Immobili
Veicoli

PERÙMarea nera, prima multa a Repsol

12.02.22 - 16:32
L'Oefa ha imposto un pagamento di quasi 128'000 franchi per i danni ambientali
Reuters
Fonte ats ans
Marea nera, prima multa a Repsol
L'Oefa ha imposto un pagamento di quasi 128'000 franchi per i danni ambientali

LIMA - L'Organismo di valutazione e certificazione ambientale (Oefa) del Perù ha annunciato di aver imposto una multa di 460'000 nuovi sol (quasi 128'000 franchi) alla compagnia petrolifera spagnola Repsol, considerata responsabile di gravissimi danni ambientali per lo sversamento in mare al largo di Lima, il 15 gennaio scorso, di circa 6'000 barili di greggio durante operazioni di scarico da una petroliera alla raffineria La Pampilla.

Le autorità peruviane hanno preliminarmente identificato a gennaio che le aree interessate in mare e in terra dalla marea nera coprivano oltre 113 chilometri quadrati, «un territorio più grande di Parigi».

Si tratta, hanno precisato, del peggior disastro ecologico degli ultimi tempi in Perù, con la contaminazione di 24 spiagge, gravi danni al turismo e all'attività di migliaia di pescatori che alimentano le loro famiglie con i prodotti del mare.

Da parte sua Repsol ha avviato un piano di contingenza, dispiegando centinaia di persone nelle operazioni di risanamento del mare e della costa, anche se ha sostenuto che l'incidente è stato causato da movimenti anomali del mare, frutto dell'eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Ha'apai.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA