Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
9 min
«Il rischio di una Brexit no deal è reale»
ITALIA
1 ora
Bufera sul ponte Morandi, lascia l'ad di Atlantia
ITALIA
1 ora
Venezia, schianto mortale a sud della diga di San Nicolò
STATI UNITI
1 ora
Uccide tre presunti rapinatori adolescenti
STATI UNITI
2 ore
New York, semaforo rosso alle sigarette elettroniche aromatizzate
VENEZUELA
2 ore
Il Parlamento ratifica Guaidò presidente ad Interim
ITALIA
3 ore
«Sì, anche i migranti usano WhatsApp e le emoji»
ISRAELE
11 ore
Netanyahu senza maggioranza, Gantz avanti d'un soffio
ITALIA
12 ore
Renzi lancia "Italia viva"
SPAGNA
12 ore
La Spagna torna al voto
STATI UNITI
12 ore
Gli Usa fanno causa a Snowden per il libro
INDIA
14 ore
Scappa con l'elefante perché vogliono separarli, trovato dai giornalisti
STATI UNITI
14 ore
75 miliardi di dollari dalla Fed
CITTÀ DEL VATICANO
14 ore
Abusi sessuali, due preti rinviati a giudizio
STATI UNITI
15 ore
Ubriaca, va a prendere il fidanzato fermato per guida in stato di ebrezza: arrestata
STATI UNITI
22.08.2019 - 15:090
Aggiornamento : 17:50

Victoria's Secret in crisi: vendite in calo del 7%

Per il produttore di lingerie si tratta del quarto trimestre consecutivo di contrazione su base annuale

NEW YORK - La lingerie di Victoria's Secret è in crisi. Nel secondo trimestre le sue vendite sono calate del 7% a 1,61 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti. Per Victoria's Secret si tratta del quarto trimestre consecutivo di contrazione delle vendite su base annuale.

I risultati deludenti pesano su L Brands, il gruppo a cui fa capo Victoria's Secret: i ricavi sono calati a 2,9 miliardi di dollari nel secondo trimestre, sotto i 2,98 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso e sotto i 2,95 miliardi attesi dagli analisti.

Di recente L Brands è salita alle cronache con lo scandalo di Jeffrey Epstein, l'ex miliardario travolto dalle accuse di traffico sessuale di minori. Il fondatore e amministratore delegato di L Brands, Leslie Wexner, ha infatti avuto Epstein come manager personale del suo portafoglio per due anni.
 
 

Commenti
 
SosPettOso 3 sett fa su tio
In "Where to Invade Next" Michael Moore spiega che i lussuosi capi di Victoria's sono realizzati da carcerati pagati pochi centesimi all'ora. Praticamente un'azienda schiavista....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-18 09:55:33 | 91.208.130.86