Archivio Tipress
L'OSPITE
09.04.2020 - 10:130

Il ruolo del comune in questo momento difficile

Matteo Muschietti, municipale di Coldrerio

I comuni hanno un ruolo importantissimo. Sono vicini alla popolazione e intervengono se chiamati dai cittadini. Un esempio essenziale è la spesa per le persone anziane costrette a non uscire. Ebbene, quasi tutti i comuni hanno attivato unitamente ai volontari un servizio che viene molto apprezzato da ogni comunità. Il cittadino che si trova in difficoltà può chiamare la cancelleria comunale e subito viene ascoltato e aiutato.

È bello riscoprire in questi momenti difficili, dove siamo in guerra con un nemico invisibile, che l’autorità comunale esiste ed è attiva, in questo momento che vede il sacrificio comune dei contatti più naturali e quotidiani per tutta la popolazione.

I Municipi tengono a sottolineare e a ribadire la loro presenza per ringraziarvi ed esortarvi a continuare a seguire le direttive messe in atto dalle autorità per il nostro bene.

Purtroppo il nostro sistema sanitario non è pronto ad accogliere troppi casi tutti insieme nelle sue strutture ed è necessaria la collaborazione di tutta la popolazione per frenare il più possibile la diffusione del virus.

Oltre alle regole igieniche di base che tutti conoscono, è importante resistere tutti assieme nella pratica della misura più utile e ahi noi più dura da seguire: quella del confinamento.

Solo così si potrà limitare al massimo la crisi permettendo al nostro sistema sanitario di trattare efficacemente tutti i casi che si presentano al fine di contenere al massimo il numero dei decessi. È il punto più importante perché tutto si può aggiustare tranne la morte di un caro, qualunque età abbia.

Più rispettiamo tutti insieme il confinamento e più rapidamente torneremo a stringerci la mano senza alcun timore.

Quindi i Municipi fanno appello all’intelligenza e al buon senso di tutti.

Pasqua è alle porte, l’abitudine di festeggiare e le belle giornate annunciate dal servizio meteorologico non devono indurci a trasgredire il confinamento in casa. Il diritto alla vita deve trionfare su tutto, pensiamo ai più fragili che se esposti al virus rischiano seriamente la vita e le rinunce alle quali siamo chiamati sembreranno meno frustanti anche se talvolta difficili.

Questo vi dicono le autorità comunali e si augurano che tutte le misure vengano rispettate in nome della vita e della solidarietà.

Questo deve essere la nostra forza per accelerare il ritorno alla normalità, possibile solo con lo sforzo di tutti.

Buona Pasqua a tutti!

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-31 01:26:52 | 91.208.130.86