa in Consiglio comunale e di Antenna dei Verdi di Mendrisio, ringrazio i partecipanti all’affollata serata di martedì 24 ottobre sulla votazione per la realizzazione dello skatepark alla rotonda dell’ex macello.

Il dibattito e la discussione in sala hanno consentito di fugare ogni dubbio sulla positività di creare questo progetto per la Città. Da parte degli ecologisti, rileviamo che questo tipo di valorizzazione di aree dismesse è in sintonia con una gestione ecosostenibile di un insediamento urbano.

I giovani chiedono di stare nel centro della Città, non di essere emarginati, e bisogna essere coscienti che un progetto in qualsiasi altro punto della Città sarebbe soggetto a molte opposizioni che renderebbe alquanto lontana, o meglio del tutto impossibile la realizzazione.

Dire no a questo skatepark significa non volerne in realtà nessuno. Dobbiamo ascoltare i giovani che non temono il rumore e il traffico per la loro attività, mostrando un coraggio e una capacità di rivalutare i luoghi e di volgere in positivo situazioni che ai nostri occhi adulti appaiono soltanto disperanti, senza avere più il coraggio di immaginare una realtà migliore. Impariamo da loro, come ci aiutano a fare i progetti partecipativi.

La qualità dell’aria è da migliorare su tutti i comparti cittadini attraverso nuove piantumazioni, tetti verdi, limitazioni del traffico, incentivi al trasporto pubblico, eccetera. Un valore aggiunto è che la zona scelta dai giovani è accessibile in treno e bus: una delle poche opere pubbliche per le quali non vengono richiesti posteggi!

Se dovessimo limitare il movimento fisico nelle aree contornate da strade trafficate, dovremmo chiudere piscina, campi da calcio, percorsi pedonali e via dicendo: il punto non è togliere le persone laddove c’è traffico, bensì limitare il traffico attraverso la creazione di zone in cui le persone possano vivere e incontrarsi a piedi.

Sempre più praticanti dello skate sono ragazze: il non trovarsi in zone discoste è un punto fondamentale per la loro sicurezza. Per questi e molti altri motivi, votiamo tutte e tutti sì alla creazione di uno skatepark, che sarà un bell’ingresso per la nostra Mendrisio!

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

baranzoS 5 mesi fa su tio
Brava Claudia, hai toccato il punto: "Dire no a questo skatepark significa non volerne in realtà nessuno.". Speriamo che gli ostruzionisti a oltranza non l'abbiano vinta, i giovani meritano di meglio.

nNano 5 mesi fa su tio
Quanti baall Crivelli. Cantate sempre la solita canzonetta. Diamo ai giovani lo spazio giusto e bello ma non lì. Una rotonda/piazza di svago da 2.6 miglioni per Mendrisio mi pare un pochino esagerata . Esistono molti altri posti in centro Città meglio ubicati. Crivelli le votazioni comunali sono ancora distanti. Non fate campagna elettorale con i soldi dei contribuenti p.f .

vulpus 5 mesi fa su tio
Risposta a nNano
Evidentemente , la signora abbraccia una moltitudine di problematiche, tipicamente non risolvibili in loco. Ne trasuda un approssimarsi del periodo elettivo , caro a tutti i buonisti. Si possono investire risorse per una struttura del genere senza incagliarla in quel fazzoletto di terreno , utile unicamente come isola verde , come usano tanti ora nelle città.
NOTIZIE PIÙ LETTE