keystone-sda.ch (Toni Albir)
SPAGNA
10.02.2020 - 11:490
Aggiornamento : 14:00

Psicosi coronavirus: nel caos la fiera di telefonia più grande al mondo

Numerose aziende hanno rinunciato alla propria presenza all’importante fiera del Mobile World Congress

BARCELLONA - Il coronavirus continua a esercitare la propria influenza, anche a livello economico. Sony e Amazon si sono infatti aggiunte alla lista dei giganti delle telecomunicazioni che hanno deciso di ritirarsi dal MWC (Mobile World Congress), la più grande fiera sulla telefonia mobile al mondo, in programma dal 24 al 27 febbraio a Barcellona.

Dopo LG, Ericsson e Nvidia, anche le due multinazionali hanno infatti dichiarato di aver preso la decisione di rinunciare all’evento a causa della diffusa preoccupazione generata dal coronavirus. In una breve dichiarazione, Sony ha sottolineato che al momento la sua massima priorità è la sicurezza dei propri clienti, partner, e dipendenti.

Nonostante le defezioni, la GSMA, associazione che si occupa di organizzare l’evento, ha sottolineato la propria volontà di voler proseguire con i preparativi come previsto. La fiera può infatti ancora contare su più di 2’800 espositori. Per rassicurare le aziende partecipanti, tutti i visitatori provenienti dalla Cina dovranno dimostrare di essere stati al di fuori del Paese almeno per i 14 giorni precedenti all’evento, e allo stesso tempo verranno effettuati dei controlli della temperatura.

La presenza di diverse aziende cinesi è fondamentale per il congresso, e alcuni importanti colossi, tra cui Huawei, Oppo o Xiaomi, sono considerati tra i principali protagonisti dell’evento.

Commenti
 
Raffaele Balacco 2 sett fa su fb
"Fiera del mobile" sembra il Salone del mobile di Milano! 😂
Salva Giti 2 sett fa su fb
La Psicosi è una cosa, i fatti sono un'altra. "Al meeting organizzato dalla britannica Servomex hanno partecipato 109 dipendenti del gruppo, tra cui 94 stranieri. Uno arrivava dalla città di Wuhan. In quell'hotel c'era anche l'uomo di Brighton che, prima di tornare a casa, ha trascorso qualche giorno in un resort sulle Alpi francesi, contagiando un gruppo di connazionali...... ....Almeno tre cittadini europei e sette asiatici contagiati. A collegare i casi di coronavirus accertati in Francia, Spagna, Gran Bretagna, Malesia e Corea del Sud è un filo rosso che parte dal meeting organizzato all’hotel Grand Hyatt di Singapore dalla britannica Servomex. Una due giorni, dal 20 al 22 gennaio, a cui hanno partecipato 109 dipendenti del gruppo, tra cui 94 stranieri. Uno arrivava dalla città di Wuhan, epicentro dell’epidemia" Quando palesemente non puoi controllare chiunque, provenienza, etc, ti regoli di conseguenza.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 13:36:12 | 91.208.130.86