Keystone
STATI UNITI
03.11.2020 - 22:320

Trump: «Votate, l'anno prossimo sarà il migliore della storia»

Anche Kamala Harris, candidata vicepresidente di Biden, invita a recarsi alle urne.

Per seguire lo spoglio, il presidente ha allestito due centrali operative alla Casa Bianca.

WASHINGTON - Mentre sulla costa ovest degli Stati Uniti sono ormai passate le 13 di questa decisiva giornata elettorale, le campagne di Donald Trump e Joe Biden tentano di mobilitare le proprie basi per assicurarsi la vittoria nella lunga nottata che attende l'America. 

«Andate a votare! Sotto la mia amministrazione la nostra economia è cresciuta alla velocità maggiore di sempre al 33,1%. E il prossimo anno sarà il migliore nella storia americana», ha twittato il presidente americano uscente a seggi aperti in tutti gli Stati Uniti.

Appello anche della candidata vicepresidente di Biden, Kamala Harris, che invita il proprio Stato, la California, a recarsi alle urne: «12 milioni di californiani hanno votato prima dell'Election Day. Milioni si stanno recando a votare oggi. Non fermatevi, manteniamo questo ritmo storico di affluenza», ha twittato. Harris è stata procuratrice generale della California, per la quale è al momento senatrice.

Due centrali operative alla Casa Bianca per Donald Trump - Secondo le indiscrezioni del New York Times, il presidente americano ha intanto fatto allestire una centrale operativa per seguire l'andamento del voto nell'Eisenhower Executive Office Building adiacente alla Casa Bianca e un'altra nell'edificio della Casa Bianca stessa. Questa scelta torna ad alimentare le polemiche sull'uso da parte dell'amministrazione Trump di strutture governative per motivi politici.

Biden alla tomba del figlio - «Da questa casa alla Casa Bianca, con la grazia di Dio. Joe Biden 03.11.2020»: è la scritta lasciata dal candidato democratico sul muro della casa d'infanzia a Scranton, sua città natale in Pennsylvania, dove ha voluto trascorrere la giornata elettorale per una battaglia all'ultimo voto in questo stato in bilico decisivo per la sua vittoria.

Nell'ultimo giorno della sua campagna Biden ha voluto tornare alle radici e agli effetti più cari. Così ha aperto la lunga giornata elettorale recandosi con la moglie Jill nella chiesa di Wilmington, in Delaware, dove vive, per rendere omaggio alla tomba del figlio Beau, morto nel 2015 di cancro. Poi è volato in Pennsylvania e ha fatto tappa alla piccola casetta di due piani dove ha vissuto sino a 10 anni. «È bello essere a casa», ha detto usando un megafono, accolto da un centinaio di sostenitori lungo la strada, cui ha raccontato i suoi legami con la città dove, tra le altre cose, ha celebrato il suo primo matrimonio.

 

Biden parlerà alla nazione come suo nuovo leader nel caso in cui i media lo dichiareranno matematicamente presidente eletto, anche se Donald Trump dovesse continuare la sua battaglia in tribunale. Il palco sarà quello del Chase Center di Wilmington, dove in agosto accettò la candidatura democratica alla Casa Bianca.


 
 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
joe69 11 mesi fa su tio
Se nn ti rielleggono lo sarà... magari nn della storia, ma sicuramente sarà meglio. Già affermare una cosa così, (come se dipendesse tutto da lui.... ) denota il suo stato psicolabile border line , narcisista patologico. Manie di grandezza a go goooo ...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-21 10:15:09 | 91.208.130.86