Immobili
Veicoli

ITALIAIn Italia le crociere sono pronte a levare l'ancora

29.04.21 - 19:39
Msc e Costa Crociere hanno già i loro piani (ambiziosi) per l'estate che arriva, ovviamente a prova di coronavirus
Archivio Keystone
Fonte Ats ans
In Italia le crociere sono pronte a levare l'ancora
Msc e Costa Crociere hanno già i loro piani (ambiziosi) per l'estate che arriva, ovviamente a prova di coronavirus

GENOVA - Prove di normalità per il mondo delle crociere dal primo maggio, nella vicina Italia con la ripartenza delle due big - Costa e Msc - con severi e rodati protocolli anti-covid. E, stando agli addetti ai lavori, pare che l'interesse da parte della clientela - spesso e volentieri senior e già vaccinata - sia molto alto.

Msc raddoppia nel Mare nostrum - A stretto giro il gruppo raddoppierà nel Mediterraneo occidentale con la Costa Firenze (da Savona dal 4 luglio). Mentre nel corso dell'estate nel Mediterraneo orientale partiranno la Costa Deliziosa (dal 26 giugno da Venezia) e la Costa Luminosa (dal 16 da Trieste).

Ancora Msc nel Mediterraneo orientale schiererà la Orchestra (il 5 giugno da Venezia), la Splendida (il 12 giugno da Trieste) e la Magnifica (il 20 giugno da Trieste).

Un'accelerazione per il comparto crocieristico dopo lo stop del covid, che segna un'importante ripresa economica su tutto il territorio, considerato tutto l'indotto legato alle crociere. Non va dimenticato poi l'impatto diretto del turismo dei crocieristi nei singoli scali, per quanto 'protette' siano le visite in era covid.

Anche Costa Crociere si reinventa - Tamponi di controllo, ovviamente, anche per gli ospiti e l'equipaggio Costa, con visite delle destinazioni con escursioni protette e nuove modalità di utilizzo dei servizi a bordo. A differenza di Msc Costa aveva fermato le navi, rinviando anche la ripartenza inizialmente prevista a fine marzo, in attesa che si allentasse il contagio in Italia.

È vero che anche prima della riapertura delle regioni era comunque possibile spostarsi per raggiungere il porto d'imbarco, ma su itinerari prevalentemente in Italia sembrava difficile operare, in particolare considerato che nelle regioni rosse non fosse possibile fare le escursioni a terra durante le tappe della navigazione.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA