Cerca e trova immobili

GIANCARLO JORIOBellinzona – Il Municipio deciderà di sostituire il comandante polcom?

10.07.23 - 20:14
 Giancarlo Jorio, già municipale di Giubiasco
Giancarlo Jorio
Bellinzona – Il Municipio deciderà di sostituire il comandante polcom?
 Giancarlo Jorio, già municipale di Giubiasco

Con un copioso dossier formato da una settantina di documentate denunce per azioni di alcuni funzionari polcom Bellinzona, un cittadino esasperato dalle gravi illegalità che gli determinano turbative, ha chiesto al Municipio di Bellinzona l’adozione di adeguati provvedimenti per la gravità dei fatti segnalati, non esclusa la rimozione dalla funzione del comandante polcom Bellinzona.

Per quale motivo il comandante della polizia comunale di Bellinzona tollera le quotidiane omissioni dei doveri di servizio di agenti polcom che non rilevano inequivocabili infrazioni documentate con foto?

Per quale motivo tollera che i suoi funzionari, chiamati per costatare un’infrazione delle norme non scrivono sul rapporto quello che costatano, ossia che un veicolo sporge dallo stallo demarcato?

L’infrazione è data per l’art.79 OSStr che indica che i posti di parcheggio possono essere utilizzati solamente dalle categorie di veicoli cui sono destinati, secondo le dimensioni dello stallo demarcato.

Non si accorge il comandante della polizia che i suoi funzionari così facendo violano le norme di competenza applicabili che impongono una sanzione secondo l’ordinanza per le multe disciplinari e che anche all’erario comunale mancano i soldi delle contravvenzioni dovute per legge?

Il comandante polcom Bellinzona difficilmente potrà affermare di non essere a conoscenza dei fatti, avendo il Municipio ricevuto oltre settanta denunce per oltre 430 casi d’infrazione puntualmente documentati.

Il comandante, che porta la responsabilità di polcom Bellinzona, dovrà rispondere anche per l’operato dei suoi funzionari che si sono arrogati il diritto di scrivere rapporti di polizia difformi dalle realtà costatate, determinando una falsità in atti formali.

Qualche anno fa il Consiglio di Stato, chiamato in causa quale autorità di vigilanza sui comuni, ha statuito confermando il principio che l’applicazione dell’art. 79 cpv. 4 OSStr sotto il profilo del diritto non lascia spazi a interpretazioni soggettive, indicando che è considerato uno stato d’infrazione: “ad esempio un furgone che sosta su parcheggi specificatamente per piccole utilitarie”.

Il comandante polcom Bellinzona, per la responsabilità che gli compete nella conduzione del corpo polcom, come pure parimenti i funzionari attribuiti al corpo polcom di Bellinzona sono tenuti al rigoroso ossequio della legalità così come solennemente promesso, ovvero fedeltà alla Cost. e alle leggi dello Stato e l’erario comunale deve incassare anche i soldi delle contravvenzioni dovute per legge.

 Giancarlo Jorio, già municipale di Giubiasco

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Koblet69 11 mesi fa su tio
ma guardare i cantieri tranquillamente noooo????

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a Koblet69
a Koblet69 - Se in un cantiere non si lavora secondo le regole dell’arte e della lavorazione sui cantieri, è risaputo che insorgono guai e cause. Un ingegnere di cantieri ne ha visto a sufficienza, ma anche se in pensione, non lascia che il Comune, che vive su quello che è stato pianificato ai tempi in cui il Nmeno era attivo nella politica locale, vada alla deriva. “Amico” non devi preoccuparti per il Nmemo, ma cerca di contribuire a migliorare questa società che non ha valori e nemmeno rispetto per il prossimo.

Yoebar 11 mesi fa su tio
Il solito personaggio che reclama perché dopo le 22:00 le mosche lo disturbano, dunque per nulla. Forse in pensione dovresti trovare di meglio da fare, una bella passeggiata in golena, anzi no, scriverebbe perché alcuni cittadini camminano fuori dai sentieri.

angelina 11 mesi fa su tio
vogliono giocare alla città media, ma con la mentalità dell'amico dell'amico!

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a angelina
È ancora ben peggiore! Sono politicanti retribuiti per una prestazione professionale che di professionale ha unicamente la cifra intascata! Nevvero signor sindaco, signor vicesindaco e signori municipali?

Nmemo 11 mesi fa su tio
Al Consiglio comunale di Bellinzona, il 21 giugno 2021, è stata inviata nella forma di petizione munita di allegazioni di prove inequivocabili la richiesta di decidere, con la dovuta tempestività, che l’inosservanza doveri di servizio polcom fosse immediatamente sradicata. All'istituzione di controllo della gestione comunale si chiedeva anche di ordinare e al municipio il legislativo la rigorosa applicazione delle leggi di competenza. Inoltre si segnalava che verosimilmente, con dolo, polcom operava sottraendo prove, di fatto sviando la giustizia e falsando atti ufficiali. Demandata la petizione alla commissione della gestione, questa ha partorito un rapporto. Testualmente: “La commissione della gestione può unicamente prendere atto delle rimostranze e delle richieste espresse dal signor Jorio. La commissione non ha competenze in merito e non può dirimere il merito.” Nella sessione straordinaria del 15 febbraio 2022 il Consiglio comunale senza obiezione alcuna ha deciso adottando le proposte della Commissione della gestione. A prescindere, la commissione della gestione ha fatto finta di non accorgersi che omettendo polcom di sanzionare infrazioni, all’erario comunale vengono a mancare delle entrate? A Bellinzona siamo amministrati e affidiamo il controllo dell’amministrazione a siffatte istituzioni? Che livello, quanta superficialità! Quante coperture agli amici e agli amici degli amici!

Lukas82 11 mesi fa su tio
Jorio hai rotto... Vivi e lascia vivere

Dex 11 mesi fa su tio
Fateci le multe, altrimenti facciamo licenziare il capo 🙈

Nmemo 11 mesi fa su tio
Come commenta il ministro DI Gobbi l’azione dell’autorità di vigilanza SEL, una sezione del suo dipartimento? Il notorio “porto delle nebbie” avrebbe dovuto adottare provvedimenti, ritenuta la volontà di accertare l’agire del Municipio di Bellinzona che ha tollerato per anni le ben conosciute, sistematiche violazioni delle della Costituzione, delle ordinanze federali, delle leggi e regolamenti. Vista la gravità dei fatti segnalati, considerato che s’imponevano importanti e preponderanti interessi collettivi (la falsità in atti pubblici di un corpo polcom, non di Corippo, bensì di Bellinzona, non è una bagatella!). Senza nemmeno compiere un atto istruttorio che comportasse almeno l’acquisizione dei verbali di polizia concernenti le allora 161 segnalazioni ammesse (ma in realtà erano già numericamente di ben maggiore entità), non si è ravvisata una violazione degli obblighi del Municipio. Il Consiglio di Stato in precedenza aveva statuito comminando l’applicazione della RG n. 1300 del 21 marzo 2018 per i principi giuridici applicabili alla fattispecie. Ma in SEL operano di funzionari con formazione accademica in diritto, che non è ammissibile abbiano agito girando la testa! Hanno preferito omettere gli accertamenti per non incorrere nell’obbligo di una segnalazione al Ministero pubblico. Al riguardo la giurisprudenza del TF è esaustiva: BGE 108 IV 51 Regesto Art. 27 LCS, 79 cpv. 4 OSStr. Contravviene alle norme della circolazione chi trasgredisce un divieto di parcheggio risultante solo da una demarcazione sulla carreggiata. Ma a che serve un’autorità di vigilanza in questo Cantone?

Ginetta 11 mesi fa su tio
Che bello il nome che usa Jorio per scrivere... Nmemo. Patetico cercare di far credere che qualcuno la pensa come lui... Illuso...

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a Ginetta
Nmemo un’alterazione voluta da Mnemosine, un personaggio della mitologia greca, figlia di Urano (il cielo) e di Gea (la terra). A questa titanide fu attribuita la personificazione della memoria ed il potere di ricordare. Contento adesso?

Nmemo 11 mesi fa su tio
Insomma, il direttore Gobbi che risponde politicamente delle scuole di polizia, che cosa insegna agli agenti che forma? Si spera la legalità prioritariamente! La proporzionalità è pure in concetto di apprendimento, ma in ogni caso non può sovrastare la legalità! Inoltre dovrebbe “inchiodare nella testa” degli agenti funzionari di polizia, che le loro attività consistono in una rigorosa costatazione dei fatti e di conseguenza nella puntuale scritturazione nei rapporti di polizia. Il seguito sarà valutato da giudici, NON DA POLIZZIOTTI!

#JenaPlinsky 11 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
E al primo radar che prendi la colpa sarà dei poliziotti e non tua che non hai rispettato i limiti di velocità (poi scriverai che tu rispetti sempre tutto…) Arriverà il giorno che avrai bisogno di loro e aspetteranno ad intervenire perché stanno leggendo un articolo su TIO… 😁

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a #JenaPlinsky
Provocare e aspettare che il malcapitato commetta un'infrazione è prassi strategica delle polizie. Aspettano l'im-becille per poi procedere con una denuncia e capovolgere le situazioni Già il dottore in legge Mauro Dell'Ambrogio ha tentato con GJ, poi è rimasto con le pive nel sacco.

BufaloBill 11 mesi fa su tio
Dopo aver letto la grande quantità di articoli di questo genere, pubblicati dalla direzione di TIO da parte di persone frustrate, malumorate e che si vantano di conoscere la legge meglio di un legislatore per rimettere contro la polizia, mi rendo conto che non le notizie, al giorno d'oggi non guardano più la qualità delle informazioni, ma puntano alla quantità di lettura e all'effetto dell'eco di queste "notizie" o "articoli" inutili. Sono convinto che l'autore di questa pubblicazione non abbia mai avuto una vita al di fuori della sua proprietà (viaggiare il mondo, conoscere nuove realtà e culture, ecc). Esca un po e veda come gira il mondo. Non si stagni in un mondo immaginario o finirà in un luogo di cura psichiatrica. Inoltre, vista la sua NON tenera età si goda la famiglia, sempre che l'abbia. Lasci fare ad ogni persona ciò che sa fare e si ricordi del buon senso. Un furgone non è un problema grave. Buona giornata.

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a BufaloBill
Conosco GJ personamente: è esigente, severo con le autorità e attento ai problemi della società. Si è sbaglia di grosso, Bufalo Bill, giudicando GJ una persona che non ha mai varcato i confini di casa. È uscito di casa da studente apprendendo, nei periodi di pratica professionale tutti i lavori in atto su grandi impianti idroelettrici in costruzione (compreso i truccetti del minatore che sa innestare le micce), come pure la vita notturna invernale in quel di Gstaad ancora prima del ’68. Da quasi trent’anni in pensione ha avuto la libertà di girare e soggiornare nel mondo a piacimento, anche poiché culturalmente preparato e conoscendo di cinque lingue, tra queste il tedesco e il conseguente modo di pensare, la lingua più utilizzata quotidianamente. Contento Bufalo Bill?

BufaloBill 11 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
Sono nato contento. Grazie per domandare. Leggo attentamente ogni sua risposta ad ogni commento fatto dai lettori che come me hanno voluto far pubblico il loro pensiero e arrivo alla conclusione, anzi sono convinto che Lei sia l'autore dell'articolo. Cmq sia, per essere un conoscitore di 5 lingue, aver viaggiato, non so dove, 100 anni fa quando ogni Stato dell'Europa era indipendente non mi sembra che abbia accolto la positività, anzi tutto il contrario, mi sembra una persona amara, triste e sola d'anima. Si ricordi, raccogliamo ciò che seminiamo. Buona giornata.

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a BufaloBill
A Bufalo Bill, che persiste esprimendo opinioni personali, farcite di maldicenza. In uno Stato di diritto l’autorità comunale porta la responsabilità dell’ossequio delle leggi delegate per competenza (la LE, ecc. ecc.). Un privato cittadino ha il diritto di non essere turbato oltre i limiti della licenza edilizia. Dovesse l’autorità aver utilizzato polcom (oltre 430 fatti catalogati e con rapporti di polizia falsati) per sottrarre le prove agli effetti giudiziali, la faccenda diventa grave assai …

vulpus 11 mesi fa su tio
Risposta a BufaloBill
Condivido il dubbio. le frasi riportate sono praticamente quelle dell'articolo. Ciò non toglie ad ognuno la libertà di esprimersi come meglio riesce. Ma una questione di questo genere dovrebbe albergare in ben altra sede.

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a BufaloBill
domanda a bufalo Bill: mi sa dare una descrizione dell' "anima" ?

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a BufaloBill
a Bufalo Bill: mi sa dare una descrizione dell' "anima" ?

vulpus 11 mesi fa su tio
Non c'entrano niente queste denunce. È una questione personale tra il denunciante e il comandante.L'ex municipale probabilmente tro mbato in qualche passata elezione ora cerca la piccola vendetta personale. Ci saranno anche formalità non rispettate alla lettera, ma quì si cerca il contropelo, con documentazioni fotografiche e quant'altro. Sembra un pò sopra le righe dare questo risalto alla faccenda. Non era possibile anche sentire la controparte?

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
Vulpus è un altro che deraglia e tenta di sviare le cose, con maldicenze. Si ribadisce che il Municipio ha deliberatamente violato il principio della buona fede. Art. 9, 29, 36 Cost.; parimenti il principio di lealtà e della fiducia che il ricorrente deve riporre nelle Autorità.

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
errore di mira.

vulpus 11 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
Ma pensi veramente quello che scrivi? Ma quali maldicenze? C'è un'autorità costituita ed eletta, e quì si stà attacando un funzionario, seppur di grado superiore, il quale risponde del suo operato al municipio. Se veramente questo signore pensa che qualcuno si faccia gli affaracci suoi , inoltri una bella denuncia, che magari qualcosa ne esce.

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a vulpus
Proprio così stanno le cose. È stata inoltrata una richiesta di una decisione formale del municipio per atti materiali polcom giusto LPAamm, art. 64, 69, concernenti le omissioni dei doveri di servizio del comandante polcom Bellinzona, rispettivamente di tutti i funzionari coinvolti nella violazioni di leggi e norme per le azioni di competenza per la vigilanza nell’impianto posteggio pubblico. A Bellinzona la prassi è quella di non rispondere e di mettere tutto sotto una montagna di sabbia. Riservata l’azione per diniego di giustizia, parallelamente sono in atto due procedure di accertamento LIT. Rifiutandosi il Municipio di fornire i dati richiesti, l’incarto passerà al MP per quanto concerne l’esame sotto il profilo penale dei rapporti di polizia falsati con dolo, rispettivamente il consenso del Municipio.

Telma 11 mesi fa su tio
Ormai è risaputo, Giancarlo Jorio non perde occasione per cavillare. Mi ricordo i suoi molteplici interventi contro la captazione dell'acqua potabile. Regolarmente inveiva contro l'investimento che a suo parere non andava fatto perchè la sorgente avrebbe smesso di erogare la preziosa acqua. Mai previsione fu più sbagliata e mai investimento fu più propizio. Siccità insegna. Ora passa il tempo a fare l'assistente poliziotto e denunciare infrazioni. Ma perchè non si godo semplicemente la pensione?

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a Telma
A Telma – verosimilmente un galoppino del Bersani avv. Andrea, già sindaco dell’ex comune di Giubiasco e i sui compagni di merende, o dell’allora sindaco Mario Branda dell’ex comune di Bellinzona che inizialmente era contrario al progetto di un acquedotto che si sapeva restasse a secco per 90 giorni consecutivi in caso di siccità. Poi ha girato come bandiera al vento per ottenere il consenso all’aggregazione. Ad aprile si elegge il Municipio, le pecore continueranno a belare … l'acquedotto resterà sempre a secco ma i costi sono spalmati sull'intera utenza della nuova Bellinzona. I trucchetti della politica senza coscienza...

Nmemo 11 mesi fa su tio
Giancarlo Jorio, per una maggiore comprensione della problematica, precisa: Si pone inoltre il problema che il Municipio, in assenza di una licenza edilizia diversa, oltre alle omissioni dei doveri di servizio e quant’altro imputabile al corpo polcom, è confrontato con le sue competenze di autorità locale di vigilanza (la polizia dell’edilizia). Per la responsabilità che port a per licenza edilizia in vigore per ciò che concerne la destinazione dell’opera, non ha messo in atto quanto di sua competenza per sradicare l’arbitrario cambiamento di destinazione rispetto al progetto in vigore (stato de facto, vista la quantità d’infrazioni), Che cita:” Il Municipio provvederà ad esercitare le competenti funzioni di polizia locale, nel rispetto delle disposizioni in materia di inquinamento fonico e ambientale”. Di fatto l’impianto posteggio pubblico è retto dal progetto approvato con la licenza edilizia 71/97 cui alla ris. mun. (Giubiasco) n. 106 del 05.02.1998 e l’approvazione del Consiglio comunale (Giubiasco) del MM 3/97 del 06.02.1997, rispettivamente alla decisione n. 1505 del 08.04.1998 del CdS statuente sul ricorso, considerato che la licenza edilizia 71/97 è stata rilasciata per un impianto posteggio pubblico con stalli della lunghezza di 5,00 m e come tali demarcati e sottoposti alla legislazione in vigore. Inoltre con la decisione finale sui contributi di miglioria, per l’opera posteggio pubblico, non è stata riconosciuta alcuna indennità per la svalutazione dei fondi confinanti per gli effetti della turbativa ambientale, ritenuto che il deposito di automobili (così e stato definito il posteggio pubblico), per garanzia espressa dal Municipio, sarebbe stato controllato dai servizi comunali.

Discomostro81 11 mesi fa su tio
Che ci sia omertà e nepotismo all interno della polcom a Belli é ormai risaputo. Come d altronde in quasi tutte le polcom in Ticino e altrove in Svizzera. Dipende poi da come viene valutato ogni singolo caso. Un furgone che sporge dallo stallo non mi sembra un infrazione grave...magari una diatriba tra vicini. Ho sentito cose ben peggiori...

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a Discomostro81
L'omissione dei doveri di servizo è pesantemente aggravata dal rapporto di polizia falsato, con dolo, nella misura in cui elude di scrivere la costatazione per la quale l'agt polcom è stato chiamato per l'intervento. Materia del MP, ovviamente. Materia politica per i municipali responsabili che dovranno fare i conti per le prossime elezioni comunali.

Core_88 11 mesi fa su tio
Ma è un politico in pensione..perchè tio date visibilità a questi rembambiti. Non sono un amante della polizia ma state un po esagerando 🤣🤣

Core_88 11 mesi fa su tio
Ma veramente c’è gente che vota questi politici?

Nmemo 11 mesi fa su tio
Risposta a Core_88
a Core - Sta attento poiché, per direttissima, potresti finire con una denuncia al MP:

#JenaPlinsky 11 mesi fa su tio
Risposta a Nmemo
Ma vivi… vai a guardare i cantieri…

Core_88 11 mesi fa su tio
E il problema è l’auto che sporge dallo stallo? Ma si è drogato sto qua?

MMMM 11 mesi fa su tio
Che ci siano infrazioni non considerate eque è un dato di fatto … multe date ad un’auto di e tre no nella medesima situazione ma vabbè… visto che il municipio vuol risparmiare sul personale costoso potrebbe costringerlo ad andare in pensione (1960 e 63 anni) ma per mettere al suo posto i soliti di giubiasco e grigionesi??? Mah ..!!

????????StellAlpina???????? 11 mesi fa su tio
Risposta a MMMM
Ah già, è meglio mettere degli stranieri. Quelli di Giubiasco o i grigionesi cos‘hanno che non va?

Gus 11 mesi fa su tio
Risposta a ????????StellAlpina????????
Domanda più che legittima!
NOTIZIE PIÙ LETTE