Immobili
Veicoli

SVIZZERAWISeKey punta su Pierre Maudet

03.05.21 - 07:47
L'ex consigliere di Stato ginevrino è il nuovo direttore della trasformazione digitale della società
KEYSTONE
WISeKey punta su Pierre Maudet
L'ex consigliere di Stato ginevrino è il nuovo direttore della trasformazione digitale della società

GINEVRA - Pierre Maudet è, con effetto immediato, il nuovo direttore della trasformazione digitale di WISeKey.

Lo ha comunicato questa mattina la società ginevrina con holding a Zugo. Maudet, già sindaco di Ginevra e consigliere di Stato, «si concentrerà sull'espansione delle attività della società su questioni relative all'intelligenza artificiale e alla trasformazione digitale con l'obiettivo di rafforzare la sua posizione di leader nell'Intelligenza artificiale attraverso la Knowledge Automation» spiega in una nota l'azienda, tra le principali società mondiali di sicurezza informatica.

Carlos Moreira, fondatore e CEO di WISeKey, ha dichiarato: «Sono felicissimo che Pierre si unisca al nostro team. La sua vasta esperienza nella trasformazione digitale sarà una risorsa molto preziosa per WISeKey mentre continuiamo ad accelerare i nostri sforzi in questo settore. È difficile immaginare qualcuno che sia stato più prolifico, profondo e influente nello spiegare e promuovere la trasformazione digitale e il suo impatto sul mondo di Pierre. Sono fiducioso che il suo background unico e la sua vasta esperienza nella costruzione e nell'anticipazione del futuro della quarta rivoluzione industriale giocheranno un ruolo fondamentale nei nostri sforzi per implementare la nostra strategia di trasformazione digitale in tutto il mondo».

WISeKey ricorda che Maudet, nel corso della sua carriera nel settore pubblico, «ha lavorato a lungo per promuovere numerosi regolamenti governativi e politiche economiche a sostegno dell'innovazione, della competitività e anche della trasformazione digitale dell'economia di Ginevra e della Svizzera. Tali normative includono lo sviluppo di una strategia digitale (2018), una strategia blockchain (2019) e la creazione di un fondo speciale per l'innovazione (2020) per supportare la trasformazione digitale del Paese». 

Maudet non è stato rieletto nell'elezione suppletiva di marzo, resasi necessaria dopo le sue dimissioni. Poche settimane prima era stato condannato per un viaggio ad Abu Dhabi nel 2015.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA