Cerca e trova immobili

STATI UNITI«Putin va fermato»

29.12.23 - 18:33
L'appello del presidente degli Stati Uniti Joe Biden
Imago
Fonte ats
«Putin va fermato»
L'appello del presidente degli Stati Uniti Joe Biden

NEW YORK - «Nella notte la Russia ha eseguito il maggiore assalto aereo contro l'Ucraina» e questo «ricorda al mondo che gli obiettivi di Putin restano invariati: vuole cancellare l'Ucraina e soggiogare la sua popolazione». Per questo «deve essere fermato», ha affermato oggi il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Biden ha poi esortato il Congresso ad approvare nuovi aiuti all'Ucraina alla luce dell'attacco russo delle ultime ore. «Deve agire senza ulteriori ritardi», afferma Biden sottolineando che la «posta in gioco non potrebbe essere più alta. Putin non ha solo tentato di distruggere l'Ucraina, ha minacciato anche alcuni dei nostri alleati della Nato».

Nel frattempo, Ue e GB hanno promesso aiuto militari anche nel 2024. Londra ha affermato che invierà a Kiev 200 missili per la difesa aerea.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Arcadia7494 5 mesi fa su tio
Ciulindo, direi che l'essere umano è l'ostacolo 😄 seriamente, gli Stati potranno anche sparire, cosi come sono nati, il problema è sempre uno: l'alternativa. Cosa mettiamo al posto dello Stato? I miliardi di rapporti della più svariata natura, tra 8-9 miliardi di individui, a chi li deleghiamo?

Voilà 5 mesi fa su tio
Tutti sanno che Putin va fermato, ma non lo fermeranno con i missili. Tutti sanno anche che gli USA l'hanno provocato. Tutti sanno che Putin non è tanto scemo da attaccare un alleato della NATO

Minho 5 mesi fa su tio
Gomblottooooooooo

Nikko 5 mesi fa su tio
“Le guerre sono fatte da persone che si u c c i d o n o senza conoscersi per gli interessi di persone che si conoscono senza u c c i d e r s i.” (Pablo Neruda)

Nikko 5 mesi fa su tio
Ucraina e Palestina sono i massimi esempi delle infinite ipocrisie incrociate di Russia e USA… Senza alcun rispetto per le popolazioni inermi che subiscono le maggiori conseguenze degli atti criminali fortemente voluti da Putin e Netanyahu…

Nikko 5 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
Questi due conflitti contemporanei evidenziano comportamenti simmetrici abominevoli che dimostrano il criminale disprezzo della vita umana da parte delle superpotenze mondiali…

Fox81 5 mesi fa su tio
la russia va fermata e riportata nei suoi confini, non puoi bombarbare una nazione e poi essere dalla parte del giusti, gli ucraini combattono per la li libertà. tutti i sostenitori di Putin dovrebbero andare a oriente e godere della dittatura putiniana, noi a occidente stiamo bene senza di voi.

Giacamma1990 5 mesi fa su tio
Risposta a Fox81
beh non poi assaltare un rave party e pensare di essere nella ragione...

tulliusdetritus 5 mesi fa su tio
Invece Netanyahu va incoraggiato a continuare. Kar0gna

Fox81 5 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
ma tu cosa ci godi che bombardano civili in ucraina? bello stare qui tranquillo troppo facile. perché non vai da loro, e lasci il tuo posto ad una persona che ami l occidente e i suoi valori, ti vorrei vedere a kiev durante i bombardamenti russi. piangeresti per la paura.

tulliusdetritus 5 mesi fa su tio
Risposta a Fox81
E tu perché sei qua e non sei a Kiev a difendere i naz… ? Comodo mettere la bandieretta ucraina sul logo, adesso che hai fatto il tuo dovere ti senti più in pace con la coscienza?

medioman 5 mesi fa su tio
Blablablablablabla va a ………

Fox81 5 mesi fa su tio
Risposta a medioman
come detto prima, ti invito ad andare a oriente, e lasciare il tuo posto a qlc che ami i nostri valori, dato che tu ami i loro, gli invasori

Zampadicapra 5 mesi fa su tio
…quando basterebbe mettere in gabbia 4 persone fer risolvere tutte le violenze del mondo…

Giangino 5 mesi fa su tio
Missá più Bidé

SelT 5 mesi fa su tio
Economicamente parlando UE ha perso tanto. Sappiamo tutti che tutto costa più caro, il potere d’acquisto si è abbassato in conseguenza della guerra Ucraina, si sono dovuti riassestare i flussi energetici provenienti dalla Russia di cui l’Ucraina era intermediaria. Credo che chi più abbia da guadagnarci da questa situazione siano gli USA.

Arcadia7494 5 mesi fa su tio
Risposta a SelT
Non bisogna essere troppo pessimisti per l'Europa. La guerra ucraina ha complicato le cose, ma l'Europa parte comunque da uno standard di vita molto elevato rispetto a gran parte del mondo. La struttura del mercato Europeo (Svizzera compresa) è resiliente e sono presenti i motori che generano benessere: scuole, ricerca, tecnologia. Vi sono tante startup e giovani impegnati, supereremo lo shock dovuto alla rinuncia al gas russo, tempo al tempo. Non bisogna sottovalutare nulla, ma non bisogna nemmeno fare del pessimismo spiccio come fanno certi bastian contrari qui nel blog. Tra l'altro, per quanto riguarda l'UE se davvero fosse il mostro inutile che certi dicono, non avresti questi dati di un recente sondaggio: "Il 72% dei cittadini dell'UE ritiene che il proprio Paese abbia tratto beneficio dall'appartenenza all'UE. I motivi principali citati dagli intervistati sono il contributo dell'UE al mantenimento della pace e al rafforzamento della sicurezza (34%) e il miglioramento della cooperazione tra i Paesi dell'Unione (34%). Per i cittadini italiani, invece, il maggiore beneficio deriva dall’avere una voce più forte nella politica estera (31%)"

Vecchio60 5 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Tu hai ingoiato la propaganda usa e ue tutta ma proprio tutta. Hai citato la scuola dove tutte le nazioni ue o quasi hanno fatto tagli enormi all’istruzione, alla sanità e in altri ambiti. Chi ha pagato , sta pagando questa guerra sono proprio i cittadini europei e anche americani. Germania , Italia sono in grandissima difficoltà con crescite vicino allo 0 se non un 2024 con segno negativo. Il substrato produttivo si è drammaticamente contratto grazie ai massicci aumenti dei costi di produzione. La nato è praticamente disarmata da un lato a causa delle forniture militari e dall’altro dalle grosse riduzioni dei finanziamenti alle industrie belliche. Ora , dal 2022 i finanziamenti sono stati aumentati a discapito di altri ambiti sociali. Quel 72 % mi puzza molto di maquillage. Poi aggiungo che il contributo alla pace è al rafforzamento della sicurezza che soddisfa “ben il 34%” non propriamente un dato incoraggiante perché il 66% non la vede così. Ma tant’è ognuno la pensa come vuole in base alle cose che conosce. Sono gli usa a dover essere fermati sono loro che stanno sul casso a un buon 72% della popolazione mondiale. L’Unione europea così com’è serve solo alle banche e alle istituzioni non alla popolazione! E Bruxelles è controllata dagli americani.

Ciulindo.47 5 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Standard di vita elevati in Europa? Si, ma sono standard materiali. L’occidente, esaltato dal benessere materiale e influenzato dal consumismo, sta precipitando in un malessere etico e culturale impressionante. Il male di vivere lo stanno avvertendo i giovani che criticano il sistema accusandolo di essere cieco e, che in assenza di un cambiamento di paradigma, rischiano di essere l’ultima generazione.

Arcadia7494 5 mesi fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
Ciulindo, essere moderatamente ottimisti come il sottoscritto, non significa però essere ciechi. So bene che lo sfruttamento delle risorse (quindi il materialismo) non può continuare a certi ritmi. Difatti, negli ultimi decenni, sono diventati sempre più centrali temi come il clima, il riciclaggio, una vita più slow. Insomma il cambio di paradigma è già in atto. Ma è lento, molto lento, perché i paesi viaggiano a velocità diverse. Chi vivrà vedrà.

Ciulindo.47 5 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Arcadia: dunque ammette che i Paesi (Stati nazionali) rappresentano un serio ostacolo al cambio di paradigma.

Arcadia7494 5 mesi fa su tio
Risposta a Vecchio60
Vecchio, sicuro, sono io quello infarcito di propaganda 😄

Miki89 5 mesi fa su tio
Andate fermati voi

Fox81 5 mesi fa su tio
Risposta a Miki89
e sopratutto gli invasori di popoli

Ciulindo.47 5 mesi fa su tio
Che agli USA stiano tanto a cuore le sorti socio-umanitarie di un’Ucraina, così lontana da loro, piuttosto di quelle ben più gravi in palestina o quella nella regione del Tigré in Eritrea, tanto per citarne alcune, dovrebbe far inospettire chiunque.

Ciulindo.47 5 mesi fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
Pardon: *Paletina, *insospettire.

tschädere 5 mesi fa su tio
cosa sta succedendo con questi capi stato.vogliono davvero il potere unico e distruggere tutti gli altri.
NOTIZIE PIÙ LETTE